Nel campionato AHL emergono le formazioni italiane.

Volano Renon, Pusteria ed Asiago. Il campionato di AHL parla sempre di più “italiano” in quanto le formazioni provenienti dalla “serie A” sembrano aver trovato le misure a questo nuovo torneo e paiono in grado di potersi giocare, fra loro, le posizioni che più contano nel torneo.

Il Renon torna a vincere anche in campionato: dopo le scoppiettanti prestazioni in Continental Cup, la formazione del presidentissimo Thomas Rottensteiner, trionfa anche in AHL, imponendosi al Cortina per 3-2. Per i campioni d’Italia vanno a segno il sempre più brillante Simon Kostner ed i gemelli Viktor e Oskar Ahlströhm. Il Cortina, autore di una gagliarda prestazione, risponde con i goal di Francesco Di Biasio e Riccardo Lacedelli.

L’Asiago infila “la sesta” e fa suo il big match della serata, imponendosi per 3 a 2 allo Jesenice. La formazione di Tom Barrasso, alla sua sesta vittoria consecutiva, si impone grazie alle realizzazioni di Stevan, Sullivan e Nigro ed aggancia il settimo posto in classifica, occupato dal Cortina (sconfitto di misura a Collalbo) assestandosi a quota ventisei.

Il Val Pusteria ha risposto alle vittorie di Renon ed Asiago, facendo suo il match interno contro “Le Aquile” di Kitzbühel. La vittoria della pattuglia allenata da Mark Holick è più netta di quanto possa apparire dal punteggio finale, in quanto i Lupi della Pusteria, che conducevano 4-0 a cinque minuti dalla sirena, forse anche per un giustificabile calo di tensione, hanno subito due segnature (il secondo goal è giunto proprio sulla sirena, in situazione di doppio power play a favore della formazione ospite) a risultato, già abbondantemente acquisito. Per i Giallo-Neri sono andati a segno i giocatori, al momento, più in forma: Shayne Wiebe, Wacey Rabbit, capitan Armin “Amme” Helfer e Patrick Bona.

Nella sfida che interessava i bassi fondi della classifica generale, il Fassa ha avuto la meglio sulla pista ghiacciata di Klagenfurt. I ragazzi di Ron Ivany, in vantaggio per 3-0 con le reti di Geoffrey Walker, Cesare Sottsass e Thomas Dantone, si sono fatti riagguantare dai giovani carinziani. Sul 3-3, giunto ad esatta metà gara, i ladini hanno avuto un colpo di coda e si sono portati avanti, grazie ad un’altra segnatura di Walker. Nel drittel finale, i goals di Stefan Della Rovere e di Thomas Dantone (doppietta anche per lui) hanno reso più rotonda la vittoria della formazione Fassana che, con i tre punti conquistati, scavalca il Gherdëina in classifica generale, assestandosi in tredicesima posizione.

 

EC KAC II – HC Fassa Falcons 3-6 (2-3, 1-1, 0-2)

(h.19:30) Referees: KAMSEK, PODLESNIK, Bedynek, Markizeti

Rittner Buam – S. G. Cortina Hafro 3-2 (2-0, 0-1, 1-1)

(h.19:30) Referees: BULOVEC, LAZZERI, Basso, Pagon

Lupi HC Val Pusteria – EC “Die Adler” Stadtwerke Kitzbühel 4-2 (1-0, 2-0, 1-2)

(h.20:30) Referees: GASSER, PICHLER, Bergant, Holzer   Migross Supermercati Asiago Hockey – HDD SIJ Acroni Jesenice 3-2 (1-0, 0-0, 2-0)

(h.20:30) Referees: FERRINI, WALLNER, De Zordo, Krausz

Giocate martedì sera:

EHC Alge Elastic Lustenau – HC Egna/Neumarkt Riwega 4-5 OT (3-1, 0-2, 1-1, 0-1)

(h.19,30) Arbitri: CESCHINI, HOLLENSTEIN, Tschrepitsch, Wiest

EK Zeller Eisbären – HC Gherdëina valgardena.it 3-2 OT (0-1, 2-0, 0-1, 1-0)

(h.19,30) Arbitri: WALLUSCHNIG, WIDMANN, Kainberger, Rezek

 

CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA:

1 – Rittner Buam 45 punti (differenza reti + 39) 16 gare disputate

2- HC Val Pusteria Lupi / Pustertal Wölfe 44 punti (differenza reti + 32) – 17 gare disputate

3– FBI VEU Feldkirch 37 punti (differenza reti + 23) – 17 gare disputate

4- HDD SIJ Acroni Jesenice 36 punti (differenza reti +34) – 17 gare disputate

5- EHC Alge Elastic Lustenau 36 punti (differenza reti + 27) – 17 gare disputate

6- EK Zeller Eisbären 27 punti (differenza reti -2) – 17 gare disputate

7- Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 26 punti (differenza reti + 5) – 17 gare disputate

8 – Migross Supermercati Asiago 26 punti (differenza reti +1) – 17 gare disputate

9 – HC Egna/Neumarkt Riwega 22 punti (differenza reti -2) – 17 gare disputate

10 – RBJ, EC Red Bull Salzburg 21 punti (differenza reti -2) – 18 gare disputate

11 – WSV Sterzing Broncos Weihenstephan 17 punti (differenza reti -5) – 16 gare disputate

12 – EC ‘Die Adler’ Stadtwerke Kitzbühel 17 punti (differenza reti – 20) – 16 gare disputate

13 – HC Fassa Falcons 15 punti (differenza reti – 22) – 15 gare disputate.

14- HC Gherdëina valgardena 14 punti (differenza reti -28) – 17 gare disputate

15 – KAC Klagenfurt 2 – 9 punti (differenza reti -51) – 17 gare disputate

16 – EC Bregenzerwald 8 punti (differenza reti- 29) – 15 gare disputate.

 

Tags: