NL: continua la marcia del Friborgo. Sconfitte le ticinesi

Archiviato il primo turno di Swiss Cup, nel campionato di NL continua la marcia al vertice del Friborgo che nel fine settimana ha sconfitto nell’ordine Kloten e Ginevra. Di misura e in rimonta (2-1) il successo contro gli zurighesi, in un match deciso nel terzo periodo dalla rete di Jim Slater. I burgundi si ripetevano violando Les Vernets (4-2). Al gol in apertura dell’ex Slater, dopo un contropiede fulmineo in situazione di shorthanded, replicava Petschenig con un gran tiro dalla linea blu. Le reti successive di Rossi, Sprunger e Kienzle non lasciavano però scampo alla formazione di Woodcroft, già sconfitta la sera precedente dal Langnau (3-2), dopo l’overtime deciso dalla rete di Gagnon, e ora in crisi.

Sei punti nel week-end, li hanno incamerati anche i campioni in carica del Berna, che dopo aver sconfitto in rimonta alla BernArena il Losanna (4-1) grazie a una doppietta di Haas, si sono imposti (5-2) anche a Biel. Dopo l’illusorio vantaggio iniziale dei seeländer siglato dal Top Scorer Rajala, liberato alla perfezione dall’assist in backhand di Earl, arrivava dapprima il pareggio di Scherwey e, successivamente, grazie all’ottima prestazione degli stranieri della formazione ospite, le altre quattro marcature che completavano la cinquina finale. Due per Ebbett e una a testa per Noreau e Arcobello.

Un passo indietro, anche piuttosto inaspettato, la ha fatto certamente il Lugano che, dopo aver incantato la scorsa settimana battendo nell’ordine Kloten, ZSC Lions e Berna, si è fatto battere con davvero poche attenuanti dal Losanna (4-1). Qualche occasione sprecata, soprattutto nel periodo centrale, e un clamoroso palo di Sangunietti, non possono bastare per recriminare sull’esito finale del match. Una vittoria ampiamente meritata per i padroni di casa che, con le reti di Danielsson, Frick, Zangger e Herren, possono ora tirare un respiro di sollievo.

Sempre discontinuo invece lo Zurigo che pur ritrovando i gol di Pettersson, si è fatto soprendere in casa dal Biel (4-2). E’ stato impossibile per i  Lions,  recuperare un handicap iniziale di tre reti,  tutte subite nel primo periodo e nell’arco di soli dodici minuti. Gol  di Micflikier, Fuchs e Forster. La sera successiva, però, la formazione di Wallson si riscattava parzialmente conquistando due punti alla Valascia, contro un Ambrì mai domo (5-4). A punire i leventinesi è stato proprio l’ex bianconero Pettersson, autore della rete decisiva in overtime. Protagonista in negativo, invece, per i biancoblu, si è rivelato nella serata Matt D’Agostini autore del contestatissimo fallo risultato decisivo, costato la penalità di partita all’attaccante canadese. Nelle posizioni di vertice,  grande dimostrazione di forza dello Zugo, vice campione in carica, che ha lasciato le briciole all’ambizioso Davos di Del Curto (5-1). Dopo soli 42”, il gol di Marc Wieser illudeva i gialloblu, raggiunti dal  pareggio di Grossmann, prima di venire travolti grazie a due reti per tempo realizzate nell’ordine da Schlumpf, Roe, Lammer e dal solito Stalberg. I grigionesi si riscattavano prontamente al termine dell’unico incontro domenicale, sconfiggendo l’Ambrì (4-2) grazie alle tre reti realizzate nel periodo conclusivo. Con Ambuhl in panca puniti, decidevano le reti di Sciaroni e Walser.  

Sotto la linea, ha rotto finalmente il ghiaccio il Kloten, che ha conquistato la prima vittoria stagionale a spese del Langnau con un rotondo (4-0). Dopo la rete in doppia superiorità numerica di Hollenstein, arrivavano le segnature di Schlagenhauf, Praplan e Sallinen decisive per confezionare il poker finale.

L’infortunio ad una coscia occorso a Marco Maurer, che lo costringerà a stare lontano dal ghiaccio per tre settimane, costringe il Biel a tornare sul mercato ingaggiando dal Torpedo Nizhny Novgorod (KHL) il terzino statunitense Sam Lofquist. Il ventisettenne ha firmato un contratto valido fino a fine stagione.

 

 

Risultati

venerdì 22 settembre
Zurigo   – Biel     2-4
Friborgo – Kloten   2-1
Berna    – Losanna  4-1
Langnau  – Ginevra  3-2 ot

sabato 23 settembre
Ginevra  – Friborgo 2-4
Zugo     – Davos    5-1
Ambrì    – Zurigo   4-5 ot
Biel     – Berna    2-5
Kloten   – Langnau  4-0
Losanna  – Lugano   4-1

domenica 24 settembre
Davos    – Ambrì    4-2

Classifica LNA (dopo 7 giornate)
1.Friborgo  18 punti
2.Biel      14
3.Berna     13*
4.Zugo      13*
5.Davos     13
6.Lugano    11*
7.Zurigo    10
8.Losanna    8*
9.Ambrì      7
10.Ginevra   7
11.Kloten    3
12.Langnau   3
*=una partita in meno


Top Scorer LNA
#                Club   Punti (reti+assist)
1.R.Nilsson     (Zurigo)  10     (3+7)
2.T.Rajala      (Biel)     9     (5+4)
3.M.D’Agostini  (Ambrì)    9     (5+4)
4.A.Erkinjuntti (Langnau)  9     (3+6)      

Top Goalies
#                     Club     Svs%    GAA
1.L.Genoni           (Berna)   94,48   1.65
2.B.Brust            (Friborgo)93,39   2.14
3.C.Huet             (Losanna) 92,63   2.36
4.T.Stephan          (Zugo)    92,51   2.29
5.L.Boltshauser      (Kloten)  92,42   2.03

Gli highlights delle gare dell’Ambrì e Lugano

youtu.be/75nhwr6lsu4

youtu.be/ggr__Q5AEtw

Tags: