Fiemme e Appiano non rallentano. Salgono Caldaro e Alleghe

Siamo già alla dodicesima giornata di campionato e in testa qualcosa potrebbe succedere visto il match clou che si disputa a Cavalese. Il pronostico di questo turno parrebbe premiare infatti le squadre più avanti in classifica in cinque delle sei sfide in programma, con l’incognita proprio dell’ultima.

Il Caldaro ha trovato la vittoria 5 a 2 nella serata di venerdì contro il Pergine: i lucci, sotto di due reti, hanno decisamente cambiato marcia intorno alla metà della gara e hanno messo alle strette le linci e nell’arco di 3 minuti (dal 27’30” al 30’30”) hanno ribaltato la gara, grazie a due powerplay consecutivi e ad una rete successiva. Il Pergine si è trovato a passare, quasi senza sapere come, dal doppio vantaggio allo svantaggio. Da questo momento in poi il tabellino registra in pratica solo pericoli apportati dal Caldaro, anche se nel terzo periodo qualche tentativo ospite per raddrizzare la sfida c’è stato.

Passa di misura e col minimo indispensabile l’Ora in trasferta al palaghiaccio di Feltre. I Feltrinei hanno subito l’unica rete nei primi minuti del secondo tempo, proprio nel momento in cui stavano disputando la loro miglior porzione di gara. Decisivo è stato Nagele, regalando all’Ora tre punti preziosi che consente alla squadra altoatesina di staccarsi dalle ultime posizioni e di riportarsi a centro classifica. Menzione per il portiere Giovanelli che mantiene la rete inviolata. Per il Feltre arriva un’altra sconfitta, nonostante una buona gara disputata e due importanti situazioni di powerplay non sfruttate a dovere sul finire del secondo drittel.

Dilaga 6 a 1 l’Alleghe contro il Chiavenna, punito dalle eccessive penalità subite che condizionano l’incontro dei verdiblu. Le prime tre reti dell’Alleghe sono infatti segnate in superiorità numerica, mostrando un powerplay funzionante ed efficace. La partita per gli ospiti si era anche messa nel migliore dei modi, col vantaggio immediato siglato a inizio match, poi una serie di penalità ne ha condizionato gli sviluppi, favorendo le civette. Buona la prestazione dei padroni di casa che trovano due reti nel giro di 40″ nel primo periodo e a inizio del secondo drittel allungano ancora. Il Chiavenna ha provato a giocarsela fino in fondo, ma senza dar concretezza alle proprie azioni, sviluppate per diverso tempo con un uomo in meno. Terza vittoria consecutiva per l’Alleghe che le consentono di attestarsi in una posizione interessante, in piena zona playoff.

Tra Merano e Como si è giocato a viso aperto, con un Como che ha profuso il maggior sforzo nella seconda parte del secondo drittel, dopo un primo perido fatto, per la maggior parte, di capovolgimenti di fronte. Il Como ha faticato a gestire i momenti chiave della partita, infatti il momentaneo pareggio lariano è durato meno di un minuto, mentre nella prima parte del secondo periodo sono bastati poco più di un paio di minuti al Merano per allungare ancora arrivando al momentaneo 4 a 1. Nel terzo tempo non trascorre nemmeno un minuto e il Como capitola ancora, incassando la quinta rete.  Nonostante il 6 a 2 finale a favore delle aquile, da registrare l’ottima prova del portiere comasco Menguzzato.

Dopo l’improvviso e inatteso addio avvenuto in settimana da parte dell'(ex) capitano Alex Silva (e di Patrik Frizzera), episodi che non hanno forse consentito di trarre miglior beneficio psicologico dall’importante vittoria ottenuta la scorsa settimana a Chiavenna, i Mastini Varese sono chiamati ad una trasferta proibitiva sul ghiaccio di Appiano. Gli altoatesini hanno messo in luce una difesa granitica fino a questo momento stagionale e il Varese dovrà impegnarsi a fondo per cercare di insidiare la porta avversaria. Il canovaccio della gara ha mostrato un Appiano logicamente più intraprendente, con i gialloneri a giocare di rimessa. Fatali per gli ospiti sono stati gli ultimi istanti di ciascun periodo, quando i Pirati hanno trovato una rete per tempo per il 3 a 0 finale contro comunque un Varese arcigno e piuttosto determinato.

Fiemme contro Milano rappresenta un test fondamentale per entrambe le squadre. La prima misurerà la sua attitudine a star davanti in classifica, mentre la seconda potrà provare a capire meglio la propria posizione di classifica, fino ad ora mai nei primissimi posti. La sfida appare interessante e di grande livello. Il Milano prova a fare la partita fin da subito, creando diverse situazioni potenzialmente pericolose alla gabbia di casa. È però il Fiemme che nei primi tre minuti del secondo drittel trova due preziose marcature che indirizzano la gara dalla parte trentina. Il 3 a 1 finale mantiene la testa della classifica alla squadra di casa.

RISULTATI 12a Giornata

CALDARO – PERGINE 5-2 (0:1 3:1 2:0)

FELTRE – ORA 0-1 (0:0 0:1 0:0)

ALLEGHE – CHIAVENNA 6-1 (2:1 3:0 1:0)

MERANO – COMO 6-2 (2:1 2:1 2:0)

APPIANO – VARESE 3-0 (1:0 1:0 1:0)

FIEMME – MILANO 3-1 (0:0 3:1 0:0)

Riposa Rittner Buam

CLASSIFICA: Appiano, Fiemme 30, Caldaro 26, Alleghe 24, Milano 23, Merano 21, Ora 17, Pergine 15, Rittner Buam 10, Como, Varese 8, Chiavenna 3, Feltre 1

Fiemme, Appiano, Caldaro, Milano, Alleghe, Merano, Pergine, Ora, Como, Chiavenna, Feltre, Rittner Buam una partita in meno

Tags: