Lugano: i rigori premiano il Berna

Bianconeri sconfitti 2-1. Nel periodo centrale, Noreau portava in vantaggio gli ospiti ma, a 24”dal termine, arrivava il pareggio di Lapierre. Decidono i rigori realizzati da Bodenamnn e Lasch.

L’obiettivo doveva essere quello di dimenticare in fretta la sanguinosa sconfitta casalinga della scorsa settimana contro il Kloten che, di fatto, ha finito per riaprire i giochi per la corsa ai playoff. L’avversario di turno, il Berna, non era sicuramente tra i più malleabili, nonostante fosse già qualificato da tempo per la fase successiva del campionato. Con grande fatica i bianconeri, dopo aver acciuffato il pareggio nei secondi finali, ottenevano almeno un punto cedendo ai tiri di rigore. La partita, iniziata solo alle 21,00,  a causa di un incidente nel traforo del S.Gottardo, che ha impedito agli ospiti di giungere in orario alla Resega, ha visto la consacrazione di Julien Vauclair,  premiato in pista come giocatore col maggior numero di partite disputate (790) con la maglia bianconera in LNA. Ireland ripresentava in formazione Lapierre, rinunciando all’apporto in fase difensiva di Wilson, nella settimana in cui la società bianconera ha annunciato il prolungamento dei contratti di Fazzini e Romanenghi.

Inizio convincente del Lugano, che si rendeva pericoloso soprattutto per merito della sua prima linea. Con Klasen ispirato e grazie alla verve di Fazzini, i bianconeri creavano diversi grattacapi alla porta di Genoni. I primi dieci minuti vedevano infatti il netto predominio della squadra di casa, brava a costruirsi altre occasioni da gol con Bertaggia e lo stesso Fazzini. La squadra della capitale agiva per lo più in transizione e. al minuto 11:06  un tiro di Ebbett, per poco non beffava Merzlikins. Al minuto 15:16 un gran diagonale di Vauclair veniva fermato con bravura da Genoni. I bianconeri cercavano con grande abnegazione il gol del vantaggio ma, prima Klasen e successivamente Furrer non riuscivano a scardinare la retroguardia dei campioni in carica. Proprio in chiusura di periodo, Bertaggia volava via in contropiede ma, solo davanti a Genoni, non riusciva a segnare, mentre Hirschi subiva la prima penalità della serata per una carica ai danni di Lasch.

Nel periodo centrale, gli “orsi” cercavano subito di sfruttare al meglio il loro power-play, ma tutti i tentativi di tiro verso la porta si infrangevano contro Merzlikins. La formazione di Jalonen si mostrava comunque più propositiva in fase offensiva e la difesa bianconera doveva fare gli straordinari per contenere gli attacchi dei bernesi. Al minuto 29:57 però, gli ospiti coglievano i frutti della loro pressione trovando il gol con Noreau, al termine di un’azione avviata da Rüfenacht e rifinita da Ebbett (0.1). Dopo il vantaggio il Berna sfiorava il raddoppio con Arcobello, mentre sull’altro fronte era invece il solito Bertaggia a spaventare Genoni. Al minuto 36:15, il Lugano poteva godere di due minuti di superiorità per un colpo di bastone di Krueger ai  anni di Bertaggia. Un’occasione ghiotta che la formazione bianconera non sapeva però capitalizzare, nonostante un tentativo di Fazzini deviato con bravura da Genoni. Nei minuti finali parecchi fischi arbitrali. A farne le spese nell’ordine Fazzini, Arcobello e Zackrisson.

Nel periodo conclusivo, Rüfenacht falliva in avvio il colpo del quasi KO solo davanti a Merzlikins. Anche i bianconeri sfioravano il gol in un paio di occasioni dimostrando di essere ancora vivi. Prima Furrer si faceva respingere il tiro da Genoni, mentre nell’azione successiva Brunner non inquadrava di un soffio il bersaglio. Dopo un altro intervento decisivo di Merzlikins sul tiro insidioso di Hischier, gli arbitri sorvolavano su un fallo ai danni di Sannitz, scatenando la disapprovazione dei tifosi presenti alla Resega. Finiva invece in panca puniti Sartori costretto a fermare fallosamente Ebbett in balaustra. La difesa bianconera reggeva, seppur a fatica, le offensive dei campioni in carica, mettendo in evidenza Merzlikins, bravo a fermare un tiro dalla blu dell’ex Calle Andersson. I bianconeri ci provavano fino alla fine, con Brunner che trovava la stecca di Blum a deviare la sua conclusione, mentre Ulmer non riusciva dalla blu a sorprendere l’ottimo Genoni.  A 1:47 dal termine Ireland richiamava in panchina Merzlikins, ma qualche secondo dopo Brunner e Arcobello finivano in panca puniti, così come Bürgler. Ma quando sembrava ormai con le spalle al muro,  con un uomo in meno, il Lugano trovava in contropiede grazie a Lapierre, uno dei suoi giocatori più discussi la rete del meritato pareggio (1.1) al minuto 59:36. Nell’overtime Merzlikins salvava prima su Scherwey dopo uno svarione di Klasen e, in seguito, su un diagonale di Andersson, anche se l’occasione più clamorosa l’ha avuta Martensson. Il match veniva deciso quindi dai tiri di rigore, dove gli unici a realizzare erano i bernesi Bodenmann e Lasch. Grazie a questo successo i campioni in carica mantengono così la vetta della classifica, mentre i bianconeri col punto conquistato, si confermano all’ottavo posto, allungando di un punto sulla coppia Kloten-Langnau (ora a sette punti) in attesa della trasferta di Friborgo.

Intervista a Julien Vauclair (di Roberto Vedani)

youtu.be/EndkshgUUzU

Lugano – Berna  1 . 2  ( 0 . 0 – 0 . 1 – 1 . 0  – 0 . 1 ) dopo i rig.

29 : 57  0 . 1  56. Noreau ( 25. Ebbett – 81. Rüfenacht )

59 :36  1 . 1  25. Lapierre ( 38. Sannitz ) SH1

Sequenza rigori :  Krueger parato – Fazzini parato – Bodenmann gol – Klasen parato – Lasch gol – Brunner parato – Noreau parato – Bürgler parato –

 

Penalità     : Lugano  6 x 2 min.                                        Berna  3 x 2 min.

Arbitri        : Marcus Vinnerborg – Marc Wiegand        Linesman  Franco Castelli – Simon Wüst

Spettatori  : 5711

Lugano : Merzlikins, Furrer-Chiesa(C), Klasen(TS)-Martensson-Fazzini,Vauclair(A)-Ulmer, Brunner-Zackrisson-Bürgler, Hirschi-Sartori, Bertaggia-Sannitz(A)-Walker, Ronchetti-Romanenghi, Reuille-Gardner-Lapierre. All.Ireland.

Berna : Genoni, Blum(A)-Untersander, Moser-Arcobello(TS)-Bodenmann, Krueger-Jobin, Scherwey-Plüss(C)-Hischier, Gerber-Noreau, Rüfenacht-Ebbett(A)-Lasch, Andersson-Kamerzin, Müller-Reichert-Berger. All.Jalonen.

Tags: ,