Lugano e Team Canada si contenderanno la 90^ Spengler Cup

Le due semifinali hanno visto il successo di Team Canada e Lugano. Se per i nordamericani la vittoria è stata di misura, contro una Dinamo Minsk mai doma, i bianconeri hanno mostrato tutta la loro forza imponendosi con un netto 4.0 sul Davos.

Nel primo incontro, il Team Canada cercava il pass per la finale nonché la rivincita nei confronti della Dinamo Minsk che già l’aveva sconfitto nella gara d‘esordio. Obiettivo raggiunto! Il primo periodo vedeva il netto predomino dei nordamericani che, dopo aver sprecato un power-play, passavano in vantaggio con Pouliot, ottimamente servito da un assist in backhand di Mickflikier. Al minuto 11:00, Graborenko si rendeva autore di una carica alla testa nei confronti di Vukovic, guadagnandosi 2+10 minuti di penalità. La formazione bielorussa mostrava parecchio nervosismo e a farne le spese poco dopo toccava a Korobov, punito anch’egli per un check scorretto nei confronti di Micflikier. Dopo un salvataggio di Stevens su Gormley, in doppia superiorità numerica, Di Domenico era lesto a mettere il disco in rete, in seguito al rebound lasciato dal portiere sulla conclusione di Noreau. Nei minuti finali, però, una doppia penalità ai danni del Team Canada (fuori Flood e Emmerton), cambiava all’improvviso l’inerzia del match. Quando mancavano pochi secondi allo scadere della seconda penalità, dopo aver salvato su Ellison, Fucale non poteva nulla sul diagonale di Stepanov, assistito da Pettersson, alla sua prima apparizione con la casacca dei bielorussi. Dopo un altro power-play infruttuoso, il Canada ritornava a farsi pericoloso con Ebbett, ma senza successo.
EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 MINSK TEAM CANADAIl periodo centrale risultava invece molto equilibrato con le due formazioni che si dividevano in parti uguali occasioni mancate ed inefficacia dei rispettivi special teams.
La stessa situazione proseguiva all’inizio del periodo conclusivo dove la Dinamo non riusciva a costruire azioni pericolose. Pouliot commetteva fallo su Gotovets, ma la formazione di Woodcroft non sapeva approfittarne. Anzi, era Sheppard a sfiorare il gol, col disco che superava Stevens ma si fermava sulla linea di porta senza che Micflikier riuscisse a spedirlo in rete. Palpitante il finale. Infatti al minuto 52:29 il gol realizzato da Chay Genoway sembrava aver messo il sigillo a una vittoria sofferta, ma, i biancorossi canadesi, rimanevano pericolosamente con due uomini in meno. Prima Pare e un minuto più tardi Heshka (il giocatore in forza al Karpat si rendeva colpevole di un cross-check da 2+10), finivano in panca puniti favorendo il gol di Ellison, che però non serviva per completare la rimonta.


Dinamo Minsk – Team Canada 2-3 (0-2; 1-0; 1-1)
Marcatori: 07:07 0 . 1 Pouliot (Micflikier – Di Domenico) – 14:03 0 . 2 Di Domenico (Noreau –Pouliot) – 21:44 1 . 2 Stepanov (Pettersson-Korobov) – 52.29 1 . 3 Chay Genoway (Pouliot) – 55:16 2 . 3 Ellison (Korobov-Kovyrshin)
Penalità : Dinamo Minsk 6 X 2 + 1 X 10 Graborenko Team Canada 5 x 2 + 1 x 10 Heshka
Arbitri : Leggo (USA) –Wiegand Linesman : Borga – Kovacs
Spettatori : 6300

EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 LUGANO DAVOSProtagoniste di innumerevoli incontri di campionato, Davos e Lugano si sono trovate invece di fronte per la prima volta in Spengler Cup. Hanno prevalso i bianconeri con un punteggio, 4-0, che sembrerebbe non ammettere alibi. E sì che la partita era iniziata con i padroni di casa che, nonostante le assenze pesanti di Shore, Hall e Lindgren costringevano il Lugano un paio di volte in inferiorità numerica (vedi penalità inflitte a Furrer e Gardner nei primi dieci minuti). La solita pressione esercitata dai gialloblu di Del Curto, non trovava però sbocchi offensivi, dando modo alla formazione ticinese di prendere sempre più coraggio. La formazione di Shedden si è dimostrata cinica in attacco e concentrata in difesa con il solito ottimo Merzlikins, autore di un pregevole shutout. Dal gol di Klasen in poi la partita si è messa tuta in discesa per i bianconeri capaci di andare nuovamente in gol con Bürgler in superiorità numerica e Chiesa. La quarta rete la firmava Bertaggia nel periodo conclusivo dando così modo al Lugano di conquistare per la terza volta la finale della Spengler Cup, dove troverà ad attenderla il Team Canada, da cui è stato sconfitto nelle due volte precedenti. I bianconeri si augurano ovviamente che non ci sia due senza tre…
Appuntamento alle ore 12.00. Diretta sul canale Youtube della Spengler Cup.

EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 LUGANO DAVOSLugano – Davos 4-0 (1-0; 2-0; 1-0)
Marcatori: 16:59 1 . 0 Klasen (Wisniewski-Martensson) – 31:07 2 . 0 Bürgler (Vesce) PP1 – 35:01 3 . 0 Chiesa (Lapierre-Walker) – 45:54 4 . 0 Bertaggia (Hofmann)
Penalità : HC Lugano 8 x 2 + 1 x 10 Lapierre Hc Davos 7 x 2 + 1 x 10 Rahimi
Arbitri : Fonselius (FIN) – Vinnerborg (SWE) Linesman : Kaderli -Wüst
Spettatori : 6300