LNA: delineate le partecipanti ai playoff

Con la disputa del quarantottesimo turno sono state delineate le otto squadre che prenderanno parte ai playoff 2017: all’appello mancavano Biel e Lugano che hanno centrato l’obiettivo nel weekend: i seeländer battendo il Ginevra, Il Lugano al termine del derby con l’Ambrì (e la contemporanea sconfitta casalinga del Langnau con il Berna). Completato il quadro della postseason, rimane da stabilire le posizioni: la lotta più interessante è quella per il quinto posto che coinvolge quattro squadre racchiuse in quattro punti.

Fine settimana dai risultati contrastanti per le ticinesi: se il Lugano ha ripreso a navigare a gonfie vele, l’Ambrì Piotta ha mostrato quanto di peggio potesse fare. Le due settimane di sosta hanno restituito una formazione leventinese smarrita e disarmante; l’effetto Dwyer svanito in un amen, come le prestazioni mostrate del derby vinto ad inizio febbraio e la sconfitta di misura di Davos. Tornati sul ghiaccio Friborgo e i sottocenerini hanno strapazzano i biancoblù sommergendoli di goal (12!!) ed ottenendo due comodi shutout per Benjamin Conz ed Elvis Merzlikins. Cambi di allenatori (leggasi Hans Kossmann) o allontanamenti in corsa (vedi Diego Scandella) si sono dimostrati dei palliativi che nascondono problematiche ben più profonde.
Il Lugano ha ritrovato continuità: tre vittorie piene consecutive in campionato non erano mai state ottenute in questa stagione. Le ultime due contro il Davos (leggi la cronaca) e Ambrì tengono vive le speranze di migliorare la posizione in classifica ed evitare il Berna già ai quarti di finale. Nell’ultimo derby stagionale i tre punti sono stati messi in ghiaccio già nel primo tempo con Stefan Ulmer, Luca Fazzini e Julian Walker.

Rimane tutto invariato nelle prime quattro posizioni in classifica: il Berna prosegue il proprio cammino sbarazzandosi di Kloten e Langnau: se contro gli ex aviatori gli Orsi devono far fronte ad un tentativo di rimonta degli avversari con Bobby Sanguinetti e Romano Lemm, le Tigri si dimostrano più docili e a metà gara il bottino è già al sicuro. Giallorossi arrendevoli anche nella gara domenicale contro lo Zurigo: il parziale di 0-2 dopo 4’ di gioco e una parziale di 2 tiri contro i 13 degli avversari illustrano bene la supremazia dei Lions vittoriosi 8-3. Meno agevole la trasferta a Davos dei zurighesi che hanno dovuto replicare al ribaltamento del risultato operato da Mauro Jörg e Marc Wieser con i goal di Fabrice Herzog e Severin Blindenbacher che sono valsi il 4-3 finale.
Lo Zugo incassa la quarta sconfitta di fila contro il Losanna, maturata negli ultimi 21’ di gioco (Harri Pesonen e doppietta di Yannick Herren) ed interrompe la striscia negativa contro il Friborgo, sebbene i burgundi spaventino i Tori con il vantaggio di Benjamin Neukom reso innocuo da Lino Martschini e compagni.
Niente rivincita del Losanna nell’ultimo derby romando, a distanza di quattro giorni il Ginevra s’impone nuovamente: in vantaggio 5-1 ad inizio terzo tempo, le Aquile hanno un blackout che permette ai vodesi di riaprire la partita in meno di 1’ con Joel Genazzi, Dustin Jeffrey e Harri Pesonen; a tranquillizzare i granata ci pensa Nick Spaling con un goal lampo.
Il doppio stop trascina il Davos nella bagarre per il quinto posto, ne giova anche il Biel che, con il successo sul Ginevra, maturato nel terzo tempo con i goal di Matthias Rossi, Marc-Antoine Pouliot e Julian Schmutz, scavalca i grigionesi. Ai seeländer non riesce l’allungo: a Kloten, due volte in vantaggio con Mathieu Tschantré e Pouliot, i bernesi sono superati dal goal decisivo di Patrick Obrist.

La Federazione svizzera ed Infront hanno sottoscritto un accordo con il quale si vuole assicurare la disputa della Coppa Svizzera fino al 2021. Dalla prossima edizione la squadra vincitrice incasserà 100 mila franchi, la seconda finalista 60.000 franchi.
Lo statunitense Ryan Shannon, attaccante dello Zurigo, appenderà i pattini al chiodo al termine del torneo in corso.
il quarantenne Martin Plüss non vuole saperne di ritirarsi, non trovando un accordo con il Berna, l’attaccante a fine stagione lascerà gli Orsi.
Il Langnau rinnova i contratti del finlandese Elo Eero, Alexei Dostoinov e Nils Berger. Per ciascuno dei tre attaccanti il prolungamento è di due anni.

 

Risultati LNA:
venerdì 17 febbraio
Friborgo – Ambrì    7-0
Biel     – Ginevra  6-3
Losanna  – Zugo     3-0
Berna    – Kloten   3-2
Lugano   – Davos    3-1

sabato 18 febbraio
Zugo     – Friborgo 4-1
Ginevra  – Losanna  6-4
Kloten   – Biel     3-2
Davos    – Zurigo   3-4
Langnau  – Berna    2-4
Ambrì    – Lugano   0-5

domenica 19 febbraio
Zurigo   – Langnau  8-3

Classifica LNA (dopo 48 giornate)
1.Berna    101 punti°
2.Zurigo    97°
3.Zugo      93°
4.Losanna   80
5.Ginevra   72
6.Biel      70°
7.Davos     69°
8.Lugano    68
9.Kloten    57
10.Langnau  56
11.Friborgo 48
12.Ambrì    44°
°=una partita in meno

Top Scorer LNA
#                Club   Punti (reti+assist)
1.M.Arcobello   (Berna)   51     (23+28)
2.J.Sprunger    (Friborgo)50     (25+25)
3.R.Cervenka    (Friborgo)50     (16+34)
4.L.Martschini  (Zugo)    47     (23+24)
5.L.Klasen      (Lugano)  47     (11+36)

Top Goalies
#                  Club       Svs%  GAA
1.T.Stephan       (Zugo)     93,0   2.12
2.L.Genoni        (Berna)    93,6   2.12
3.L.Flueler       (Zurigo)   91,0   2.27
4.C.Huet          (Losanna)  91,8   2.48
5.R.Mayer         (Ginevra)  92,5   2.55

Tags: ,