Bolzano a riposo forzato, le altre vincono con fatica

La ventiduesima giornata di EBEL vede l’assenza della sfida clou tra Bolzano e Salisburgo. Quando ci si mette il fisico non c’è nulla da fare e il Bolzano è stato costretto a chiedere l’annullamento del match a causa di un virus intestinale che ha colpito ben tredici giocatori compresi i due portieri. Non si sa ancora se e quando la sfida verrà recuperata e questo terrà sulle spine i tifosi, che già pregustavano una sfida sulla carta bellissima.

Deve sfruttare il turno casalingo il Fehervar se vuole provare a risalire dai bassifondi della classifica, vedendosela contro il Graz che si presenta all’appuntamento in un momento di forma non certo strepitoso, reduce da due sconfitte, l’ultima proprio due giorni fa contro il fanalino di coda.E infatti arriva la terza sconfitta per gli austriaci, colpiti a freddo per ben due volte nei primi 3′ di gioco. Il terzo periodo è solo accademia per il Fehervar, già sul 5 a 1 nel secondo parziale.

Equilibrata sulla carta è la partita tra Innsbruck e Klagenfurt che navigano a metà classifica. Una vittoria dei padroni di casa potrebbe far prendere una piega diversa al loro campionato, mentre una vittoria esterna darebbe agli ospiti la speranza di poter dire la loro in maniera un po’ più incisiva di quanto mostrato fino ad ora. La chiave del match è la fine del secondo drittel, quando l’Innsbruck trova un uno-due micidiale per arrotondare la rete di vantaggio maturata nel primo terzo di gara. Non basta la reazione di orgoglio del Klagenfurt nel terzo periodo. Alla fine il 3 a 2 è a favore dell’Innsbruck.

Linz – Ljubljana è una partita che si presenta dal pronostico scontato a favore degli austriaci che possono approfittare del fatto che il Salisburgo stia a riposo forzato per scavalcarlo in graduatoria. Invece l’andamento della gara ha detto tutt’altro. Il testa coda di classifica si è rivelato molto più difficile del previsto per il Linz. Perfetto ping pong nella realizzazione delle marcature con gli austriaci sempre avanti e sempre raggiunti. E’ il supplementare a decretare la vittoria del Linz. Grande merito al Ljubljana per l’orgoglio e l’agonismo che mostra sempre.

Uno Znojmo grintoso e particolarmente ostico affronta la capolista Vienna, in una partita che potrebbe rilasciare qualche sorpresa, non tanto di risultato ma di gioco. I viennesi hanno dalla loro, oltre ad una caratura superiore, anche il turno casalingo. La sfida si è mostrata tirata e intensa e soltanto un inizio di terzo tempo bruciante da parte del Vienna consente ai ragazzi della capitale di incamerare i tre punti. Il risultato è stato di 3 a 2.

Partita interessante quella tra Dornbirn e Villach in quanto in caso di vittoria di questi ultimi il divario di classifica tra le due squadre iniziarebbe ad assumere un corpo diverso e probabilmente difficilissimo da recuperare per il Dornbirn che ha il vantaggio della sfida diretta casa. Nonostante questo però la squadra di casa spreca tutto nel terzo periodo, anzi ad esser precisi…negli ultimi 8′ di gioco. In vantaggio e con la sfida in controllo, subisce il ritorno del Villach nell’ultimo periodo di gioco, capace di infilare tre volte la gabbia avversaria per il 4 a 3 finale a favore proprio degli ospiti.

 

RISULTATI 22a giornata

FEHERVAR – GRAZ 5-1 (2:0 3:1 0:0)

INNSBRUCK – KLAGENFURT 3-2 (1:0 2:0 0:2)

LINZ – LJUBLJANA 4-3 (1:1 1:1 1:1 OT 1:0)

VIENNA – ZNOJMO 3-2 (1:0 0:1 2:1)

DORNBIRN – VILLACH 3-4 (2:1 1:0 0:3)

BOLZANO – SALISBURGO non disputata

CLASSIFICA dopo la 22a giornata

Vienna 49, Linz 46, Salisburgo 45, , Bolzano, Innsbruck 38, Graz 32, Znojmo, Villach 31, Klagenfurt, Fehervar 23, Dornbirn 20, Ljubljana 11

Bolzano e Salisburgo una partita in meno

Tags: