Troppo Milano per il Chiavenna

Tutto facile per il Milano Rossoblù nella prima giornata di Italian Hockey League: i milanesi superano agevolmente il Chiavenna mettendo in cassaforte i tre punti già nel primo tempo chiuso con un poker.
Il Milano si presenta sul ghiaccio senza Radin in difesa e Migliore e Colombo (risentimento muscolare) in attacco. Coach Da Rin arretra Piccinelli a dare manforte al reparto arretrato. Il Chiavenna deve rinunciare a Stefano Pedretti per un infortunio al piede.

Nei primi minuti i padroni di casa devono far fronte ad una situazione di inferiorità (Schina in panca puniti), scontata la quale è la formazione guidata da Da Rin a trovarsi in power play e a passare in vantaggio con Perna che uccella Andre Rivoira nell’uno contro zero. Disco al centro e raddoppio dei saimini con una botta dalla media distanza di Petrov. Nonostante l’allungo il Milano non si accontenta continuando a spingere in attacco, l’attaccante italoestone triplica al termine di un’azione insistita nata da una situazione di superiorità. Nel finale Re innesca un contropiede finalizzato da Borghi con un tiro di prima intenzione che non lascia replica all’estremo difensore chiavennasco. Al primo riposo il divario tra le due formazioni si traduce in 18 tiri a 5 per i milanesi.

Il leit motiv rimane invariato nei periodi successivi: i meneghini arrotondano il punteggio con altri tre goal di Perna, di cui uno in inferiorità e uno in power play, Senoner, Asinelli, Petrov, anch’egli in situazione di uomo in meno, e Terzago, mentre gli ospiti sporcano la prestazione di Tura con i goal di Alex Tava, in rete con un onetimer su assist dell’ex Gherardi, e Holzknecht in un momento di rilassamento dei padroni di casa. Quando la partita sembra avviata ad un finale senza altri sussulti, al terzo goal dei verdeblù di Gallegioni, lo stesso attaccante, Gherardi e Ilic, a difesa di Tura, danno vita ad una breve rissa che costa loro un 2+2 ciascuno. Al 56.24 lo score è completato in power play da Schina.

Milano Rossoblù – Chiavenna 12-3 (4-0; 3-0; 5-3)
Milano Rossoblù: Alessandro Tura (Riccardo Pignatti); Fabrizio Senoner – Alessandro Re – Stefan Ilic – Andrea Schina – Lorenzo Piccinelli – Andrea Fadani – Daniel Belloni – Emanuele Carati; Davide Xamin – Aleksandr Petrov – Domenico Perna – Andrea Pirelli – Andrea Vanetti – Simone Asinelli – Mattia Alario – Marcello Borghi – Tommaso Terzago. Coach: Massimo Da Rin
Chiavenna: Andrea Rivoira (dal 49.00 Andrea Lisignoli); Niccolò Lo Russo – Matteo Marini – Luca Rivoira – Mirco Pedranzini – Mirko Bonenti; Stefano Gherardi – Alex Tava – Samuele Finessi – Manuel Tenca – Lorenzo Marcati – Davide Holzknecht – Davide Molinetti – Davide Maraffio – Edoardo Gallegioni – Chrisitan Formica. Coach: Gian Marco Crameri
Arbitri: Simone Mischiatti e Fabio Lottaroli Linesmen: Albano Lisignoli e Jeremy Bassani
Penalità: Milano Rossoblù 16 (2/6/8) – Chiavenna 20 (6/2/12)
Tiri: Milano Rossoblù 53 (18/23/12) – Chiavenna 17 (5/3/9)
Marcatori: (1-0) 04.05 Domenico Perna (Andrea Vvanetti – Marcello Borghi) PP; (2-0) 04.13 Aleksandr Petrov (Andrea Schina – Stefan Ilic); (3-0) 10.56 Aleksandr Petrov (Davide Xamin – Tommaso Terzago); (4-0) 17.54 Marcello Borghi (Domenico Perna – Andrea Vanetti); (5-0) 31.49 Domenico Perna (Marcello Borghi – Fabrizio Senoner) SH; (6-0) 37.32 Fabrizio Senoner (Marcello Borghi); (7-0) 38.37 Simone Asinelli (Mattia Alario – Lorenzo Piccinelli); (8-0) 45.15 Aleksandr Petrov SH; (9-0)  48.03 Domenico Perna (Marcello Borghi – Alessandro Re) PP; (10-0) 49.00 Tommaso Terzago (Aleksandr Petrov – Davide Xamin) PP; (10-1) 51.05 Alex Tava (Stefano Gherardi); (10-2) 52.39 Davide Holzknecht (Mirco Pedranzini – Manuel Tenca); (11-2) 54.34 Domenico Perna (Andrea Vanetti); (11-3) 55.10 Edoardo Callegioni; (12-3) 56.24 Andrea Schina (Alessandro Re – Tommaso Terzago) PP
Spettatori: 1.287

Tags: