Buon debutto per i Mountfield HK. Pronto riscatto del Team Canada

Anche la seconda giornata della 90^ edizione della Spengler Cup in programma a Davos ha offerto due match molto avvincenti.

EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 MOUNTFIELD YEKATERINBURGNell’incontro pomeridiano, i cechi del Mountfield HK, debuttanti nella competizione, hanno avuto ragione di misura dell’Avtomobilist Yekaterinburg, giunti così alla loro seconda sconfitta consecutiva. Dopo soli 31” , sono stati i russi ad aprire lo score grazie a una deviazione sottomisura di Monya, su un tiro dalla distanza di Timoshov. Sfruttando al meglio i due minuti di superiorità numerica per la penalità fischiata a Shchitov, i cechi ristabilivano subito la parità. E, dopo un paio di occasioni fallite da Newton e Dietz, Jarusek capitalizzava al meglio un disimpegno errato di Monnet, intercettando il disco e depositandolo alle spalle di Sokhatsky. Al minuto 24:51, la formazione di Sykora, seguita alla Vaillant Arena da un nutrito gruppo di tifosi, si portava in vantaggio con una deviazione nello slot di Kukumberg, al termine di un’azione partita dalla stecca di Gregorc. I russi non ci stavano a soccombere e, con un ottimo finale di periodo centrale, trovavano il modo per riportarsi avanti nel punteggio. Il gol del pareggio lo firmava Golyshev che, qualche secondo dopo essere rientrato in pista dalla panca punti, realizzava al termine di una pregevole triangolazione con il compagno di squadra Torchenyuk. Con l’uomo in più (fuori Dragoun) era invece Cajkovsky a caricare lo slapshot vincente che non lasciava scampo a Rybar. Nel periodo finale, raggiunto il seppur minimo vantaggio, i russi sembravano avere ormai il controllo del match, quando con un tremendo uno-due, il Mountfield HK ribaltava di nuovo a proprio favore il risultato. Al termine di un’azione confusa, era nuovamente Kukumberg a realizzare la rete del pareggio con un tocco ravvicinato davanti allo slot e, con l’uomo in più per la penalità fischiata a Torchenyuk, era di nuovo Jarusek (anche lui autore di una doppietta), dopo un paio di salvataggi miracolosi di Sokhatsky, a trovare il varco giusto infilando il disco in mezzi ai gambali di Megalinsky.


Mountfield HK – Avt.Yekaterinburg 4-3 (1-1; 1-2; 2-0)
Marcatori:
00:31 0.1 Monya (Timashov.Torchenyuk) – 04:28 1.1 Jarusek PP1- 24:51 2.1 Kukumberg (Gregorc)- 37:20 2.2 Golyshev (Torchenyuk)- 39:43 2.3 Cajkovsky (Vasilevsky)- 52:08 3.3 Kukumberg (Pavlas)- 55:56 4.3 Jarusek (Dzerins)
Penalità : HK Mountfield 6 x 2  Avtomobilist 7 X 2
Arbitri : Fonselius(FIN)-Vinnerborg(SWE)   Linesman: Obgeweser-Wüst
Spettatori : 6155

EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 DAVOS TEAM CANADANel secondo incontro entravano in scena i padroni di casa del Davos opposti ai campioni uscenti del Team Canada, alla ricerca di un pronto riscatto dopo la sconfitta d’esordio contro la Dinamo Minsk. Le cose sembravano mettersi al meglio per la formazione di Del Curto quando, sfruttando una superiorità numerica per una penalità fischiata a Sheppard, trovavano il vantaggio con una conclusione sottomisura di Ledin, attaccante “in prestito” dal Losanna. I nordamericani non si perdevano certo d’animo e coglievano i frutti della loro pressione offensiva con Raymond, ottimamente servito da Chay Genoway. Nel periodo centrale, in situazione di 5 contro 3, per le penalità fischiate a Forster e Ledin, i grigionesi, grazie anche alla vena di Senn, riuscivano a salvarsi. Ma i canadesi davano l’impressione di poter passare da un momento all’altro. La difesa gialloblu riusciva a mantenere inviolata la rete di Senn nonostante i tentatvi di Di Domenico e Micflikier. Al minuto 27:57 nonostante fosse il Davos a godere dell’uomo in più per un colpo di bastone assestato da Campbell, un ‘indecisione di Ledin favoriva il contropiede solitario di Emmerton. L’attaccante in forza all’Ambrì si involava tutto solo verso Senn realizzando la rete del 2-1.   Nel terzo periodo, i padroni casa avevano un sussulto, trovando il pareggio con un diagonale dalla blu di Rahimi. Il Davos avrebbe subito la chance di passare in vantaggio ma per un soffio Marc Wieser non trovava il gol, dopo un’azione entusiasmante di Ambühl. Sfumata l’occasione, il Team Canada si riportava in vantaggio. Micflikier, in power-play Heshka, freddava infatti con un gran diagonale Senn. E proprio gli special team facevano la differenza nei minuti finali. Ambühl, infatti, commetteva un fallo ingenuo sull’autore dell’ultimo gol canadese e, con l’uomo in più, il “bernese” Ebbett trovava il tocco vincente che ingannava l’ottimo Senn. Sembrava finita, ma ci pensava Ledin, con il suo secondo gol personale, a tenere in vita il match con la forza della disperazione. Una scazzottata tra Heshka e Ledin mandava entrambi in panca punti, ma la penalità seguente fischiata a Schneeberger e contestata dai tifosi toglieva al Davos ogni speranza di rimonta. Nei minuti finali altra scazzottata tra Raymond e Kindschi.

EISHOCKEY SPENGLER CUP 2016 DAVOS TEAM CANADADavos –Team Canada 3-4 (1-1; 0-1; 2-2)
Marcatori:
11:09 1.0 Ledin (Ruutu-Forster) PP1- 16:27 1.1 Raymond (Genoway-Jeffrey)- 27:57 1.2 Emmerton (Sheppard) SH1 – 45:02 2.2 Rahimi (Ruutu-Egli)- 46:37 2.3 Mivflikier (Gormley) PP1- 52:40 2.4 Ebbett (Genoway-Raymond) PP1- 55:18 3.4 Ledin (Marc Wieser-Schneeberger)
Penalità : Davos 10 x 2    Team Canada 6 x 2
Arbitri : Leggo (USA) – Wehrli     Linesman : Borga –Kovacs
Spettatori : 6300