Il Bolzano chiude con il sorriso la regular season, Klagenfurt battuto 4 a 2

(Comun. stampa HC Bolzano) – L’HCB Alto Adige Alperia chiude nel migliore dei modi la stagione regolare, battendo per 4 a 2 il Klagenfurt davanti al pubblico del Palaonda. Match pimpante, nonostante fosse ininfluente per la classifica, e pieno di occasioni: ottime le prestazioni di Smith, che oggi sostituiva Melichercik, e Marchetti, autore di un goal e un assist.

Il Bolzano esordirà nel Pick Round, con in dote un punto, venerdì 20 gennaio, alle ore 19:15, in casa dei Black Wings Linz. A seguire, domenica 22 gennaio alle ore 17:30 al Palaonda andrà in scena il match contro i Red Bulls Salzburg.

La cronaca. Coach Tom Pokel rinunciava a Ryan Glenn e Nick Palmieri, entrambi a riposo e un po’ acciaccati. Primo tempo piuttosto divertente, con il Bolzano a fare la partita e a creare diverse occasioni da goal dalle parti di Madlener. Il Klagenfurt, però, punge al primo squillo: al nono minuto Hundertpfund salta Oberdörfer e piazza un rovescio all’incrocio dei pali imprendibile per Smith. La reazione biancorossa è immediata: 22 secondi più tardi Marchetti libera Frank davanti a Madlener, che concede il rebound sulla prima conclusione e nulla può fare sul secondo tentativo dell’attaccante altoatesino. Passano altri due minuti e i Foxes, in powerplay, centrano anche il vantaggio: botta dalla media distanza di Reid, altro rebound di Madlener e questa volta è Vallerand a ribadire in rete. 29 secondi dopo il 2 a 1, Kearney approfitta di un errore in uscita di zona del Klagenfurt e viola per la terza volta la gabbia austriaca. Padroni di casa avanti per 3 a 1 al ventesimo minuto.

Il match cala di intensità nel periodo centrale, il Bolzano va comunque vicino al quarto goal con una bella combinazione Gander-Bernard-Kearney, con quest’ultimo che sbaglia di un nulla sotto porta. Le occasioni fioccano, nonostante i ritmi più bassi, il KAC sfiora il goal con Kraus e Smith deve superarsi in un paio di incursioni davanti alla propria gabbia. Proprio quando sembra che la seconda frazione debba chiudersi a reti bianche, ecco che il Klagenfurt accorcia: bastano 9 secondi di powerplay agli austriaci per accorciare le distanze con un siluro dalla blu di Kapstad, che porta il risultato sul 3 a 2 a soli tre secondi dalla sirena.

Nel terzo drittel il Klagenfurt aumenta sensibilmente la pressione, mettendo in più occasioni alle strette il Bolzano. Smith si supera in un paio di occasioni, mentre dall’altra Oleksuk va a un passo dal goal che avrebbe chiuso i giochi. L’ottimo penalty kill biancorosso neutralizza un powerplay austriaco, poi a due minuti e mezzo dalla sirena coach Pellegrims decide di togliere il portiere per il sesto uomo di movimento, mossa azzardata perché il Bolzano riconquista immediatamente il puck e chiude la contesa sul 4 a 2 grazie al goal di Michele Marchetti. Seconda rete stagionale per l’attaccante fassano (prima al Palaonda), che chiude la serata con due punti all’attivo.

HCB Alto Adige Alperia – EC KAC 4 – 2 [3-1; 0-1; 1-0]
Reti: 09:52 Thomas Hundertpfund (0-1); 10:14 Daniel Frank (1-1); 12:20 Marc-Olivier Vallerand PP1 (2-1); 12:49 Denny Kearney (3-1); 39:57 Kevin Kapstad PP1 (3-2); 57:27 Michele Marchetti EN (4-2)
Arbitri: Gruber, Nikolic / Ettlmayr, Schauer
Spettatori: 2.470

Tags: