Continental Cup: Renon e Beibarys alla Super Final

(Collalbo) – Ai Rittner Buam bastava un punto per accedere alla Super Final. Ne hanno conquistati tre al termine di una partita equilibrata dove i power play hanno fatto la differenza. Con loro andranno in finale anche i kazaki del Beibarys Atyrau vittoriosi sui polacchi del GKS Tychy.

primo-gol-renonPartenza ad handicap per i Rittner Buam, i quali, dopo appena 15” devono rinunciare ad Oskar Ahlström, penalizzato per sgambetto. Nei due minuti di inferiorità il penalty killing è efficace, lo Shakhtyor riesce a concludere solo una volta con Chupris. I bielorussi mostrano una buona circolazione del disco che consente di tenere, nella fase iniziale del match, le redini del gioco e di cercare la via del goal con Utkin. I Buam si presentano dalle parti di Lindskoug con Borgatello e Gomes durante il primo power play a favore. La migliore occasione del periodo dei padroni di casa nasce dalla stecca di Williams, il quale serve orizzontalmente a Traversa un disco potenzialmente dall’elevata caratura, tuttavia il nazionale italiano, a tu per tu con goalie, perde l’attimo propizio per il tiro e la conclusione si tramuta in un passaggio innocuo. Di effetto opposto la saetta dalla blu di Cole che termina la sua corsa alle spalle di Lindskoug durante la seconda superiorità a favore. Il Soligorsk reagisce immediatamente gettandosi all’arrembaggio con Karabanov e Nikulin. Gli uomini di Lehtonen tengono a bada le folate avversarie fino al primo intervallo, nonostante la carica con bastone di Cole che li costringere a giocare a cavallo dei primi due periodi in inferiorità.

2016-11-20 Shakhtyor Soligorsk-Rittner BuamE proprio in apertura di secondo tempo gli ospiti pareggiano con Andrushenko. Il bastone alto di Thomas Spinell tiene in scacco il Ritten, scontata la penalità Williams con una verticalizzazione cerca la deviazione di Borgatello che non arriva in tempo all’appuntamento con il puck. Un’ingenuità di Thomas Spinell che gli costa 2’ per bastone alto rischia di compromettere la positiva gara della sua squadra se il penalty killing non si fosse dimostrato impeccabile. Nel ribaltamento di fronte il palo nega a Frei il goal che si materializza di lì a poco, in power play, con la deviazione di Tudin sulla sassata dalla blu di Cole.

foto-finaleNel terzo tempo i bielorussi si gettano alla ricerca del pareggio, il Renon controlla la gara e alla prima occasione Williams inventa un passaggio per Gomes che mette una serie ipoteca sull’esito del match. Il doppio svantaggio non demoralizza lo Shakhtyor che continua a macinare gioco nel terzo d’attacco senza riuscire a tornare in partita, ma dando modo a Kelleen di mettersi in evidenza fino al suono della sirena.

2016-11-20-gks-tychy-beibarys-atyrau-1Nella gara pomeridiana il Beibarys Atyrau ha superato il GKS Tychy 4-2. Un successo maturato nell’ultimo minuto e mezzo di gara, dopo aver sprecato il doppio vantaggio costruito con Korobov, al termine di un contropiede in situazione di inferiorità,  e Tsirulev, lesto a riprendere un rebound sul proprio tentativo. I polacchi non si scompongono e con pazienza raggiungono il pareggio con Kogut, dalla media distanza, e Kristek in power play. Il pareggio alla fine dei 60’ sarebbe deleterio per gli asiatici, che rischierebbero di essere eliminati nonostante l’esito del supplementare in caso di successo del Soligorsk.  Gli uomini di Michal Kotlorz aumentano il forechecking e, approfittando di una mischia davanti allo slot polacco, al 58.22, Panshin ristabilisce il vantaggio, mentre Vishyakov segna l’ultimo goal della partita a porta vuota.

2016-11-20-gks-tychy-beibarys-atyrau-2

Shakhtyor Soligorsk  – Rittner Buam 1-3 (0-1; 1-1; 0-1)
Marcatori: (0-1) 16.48 Bradley Cole (Jason Williams) PP; (1-1) 20.28 Viktor Andrushenko (Artyom Demkov – Roman Dostanko) PP; (1-3) 33.42 Daniel Tudin (Bradley Cole) PP; (1-3) 44.10 Jared Gomes (Jason Williams – Fabian Ebner)

GKS Tychy – Beibarys Atyrau 2-4 (0-1;  1-1; 1-2)

Classifica: Rittner Buam p.ti 9; Beibarys Atyrau p.ti 6; Shakhtyor Soligorsk p.ti 3; GKS Tychy p.ti 0.

Tags: