LNA: Berna schiacciasassi. Kloten irriconoscibile

Chiusa la parentesi internazionale, la LNA è tornata in pista proponendo lo scontro al vertice tra Zurigo e Berna, aggiudicato dai capitolini. In un colpo solo i Lions perdono la testa della classifica e si vedono raggiunti al secondo posto dallo Zugo. In coda il Friborgo torna alla vittoria e lascia l’ultima posizione all’Ambrì, la cui gara contro il Davos è posticipata al 21 febbraio.

lugano2016_bannerLa sosta  sortisce effetti tutt’altro che benefici al Lugano che subisce dal Biel, rigenerato dall’ex coach dei bianconeri Mike McNamara, la pesante sconfitta per 6-2 minando quelle certezze che i bianconeri avevano acquisito negli ultimi quattro positivi incontri prima della pausa. Tuttavia i sottocenerini cadono in piedi: se da un lato vedono allontanarsi in classifica i seelander, dall’altro le distanze dalle inseguitrici rimangono invariate a causa delle contemporenee sconfitte. L’avvio di gara è condizionato dalle penalità assegnate a Steve Hirschi  e Patrick Zackrisson che costringe il Lugano a giocare in doppia inferiorità, i padroni di casa non si lasciano sfuggire l’occasione d’oro e passano in vantaggio con Marco Pedretti. Nella seconda parte del periodo il raddoppio è merito di Philipp Wetzel al termine di un’iniziativa personale. La formazione guidata da Shedden naufraga nella frazione centrale bersagliata dai colpi dall’ex Jacob Micflikier e Stanislav Horansky, Shedden tenta di dare la scossa sostituendo Elvis Merzlikins con Daniel MAnzato tra i pali, ma il nuovo entrato subisce la quinta rete della serata di Marco Maurer. I ticinesi riducono il passivo con la doppietta di Tony Martensson, ma devono incassare il sesto goal bernese di Julian Schmutz.

Nel match clou della trentatreesima giornata, il Berna sorprende lo Zurigo capitalizzando i primi tre power play a disposizione della partita con Mark Arcobello, Simon Moser e Calle Andersson. I Lions, storditi, incassano la quarta rete in cinque contro cinque di Andrew Ebbett. L’attacco zurighese ha un sussulto 33” più tardi con Pius Suter, all’ennesime penalità i zurighesi sono puniti da Ramon Untersander e Ryan Lasch che arrotondano sul definitivo 6-1.
Lo Zugo soffre per 50’, ma alla fine torna da Ginevra con i tre punti: padroni di casa in vantaggio con Auguste Impose al 9’ lanciato, in break, dal goalie Robert Meyer. Nella frazione centrale le Aquile hanno a disposizione 1’05” di doppia superiorità: con lo scopo di dare maggiore peso allo special team, coach Chris McSorley toglie il portiere per l’uomo di movimento in più, senza ottenere il risultato desiderato. Lo Zugo prende in mano le redini del gioco, Lino Martschini centra la traversa e, poco più tardi, David McIntyre, sfruttando il rebound concesso da Meyer, pareggia. Colpita un’altra traversa con Jarkko Immonen, gli svizzero centrali ribaltano il punteggio al 56’ con la deviazione di Josh Holden sulla conclusione dalla blu di Santeri Alatalo.
Successo esterno anche per il Losanna che, al festival del power play (sette delle otto reti sono realizzate durante situazioni speciali), ha ragione del Langnau: apre le danze Claudio Moggi con il goal dell’1-0 per i padroni di casa, tuttavia i vodesi operano il sorpasso e allungano con Nicklas Danielsson, Yannick Herren e Sven Ryser. A cavallo delle ultime due frazioni di gioco Rob Schremp impatta il match con una doppietta, ma è l’unico goal in cinque contro cinque, realizzato da Yannick Herren, a fare la differenza, sull’errore di Sven Lindemann che, nel tentativo di liberare lo slot, spedisce il disco sulla stecca dell’attaccante del biancorosso che lo insacca alle spalle del portiere avversario. Nel finale, Danielsson chiude la contesa con il goal del definitivo 5-3. Naturalmente in power play.
Il Friborgo inasprisce la crisi del Kloten alla settima sconfitta nelle ultime otto gare disputate. I burgundi non perdono tempo ed assestano subito il colpo del K.O. con l’uno-due di Roman Cervenka e Julien Sprunger dopo 2’05” di gioco. Nella frazione centrale gli ex aviatori hanno la possibilità di raddrizzare la partita, ma Denis Hollenstein spreca un rigore e Jordan Gähler colpisce il palo alla sinistra di Benjamin Conz. Nel terzo tempo il Friborgo mette in ghiaccio la partita con il backhand Andrei Bykov e il diagonale dalla media distanza di Julien Sprunger.

pillole-lna-svizzera-640x320Il Biel conferma la fiducia a Mike McNamara ed ingaggia il difensore del Berna Samuel Kreis e l’attaccante dell’Ambrì Piotta Jason Fuchs per le prossime due stagioni. Rinnovi per i terzini Marco Maurer e Kristian Suleski.
Tomi Santala, dopo nove stagioni, lascia il Kloten per trasferirsi al Metallurg Magnitogorsk (KHL). Gli ex aviatori occupano la casella libera con il terzino francese Kevin Hecquefeuille prelevato da Vienna Capitals.
Il Friborgo, concluso il periodo di tryout, mette sotto contratto l’attaccante Daniel Steiner, rimasto senza squadra al termine della scorsa stagione chiusa con la maglia del Biel. I burgundi prolungano anche il contratto del difensore Marc Abplanalp.
Daniel Sondel, lasciato il Lugano, si è accasato a Salisburgo.
L’ex attaccante del Berna, Martin Ness, proseguirà la stagione in DEL con il Krefeld Pinguine.
Il Langnau ha rescisso il contratto di Brendan Shinnimin su richiesta del giocatore.
Pius Suter vestirà anche nella prossima stagione la maglia dello Zurigo; i Lions ufficializzano anche il ritorno di Mattia Hinterkircher: per l’attaccante il contratto è di due anni.

 

Risultati LNA:
martedì 20 dicembre
Kloten   – Friborgo 0-4
Biel     – Lugano   6-2
Ginevra  – Zugo     1-2
Langnau  – Losanna  3-5
Zurigo   – Berna    1-6

Classifica LNA (dopo 33 giornate)
1.Berna     68 punti°°
2.Zugo      66°°
3.Zurigo    66
4.Losanna   51°°
5.Biel      50
6.Lugano    45
7.Davos     41°°
8.Ginevra   41°°
9.Kloten    41°°
10.Langnau  36°
11.Friborgo 33°°
12.Ambrì    32°
°=una partita in meno
°°=due partite in meno

Top Scorer LNA
#                Club   Punti (reti+assist)
1.M.Arcobello   (Berna)   37     (19+18)
2.L.Klasen      (Lugano)  37     (10+27)
3.D.Hollenstein (Kloten)  34     (21+13)
4.T.Santala     (Kloten)  33     (12+21)
5.J.Sprunger    (Friborgo)32     (15+17)
5.L.Martschini  (Zugo)    32     (14+18)

Top Goalies
#                  Club       Svs%  GAA
1.L.Genoni        (Berna)    94,0   1.93
2.T.Stephan       (Zugo)     93,3   1.99
3.L.Flueler       (Zurigo)   91,9   2.16
4.C.Huet          (Losanna)  91,2   2.59
5.R.Mayer         (Ginevra)  92,4   2.64

Tags: ,