Il Bolzano traccia la via giusta, Fehervar travolto 7 a 2 al Palaonda

(Comun. stampa HC Bolzano) – L’HCB Alto Adige Alperia risorge dalle proprie ceneri. Prova di forza al Palaonda contro il Fehervar, investito con un netto 7 a 2, nonostante le assenze di Clark e Bernard per infortunio. Primo tempo spaziale dei biancorossi, che piazzano un parziale di 5 a 0 decidendo di fatto già la gara. Foxes in goal con sei marcatori diversi: Halmo (doppietta), Oleksuk, Frigo, Tomassoni, Smith e Angelidis.

Nel primo tempo il Bolzano è semplicemente devastante. Dopo poco più di 4 minuti grande giocata di Smith in neutra, puck per Oleksuk che davanti a Visentin non può sbagliare. I Foxes continuano a macinare gioco e il Fehervar fa fatica a farsi vedere dalle parti di Melichercik. Al 10:13 ecco il raddoppio: botta dalla distanza di Stefano Marchetti e deviazione provvidenziale di Frigo, che spiazza Visentin. Da quel momento i biancorossi sono inarrestabili: al 12:33, in powerplay, Petan serve un assist perfetto per Austin Smith, che spara in rete il 3 a 0. Al 16:49 accade l’incredibile: Tomassoni si inventa uno slapshot dalla propria zona di difesa, Visentin clamorosamente non trattiene e il disco entra in rete. 23 secondi più tardi arriva anche il 5 a 0: azione in velocità di Petan sulla destra, disco in mezzo per Mike Angelidis che con il polsino spolvera l’incrocio dei pali. Ungheresi annichiliti dopo 20 minuti di gioco.

Nel secondo tempo il Fehervar prova ad aumentare la pressione e Visentin lascia spazio al backup Miklos Rajna. Al minuto 24:00 gli ungheresi accorciano le distanze, grazie a David Gilbert che devia in rete la conclusione dalla distanza di Latendresse. Bolzano che non si fa intimidire e, in powerplay, centra la sesta rete: è Mike Halmo a beffare Rajna con un bolide al volo dalla media distanza. Non impeccabile nell’occasione l’estremo difensore ospite. Biancorossi che resistono a due powerplay avversari consecutivi e poi si fanno vedere ancora con insistenza dalle parti di Rajna, ancora con una powerplay unit decisamente in palla. Il risultato però non cambia più fino alla seconda sirena, 6 a 1 in favore dei Foxes.

Terzo drittel con il Fehervar in pressione e Bolzano che controlla senza particolari problemi. Gli ungheresi in powerplay riescono ad accorciare le distanze con un missile dalla corta distanza di Erdely, poi nel finale con due uomini in più i Foxes chiudono definitivamente il tabellino sul 7 a 2 con Mike Halmo, che con un gran polsino centra la doppietta personale.

Egger e compagni torneranno sul ghiaccio venerdì 29 settembre alle ore 19:15 in casa del Graz. Domenica 1 ottobre al Palaonda arriverà invece lo Znojmo.

HCB Alto Adige Alperia – Fehervar AV19 7 – 2 [5-0; 1-1; 1-1]
Reti: 04:25 Travis Oleksuk (1-0); 10:13 Luca Frigo (2-0); 12:33 Austin Smith PP1 (3-0); 16:46 Matt Tomassoni (4-0); 17:09 Mike Angelidis (5-0); 24:00 David Gilbert (5-1); 30:06 Mike Halmo PP1 (6-1); 48:44 Csanad Erdely PP1 (6-2); 58:27 Mike Halmo PP2 (7-2)
Arbitri: Gamper, Stolc / Kaspar, Schauer
Spettatori: 2.568