Coppa Italia: Milano, otto goal per iniziare

Il Milano torna a disputare la Coppa Italia a distanza di due anni: nel gennaio del 2015 i rossoblù riuscirono ad accedere alla finale, battuti poi dai Rittner Buam. La compagine meneghina e i tifosi saimini puntano di nuovo alla Final Four di febbraio con l’obiettivo di invertire quell’esito infausto.
Il debutto nell’edizione 2016/17 è di quelli morbidi: il divario tecnico con il Chiavenna rende i verdeblù più un ideale sparring partner per giocare in tranquillità che un temibile avversario; a darne conferma è il primo tempo, in cui il Milano è padrone del ghiaccio: in apertura Betti scalda la stecca colpendo un palo, un minuto più tardi i padroni di casa vanno in goal con Mondon Marin, il quale finalizza l’assist di Perna, al termine dello slalom tra gli avversari di Ilic. I chiavennaschi prendono fiato durante il primo power play a favore che, tuttavia, lascia Pignatti inoperoso; esaurita la penalità di Betti, Blanc non inquadra lo specchio della porta. Il Milano torna a macinare gioco trovando il raddoppio con un tiro senza pretese di Re. Dalla parte opposta Succetti ha la migliore occasione da goal dei suoi, ma è un’illusione spenta presto da Re con un tiro fotocopia del precedente che Rivoira lascia passare tra i gambali. A 2’ dal primo riposo, Petrov arrotonda il punteggio sul 4-0. Sostanzialmente la partita si chiude qui.

2016_10_20-milano-chiavenna-ci-160Tornati sul ghiaccio il Chiavenna sfiora il goal della bandiera con il capitano Tenca. Milano riprende il suo monologo e batte il cinque con Borghi, libero di agire davanti a Rivoira. A metà gara c’è spazio anche per l’hattrick di Re. Nel terzo tempo i rossoblù colpiscono il secondo palo della serata con Schina, preludio dei goal di Borghi, in power play, e Pozzi, con i quali il Milano chiude l’incontro. Shutout per Pignatti.
Il prossimo con la Coppa Italia è fissato per il 10 novembre, quando il Milano ospiterà il Como, mentre il Chiavenna affronterà il Varese al Palalbani.

Milano Rossoblù – Chiavenna 8-0 (4-0; 2-0; 2-0)
Marcatori: (1-0) 03.17 Matteo Mondon Marin (Domenico Perna – Stefan Ilic); (2-0) 08.20 Alessandro Re (Domenico Perna – Matteo Mondon Marin); (3-0) 12.31 Alessandro Re (Andrea Schina – Marcello Borghi) PP; (4-0) 18.06 Aleksandr Petrov (Marco Pozzi – Alessandro Re); (5-0) 27.54 Marcello Borghi (Domenico Perna – Alessandro Re); (6-0) 32.20 Alessandro Re (Marcello Borghi – Domenico Perna) PP; (7-0) 52.04 Marcello Borghi (Domenico Perna – Alessandro Re) PP; (8-0) 54.46 Marco Pozzi (Aleksandr Petrov – Simone Asinelli)

Tags: