IHL: l’Alto Adige primeggia nelle gare del sabato

E’ netta la supremazia delle formazioni altoatesine nelle prime quattro gare del secondo turno di IHL, nei confronti delle rivali lombarde e venete. Dopo 120’ di gioco, Roland Fink è l’unico portiere a non aver subito ancora reti.

In attesa della decisione del Giudice sportivo sull’impiego irregolare di Lorenz Daccordo in Ora-Merano, le Aquile bianconere incassano il secondo successo sul ghiaccio. Contro il Varese, la formazione di Max Ansoldi trova il vantaggio con il Capitano Ingemar Gruber in situazione di quattro contro quattro; nel finale del primo tempo ai bosini costa caro l’errore, banale, di Michael Mazzacane, il quale, in penalty killing (Matteo Cesarini nel penalty box) lancia ad un compagno la stecca persa in precedenza. Gli arbitri, senza esitare, fischiano il rigore trasformato da Pontus Moren.  I padroni di casa approfittano della mancanza di disciplina tra i Bandits per allungare con Manuel Lo Presti; da metà gara i meranesi prendono il largo fino al 7-0 finale che consente a Roland Fink si incassare il secondo shutout consecutivo.

In contemporanea ad Appiano i Pirati hanno ospitato il Feltreghiaccio. I Picchi, al debutto nella IHL 2017/18, hanno tenuto testa ai vicecampioni di categoria per un periodo, impattando con il neoacquisto Patrick Tormen, il vantaggio di Sebastian Willeit. A 2” dal primo riposo, Stefan Unterkofler, sfruttando una situazione di superiorità, ha regalato il nuovo vantaggio al gialloblù. Nei periodi successivi i padroni di casa hanno dilagato fino al 7-1. Giorgio De Giacinto ha fissato il punteggio sul definito 7-2.

Gara a senso unico a Ora, dove i Frogs dominano il Como andando in rete con sei marcatori differenti. I lariani, presentatisi con solo dodici uomini di movimento, hanno badato a limitare i danni subendo un solo goal in inferiorità.

Il Caldaro sale al secondo posto in classifica andando ad espugnare l’Alvise De Toni di Alleghe. In una partita avara di conclusioni, Michele Volcan trova la via del goal nel primo tempo; nel secondo periodo i Lucci raggiungono il doppio vantaggio in due occasioni con Manuel Gamper e Thomas Pichler, le cui reti sono intervallate da quella di Loris De Val in power play. Gli altoatesini assestano l’allungo decisivo nel terzo tempo con Mirko Quinz e Raphael Felderer.

Il secondo turno si concluderà domenica con Fiemme-Chiavenna e Pergine-Milano Rossoblu.

Programma e risultati

sabato 23 settembre
Alleghe  – Caldaro   1-5
Appiano  – Feltre    7-2
Ora      – Como      6-0
Merano   – Varese    7-0

domenica 24 settembre
Fiemme   – Chiavenna —
Pergine  – Milano RB —

Classifica
1.Merano      6 punti
2.Caldaro     5
3.Appiano     4
4.Milano RB   3*
5.Fiemme      3*
6.Ora         3
7.Varese      3
8.Feltre      0*
9.Alleghe     0*
10.Chiavenna  0*
11.Pergine    0*
12.Como       0
*=una partita in meno

Tags: