LNA: due turni di emozioni prima dei playoff

Penultimo e ultimo turno di stagione regolare per il Campionato Svizzero di hockey su ghiaccio, che sono andati in scena nelle ultime due serate, ravvicinate come da buona e “pazza” tradizione elvetica. Se le squadre che giocheranno i play off sono già ben conosciute ormai da qualche giornata, quello che rimane da decidere sono le posizioni e dopo queste giornate il piano sarà definitivo.

venerdì 24 febbraio
Zurigo   – Friborgo 3-1
Losanna  – Lugano   1-2
Langnau  – Zugo     6-3
Kloten   – Ambrì    2-1 so
Biel     – Davos    2-3
Berna    – Ginevra  2-1 so

Zurigo – Friburgo ha significato la seconda contro la penultima e come da pronostico i padroni di casa hanno avuto la meglio, trovando la vittoria per 3 a 1. Dopo un primo periodo equilibrato e incerto, dove non si è vista la differenza di caratura, il secondo drittel è quello giusto per lo Zurigo che ha sbloccato l’incontro, andando due volte in rete, prima con Pestoni e poi con Nilsson. Il terzo periodo in powerplay gli zurighesi triplicano ancora con Nilsson, prima della rete della bandiera del Friburgo realizzata da Marcon.

Prosegue il trend positivo del Lugano che riesce a superare anche il Losanna, collocato in classifica in posizione migliore rispetto ai ticinesi. Primo periodo a reti inviolate, poi nella prima metà del secondo arriva il vantaggio bianconero di Lapierre, pareggiato però qualche minuto dopo da Junland grazie ad un powerplay. A 9′ dalla sirena di fine partita è stato Fazzini a dare la gioia piena al Lugano.

Vince a sorpresa il Langnau contro uno Zug che sta attendendo i playoff avendo una posizione di classifica più che salda. E’ un powerplay a far scatenare il primo urlo dei tifosi di casa, ma la chiave di volta è a inizio ripresa: nei primi 2′, nell’arco di pochi secondi arrivano altre due reti del Langnau. Iniziano benissimo gli ospiti il terzo periodo di gara ma due reti in powerplay e l’ultima a porta vuota saldano il risultato sul 6 a 3 finale.

Ancora sconfitto l’Ambri Piotta in uno scontro con il Kloten. La partita ha riguardato la parte bassa della classifica, ma non per questo si è mostrata meno avvincente, al punto che sono stati necessari i rigori per decretare la vittoria per 2 a 1 da parte del Kloten. Primo tempo, tanto per non smentire l’andamento di giornata, si è chiuso a reti bianche mentre il secondo drittel ha visto la rete dei padroni di casa realizzata da Bieber. Nel terzo tempo gli ospiti riescono a pervenire al pareggio in una situazione di powerplay concretizzata da Emmerton. Nella lotteria dei rigori è Praplan e realizzare l’unico e vincente rigore della serie.

Tra Biel e Davos si è sviluppata una partita vibrante. Il vantaggio è merito di Earl del Biel, intorno alla metà del primo terzo di gara, ma il pareggio arriva dopo i primissimi secondi tracorsi dal primo ingaggio della ripresa con Ruutu e il raddoppio giunge poco dopo per opera di Wieser. La rimonta del Biel si materializza intorno a metà gara, mentre la rete finale vincente è di Ambuhl a inizio terzo drittel. Il 2-3 regge fino al termine della gara.

Partita incredibile quella tra Berna e Servette. L’1 a 1 con cui si è chiuso il primo periodo di gioco lasciava presagire un proseguo  con molte reti, soprattutto dopo il provvisorio vantaggio dei padroni di casa arrivato dopo soli 2′ di gioco con Reichert. Invece, dopo il pareggio di Almond, la sfida si è mantenuta in perfetto equilibrio fino al 60° e anche oltre. Da non credere la serie di rigori che è stata necesaria per decretare la squadra vincente: ben 24 complessivamente! La rete della vittoria è stata firmata da Noreau.

sabato 25 febbraio
Ambrì    – Losanna  3-2
Davos    – Langnau  6-2
Friborgo – Berna    4-7
Lugano   – Zurigo   3-2 ot
Ginevra  – Kloten   2-4
Zugo     – Biel     4-3

Ambri Piotta contro Losanna è una partita che significa ben poco soprattutto per gli ospiti, i quali beneficiano di una posizione di classifica che è inattaccabile, mentre i biancoblu ticinesi vogliono trovare nuova spinta emotiva per quest’ultimo spiraglio di stagione. Il primo tempo i ticinesi lo chiudono col minimo vantaggio grazie al gol realizzato da Fuchs e aprono il secondo periodo trovando il raddoppio con Hall, bravo, in superiorità numerica, a metter dentro il secondo disco. La reazione del Losanna assume corpo qualche minuto dopo grazie a Mieville che riduce lo svantaggio sempre con l’uomo in più. L’Ambri trova la vittoria in apertura del terzo tempo e la rete del Losanna a 7′ dal termine serve solo per alimentare una speranza resa vana dalla sirena finale.

Pronti via e il Langnau passa al doppio vantaggio entro i primi 2′ di gioco per merito di Didomenico e Mecenauer. Il Davos risponde più tardi e riesce prima a dimezzare lo svantaggio con Ambuhl e successivamente a trovare il pareggio in superiorità numerica. A inizio del secondo periodo di gioco ancora un giocatore del Davos gonfia la rete avversaria e i padroni di casa ribaltano clamorosamente l’incontro. Nel terzo periodo c’è modo e tempo per segnalare altre tre reti da parte della squadra di casa per il 6 a 2 finale.

Il Berna trova l’immediato vantaggio sul ghiaccio di Friburgo per merito di Rendegger ma a cavallo di metà periodo è Marchon che regala il pareggio alla squadra di casa. Da questo momento in poi si “scatena” la reazione della capolista, che sa rifilare due reti nello spazio di un paio di minuti, andando a riposo al primo intervallo col doppio vantaggio. Probabilmente questo parziale ha rilassato eccessivamente il Berna: al minuto 26′ due reti in 15″ hanno portato il Friburgo a raggiungere il meritato pareggio. La gioia dura poco in quanto a distanza di un minuto, ad esultare e ancora la squadra ospite. Sul più bello però i padroni di casa cedono e trova terreno fertile il Berna, infilando per ben altre tre volte la gabbia di casa e portando il risultato sul 7 a 4.

Molto interessante la sfida che ha opposto il Lugano allo Zurigo. Sul ghiaccio di casa i ticinesi erano chiamati a dar continuità alla luce dei prossimi playoff, misurandosi con un avversario di tutto rispetto e con miglior classifica. Il primo parziale è favorevole ai padroni di casa che chiudono in vantaggio con Hoffman. Per vedere la rete ospite si è dovuto attendere il secondo drittel. Il Lugano però non si abbatte e riesce, con Sannitz, a trovare il vantaggio a metà gara. A 9′ dal termine è Suter a smorzare gli entusiasmi ticinesi e prolungare l’incontro ai tempi supplementari. E’ Martensson che dopo 150″ manda tutti sotto la doccia facendo esplodere la Resega di Lugano per il gol vittoria!

Primi minuti ricchi di gioco e azioni quelli tra Servette e Kloten con il risultato che dopo 7′ ha già visto una rete per parte. Sempre nel primo periodo è Grassi che offre al Kloten il risposo con il vantaggio. Il pareggio del Servette giunge al 50° e anche in questo caso la gioia dura giusto un grido in quanto dopo pochi secondi il Kloten passa ancora e all’ultimo secondo a porta vuota trova il 4 a 2 finale a proprio favore.

Tutto semplice per lo Zug che contro il Biel ha modo di “testare” la forma playoff e lo fa improntando fin da subito il match verso i giusti binari. Una rete nel primo terzo e due nel secondo, incanalano la sfida nella direzione di casa, costringendo agli ospiti ad un tentativo di rimonta disperato. Tutto ciò vale per i primi due tempi, perchè poi il tentativo di cui si parlava prima c’è e mette paura alla compagine di casa. Nei primi 6′ del terzo drittel il Biel trova tre reti, intervallate però dalla quarta marcatura dello Zug, che vince di misura 4 a 3.

Gli accoppiamenti dei Quarti di finale (Best of 7)

Berna-Biel
Zurigo-Lugano
Zugo-Ginevra
Losanna-Davos 

Game 1 sabato 04.03.2017
Game 2 martedì 07.03.2017
Game 3 giovedì 09.03.2017
Game 4 sabato 11.03.2017
Game 5 martedì 14.03.2017*
Game 6 giovedì 16.03.2017*
Game 7 sabato 18.03.2017*
* eventuali

Ultimi giorni dedicati ai rinnovi di contratti: lo Zurigo prolunga per due anni con l’attaccante Jerome Bachofner, attualmente nel farm team del GCK. Il difensore Anthony Huguenin vestirà per altre due stagioni la maglia del Langnau, mentre il pari ruolo del Berna, Ramon Untersander ha trovato l’accordo che lo terrà nella tana degli Orsi per altri quattro anni.

 

Classifica LNA (dopo 50 giornate)
1.Berna    109 punti
2.Zurigo   104
3.Zugo      96
4.Losanna   80
5.Davos     78
6.Ginevra   73
7.Lugano    73
8.Biel      70
9.Kloten    62
10.Langnau  59
11.Friborgo 48
12.Ambrì    48

Top Scorer LNA
#                Club   Punti (reti+assist)
1.M.Arcobello   (Berna)   55     (25+30)
2.J.Sprunger    (Friborgo)51     (26+25)
3.R.Cervenka    (Friborgo)51     (16+35)
4.R.Nilsson     (Zurigo)  51     (14+37)
5.L.Martschini  (Zugo)    49     (23+26)

Top Goalies
#                  Club       Svs%  GAA
1.L.Genoni        (Berna)    93,6   2.11
2.T.Stephan       (Zugo)     92,9   2.18
3.L.Flueler       (Zurigo)   91,2   2.22
4.C.Huet          (Losanna)  91,8   2.47
5.R.Mayer         (Ginevra)  92,6   2.53

Tags: ,