Spengler Cup: Team Canada e Davos raggiungono le semifinali

Nella quarta giornata della 90^ Edizione della Spengler Cup, con due successi convincenti, Il Team Canada e il Davos vincono i rispettivi incontri e sono attesi rispettivamente da Dinamo Minsk e Lugano. Finisce la corsa di Mountfield HK e Avtomobilist Yekaterinurg, eliminate con onore.

EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 MOUNTFIELD TEAM CANADAE’ stato davvero tutto facile per il Team Canada, nella partita pomeridiana che opponeva i nordamericani al Mountfield HK. Già dopo 04:19, in situazione di power-play, Ebbett portava in vantaggio la formazione allenata da Richardson, ribadendo in rete il tiro di Katic ribattuto da Kacetl. La rappresentativa della “foglia d’acero” mostrava nel primo periodo tutto la propria superiorità tecnica raggiungendo quasi in chiusura il doppio vantaggio con Noreau. Il difensore in forza ai campioni svizzeri del Berna, si accentrava appena dentro la linea blu fulminando il portiere ceco. Nel periodo centrale una conclusione di Monnet, seguita da un gran tiro di Cap bloccato da Fucale, davano l’illusione di un possibile riscatto di Bednar e compagni. Con l’uomo per una penalità fischiata a Micflikier invece, erano invece i canadesi a sfiorare il gol in contropiede, al termine di un’azione impostata da Spaling e conclusa con un miracolo di Kacetl sul tiro a colpo sicuro del “leventinese” Emmerton. Il gol era comunque rimandato di lì a poco. In 4 contro 4, infatti, Gormley trovava il tocco vincente, dopo un paio di tentativi di Ebbett e Raymond, sventati miracolosamente dall’ottimo Kacetl. Come nelle due precedenti esibizioni, i cechi duri a morire, avevano un colpo di coda. Potendo sfruttare quasi quattro minuti in superiorità numerica (fuori in sequenza Sheppard e Gormley), trovavano il gol con un diagonale di rara precisione di Bednar, servito alla perfezione dal difensore sloveno Gregorc. Nel periodo conclusivo, il Team Canada metteva definitivamente in cassaforte il risultato realizzando altre due reti.  In power-play, per la penalità fischiata a Dietz, Raymond ribadiva il disco in rete, dopo una conclusione di Flood respinta dal goalie ceco. Nemmeno un minuto più tardi a entrare nel tabellino era Pare, attaccante in forza ai croati del Medvescak Zagabria (KHL), che si liberava di forza della guardia di Planek battendo per la quinta volta Kacetl. Nei restanti minuti, di una partita contraddistinta dall’alto  numero di penalità, non succedeva più nulla di rilevante. I canadesi potevano così controllare agevolmente il cronometro e guadagnarsi la semifinale contro la Dinamo Minsk.

EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 MOUNTFIELD TEAM CANADAMountfield HK – Team Canada  1-5 (0-2; 1-1; 0-2)
Marcatori: 04:19 0 . 1 Ebbett (Katic-Raymond) PP1 – 19:41 0 . 2  Noreau (Di Domenico – Gormley) PP1 – 33:32 0 . 3 Gormley (Raymond-Ebbett ) – 39:20 1 . 3  Bednar (Gregorc-Dej ) PP1 – 42:24 1 . 4 Raymond (Flood-Ebbett ) PP1 – 43:01 1 . 5 Pare (Gormley-Heshka)
Penalità : Mountfield HK  10 x 2        Team Canada 6 x 2
Arbitri : Wehrli – Wiegand
Linesman : Kaderli – Obwegeser
Spettatori : 6012

EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 DAVOS YEKATERINBURGLa seconda sfida vedeva affrontarsi padroni di casa del Davos e i russi dell’Avtomobilist Yekaterinburg. La vincente era attesa in semifinale dal già qualificato Lugano. La formazione di Del Curto partiva col piede giusto sfruttando a proprio favore la prima superiorità numerica della serata (trattenuta di Zhuravlyov). Drew Shore scagliava il disco contro la balaustra e Ruutu era bravo sfruttare il rimbalzo dello stesso, sorprendendo Lisutin.  Al minuto 08:35,  Shore, ancora lui, era di nuovo nel vivo dell’azione. L’attaccante statunitense in forza agli zurighesi del Kloten, riusciva a infilare il disco in rete da posizione impossibile, girando attorno alla gabbia, dopo due tentativi di Simion prima e di Dino Wieser poi, neutralizzati con bravura dal portiere russo. La squadra di Krikunov  non sembrava trovare soluzioni vincenti, nemmeno quando poteva dell’uomo in più. Nei minuti finali del periodo, con Corvi sulla panca dei penalizzati, Monya riusciva solo ad impensierire Senn. Invece era il preludio al bellissimo gol di Golyshev, che con un tiro di polso metteva il disco sotto l’incrocio dei pali alla sinistra del goalie gialloblu. Dopo un periodo centrale senza reti, in cui la squadra russa cercava comunque in tutti i modi di trovare il pareggio, fermata solo dalla splendida prova di Senn, arrivava in avvio del periodo conclusivo, la segnatura decisiva per mano di Marc Wieser, anche se, a dire il vero, il merito andrebbe condiviso col finlandese Ruutu autore, nell’occasione, di un assist meraviglioso. Senn fermava ogni disco (miracoloso nel finale il salvataggio su Mikhonov) anche grazie al contributo di tutto il reparto difensivo e il risultato da qui in poi non cambiava più. Per i grigionesi si potevano così spalancare le porte della semifinale, per quella che sarà una sfida interessantissima, tutta elvetica, contro il Lugano.

EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 DAVOS YEKATERINBURGHC Davos – Avtomobilist Yekaterinburg  3-1 (2-1; 0-0; 1 -0)
Marcatori: 05:28 1 . 0 Ruutu PP1 – 08:35 2 . 0 Shore (Marc Wieser) – 17:58 2 . 1 Golyshev (Ticar) – 43:39 3 .1 Marc Wieser (Ruutu)
Penalità: HC Davos 4 x 2 – Avtomobilist Yekaterinburg  6 x 2
Arbitri: Leggo (USA) – Fonselius (FIN)   Linesman: Kovacs – Wüst
Spettatori : 6300

Semifinali (30/12/2016)
ore 15.00 Dinamo Minsk – Team Canada
ore 20.15 Lugano – Davos