Jesenice in fuga, vincono Renon, Asiago, Cortina, Val Pusteria

Stasera tutte le diciotto formazioni della Sky Alps Hockey League scendevano in campo per le otto sfide in programma in questa settima giornata di andata di questo interessante Campionato transnazionale.

Come nei pronostici della vigilia lo HDD SIJ Acroni Jesenice ha mantenuto, in solitario, la testa della classifica. La capolista si è sbarazzata, infatti, senza grossi problemi, delle Aquile di Kitzbühel, regolate con un perentorio 3-0 in una gara, tranquillamente dominata, da subito, dai giocatori sloveni.

Alle spalle del HDD SIJ Acroni Jesenice, i Rittner Buam, dopo lo scivolone di metà settimana al Lungo Rienza di Brunico, riprendono la corsa e regolano 4-2 il Vipiteno con una doppietta di Alex Frei e due segnature di Christian Borgatello e Dan Tudin. I Campioni d’Italia, anche stasera, confermano la favorevole tradizione, che li vuole sempre vincitori nelle sfide di campionato contro il Vipiteno. Tra le file dei Broncos, si è messo in particolare evidenza il canadese Francis Verreault-Paul; l’ex Gentofte Stars, autore di una doppietta, ha cercato di tenere a galla, almeno nel punteggio, la formazione di Clayton BEDDOES, sempre più (imprevista) Cenerentola di questo campionato.

Il Feldkirch batte 4-1 il Red Bull Salzburg e grazie alla differenza reti a suo favore, scavalca in classifica il Val Pusteria assestandosi al terzo posto in classifica generale. Con due segnature ed un assist, tra le file dei padroni di casa, si è messo in evidenza il trentenne Martin MAIRITSCH, un attaccante di stecca destra con numerose esperienze in EBEL (EC Salzburg, EHC Linz, Dornbirner EC) giunto al suo secondo anno di permanenza nel Voralberg. C’è grande interesse intorno alla formazione allenata da Michael LAMPERT, giunta alla quinta vittoria consecutiva, e grande attesa per il big match di sabato prossimo quando la formazione austriaca misurerà le sue forze nella difficile trasferta sul campo della capolista Jesenice.

Il Val Pusteria, ad Egna, conquista i tre punti con le unghie e con i denti . Tra le file dei Lupi proseguono le assenze dei lungo degenti Lancsar, Erlacher ed Obermaier, alle quali si erano aggiunte stasera quelle di Thomas Tragust e Lukas Tauber. Prima della gara avviene una significativa cerimonia di premiazione al “fedelissimo” giocatore delle Oche Selvagge, Manuel Bertignoll, che ha disputato tutta la sua carriera con la maglia della formazione della bassa atesina. In suo onore, la dirigenza dell’Egna ha deciso di ritirare la maglia numero 10. Parte fortissimo la formazione di casa e Philipp Kosta ha il suo bel da fare per salvaguardare l’integrità della sua gabbia. Il Val Pusteria, terminata la sfuriata delle Oche Selvagge, passa in vantaggio con Shayne Wiebe lesto a sfruttare il rebound offerto dal portiere sulla secca conclusione di Armin Hofer. Nel secondo drittel si vedono i fuochi d’artificio con addirittura cinque segnature in venti minuti. Partono forte i padroni di casa che scendono sul ghiaccio maggiormente concentrati ed in cinque minuti, con Linus Lundstrom e David Vrbata, ribaltano il risultato. Il Val Pusteria non resta a guardare e pareggia con Wacey Rabbit, al suo primo goal con la maglia della formazione brunicense. Un minuto più tardi Matteo Peiti riporta avanti i suoi, ma sono ancora gli ospiti a pareggiare. Bella azione di Max Oberrauch che, dalla destra, serve a Shayne Wiebe il disco del 3-3. Nel terzo drittel il match si accende solo nel finale. L’epilogo è poco adatta ai deboli di cuori ma manda in sollucchero gli oltre duecento supporters Pusteresi che hanno seguito la squadra nella trasferta di Egna. Il Val Pusteria a meno di 2 minuti e mezzo dalla sirena, subisce una penalità (troppi uomini sul ghiaccio) e Max Oberrauch si accomoda sul pancone dei reprobi. Nel frattempo, pur con l’uomo in meno, il generosissimo Patrick Bona si procura una opportunità per chiudere i conti ma non riesce a sfruttarla positivamente.  Il destino della gara torna quindi sulla stecca di Max Oberrauch che, appena rientrato dalla penalità, ad appena due secondi dalla sirena, trova il tiro che decide il match e fa esplodere di gioia, i suoi compagni ed i numerosi supporters della formazione di Mark Holick. Il Val Pusteria con i tre punti di stasera resta quindi nella scia dello Jesenice ed è adesso atteso da due impegni casalinghi consecutivi contro Fassa (mercoledì) e Cortina (sabato).

Il Klagenfurt dopo una partita tiratissima, supera,  in rimonta, il Bregenzerwald ai tiri di rigore. Risulta decisiva la trasformazione del penalty realizzata dal ventunenne viennese Marco Richter che regala due punti alla formazione di Ryan Foster spingendola al nono posto assoluto in classifica, con otto punti.

Nel derby austriaco il Lustenau, formazione del Voralberg, stende clamorosamente lo Zeller Eisbären con un perentorio 4-0, frutto di una superiorità manifesta e costante in tutti e tre i tempi della gara. I tre punti conquistati consentono ai nero-verdi di restare al quinto posto in classifica alle spalle, rispettivamente, di Jesenice, Buam, Feldkirch e Pusteria, mentre gli Orsi Polari di Zell am See scivolano in undicesima posizione.

Nel derby italiano contro il Fassa, l’Asiago ritrova il gioco ed i goal. La gara è a senso unico ed i giallo rossi spinti da un Hat-trick di Andreas Lutz, sempre imbeccato da un creativo Giulio Scandella, scardinano senza pietà la gabbia del giovane Gianni Scola.  Di contro, sul versante opposto, il trentacinquenne portiere canadese Frederic Cloutier (che molti tifosi ricorderanno per le quattro positive stagioni trascorse sull’altopiano di Renon) festeggia il primo Shutout della stagione.

Nell’altro derby ladino il Gherdëina perde, malamente, in casa, contro il Cortina ed in seguito a questa sconfitta,  la sua classifica inizia a farsi deficitaria. C’è da dire che il Cortina arriva alla vittoria in modo tanto meritato quanto rocambolesco. Infatti gli Scoiattoli, avanti di due goal ad undici dal termine, si erano fatti rimontare dai gardenesi che segnavano, a soli settanta secondi dalla sirena,  il punto del 4-4 con il trentottenne ceco Josef Straka (autore di una doppietta). A quel punto l’overtime sembrava la più probabile soluzione della gara ma Edoardo Caletti, a 43 secondi dal termine, trovava lo spunto per chiudere i conti e regalare tre punti al Cortina.

Risultati e Tabellini della 7a giornata:

08.10.2016 18:30 Rittner Buam – : – WSV Sterzing Broncos Weihenstephan 4-2 (1-0, 1-0, 2-2)

Arena Ritten di Collalbo: Spettatori: 521; Arbitri: BENVEGNU Andrea e RUETZ Matthias; Giudici di Linea: BIACOLI Cristiano e TSCHREPITSCH Sebastian.

MARCATORI: 12:10 1:0 Frei Alex (Borgatello C.); 26:49 2:0 Borgatello Christian (Ahlström V. – Ahlströhm O.); 44:14 3:0 Frei Alex; 45:21 3:1 PP1 Verreault-Paul Francis (Maffia D.); 47:25 4:1 PP2 Tudin Dan; 58:13 4:2 PP2 Verreault-Paul F. (Deluca I. – Baur S.).

 

08.10.2016 18:30 HC Neumarkt Riwega – : –  HC Pustertal Wölfe 3-4 (0-1, 3-2, 0-1)

Würtharena di Egna; Spettatori: 621; Arbitri: STERNAT Christoph e SUPPER Andreas; Giudici di Linea: ANGERER Bettina e BEDYNEK Sebastian.

MARCATORI: 15:29 0:1 Wiebe Shayne (Hofer Armin – Bona Patrick); 21:48 1:1 Lundstrom L. (Wieser F. – Nedved O.); 25:55 2:1 Vrbata D. (Lundstrom L. – Muzik J.); 31:17 2:2 Rabbit Wacey (Helfer Armin – Andergassen Rafael); 32:43 3:2 Peiti M. (Muzik J. – Morandell D.); 34:47 3:3 Wiebe Shayne (Oberrauch Max – Helfer Armin); 59:58 3:4 Oberrauch Max (Bona Patrick – Wiebe Shayne).

 

08.10.2016 18:30 EC KAC II – : – EC Bregenzerwald 2-1 D.T.R. (0-0, 0-0, 1-1, 0-0, 1-0)

Stadthalle Klagenfurt; Spettatori: 325; Arbitri: Bajt Miha e Fichtner Patrick; Giudici di Linea: Bergant Anze e Holzer Daniel.

MARCATORI: 47:06 0:1 Koczera Philipp (Wolf Marcel); 52:11 1:1 PP1 Wilhelmer Philipp (Kernberger Michael); Rigore deciso 67:00 2:1 Richter Marco.

 

08.10.2016 18:30 HDD SIJ Acroni Jesenice – : – EC ‘Die Adler’ Stadtwerke Kitzbühel 3-0 (2-0, 1-0, 0-0)

Š.D. Podmežakla; Spettatori: 750. Arbitri: FERRINI Claudio e LAZZERI Alex; Giudici di Linea: CRISTELI Christian e MARKIZETI Grega.

MARCATORI: 07:30 1:0 PP1 Magovac A. (Logar M. – Rajsar S.); 08:11 2:0 PP1 Pance E. (Di casmirro Nate – Oraze M.); 24:19 3:0 Cimzar T. (Tomazevic B.).

 

08.10.2016 19:30 FBI VEU Feldkirch – : –  EC Red Bull Salzburg 4-1 (0-1, 2-0, 2-0)

Stadio del Ghiaccio di Feldkirch; Spettatori: 1167; Arbitri: VIRTA Turo e HOFER Florian; Giudici di Linea: KALB Patrick e RIGANI Daniel.

MARCATORI: 17:58 0:1 Kittinger Patrick (Wachter D. – Jakubitzka D.); 20:24 1:1 Stanley Dylan (Winzig D. – Draschkowitz C.); 27:50 2:1 Draschkowitz Christof (Riener Y. – Mairitsch M.); 57:34 3:1 Mairitsch Martin (Stanley D. – Lindgren V.); 59:59 4:1 ENG SH2 Mairitsch Martin.

 

08.10.2016 19:30 EHC Alge Elastic Lustenau – : – EK Zeller Eisbären 4-0 (2-0, 1-0, 1-0)

LUSTENAU, Rheinhalle; Spettatori: 692; Arbitri: KUMMER Stefan e LENDL Sebastian; Giudici di Linea: BARTL Johannes e KRAUSZ Michael;

MARCATORI: 04:20 1:0 Wiedmaier S. (Auer T. – Vala P.); 12:18 2:0 Wilfan M. (Wiedmaier S. – Winzig P.); 26:29 3:0 Oberscheider D. (Wilfan M. – Witting M.); 56:02 4:0 SH1 Stefan D. (Wilfan M.)

 

08.10.2016 20:30 Migross Supermercati Asiago Hockey – : – HC Fassa Falcons 4-0 (2-0, 2-0,

Stadio Odegar di Asiago; Spettatori: 800; Arbitri: BULOVEC Miha e LOTTAROLI Fabio; Giudici di Linea: MIKLIC Gregor e BASSO Nicola.

MARCATORI: 15:16 1:0 Lutz Andreas (Strazzabosco A. – Scandella G.); 2-0 16:55 2:0 Marchetti Stefano (Lutz A. – Scandella G.); 24:39 3:0 PP1 Lutz A. (Scandella G. – Nigro A.); 25:06 4:0 Lutz Andreas (Scandella G. – Nigro A.);

 

08.10.2016 20:30 HC Gherdëina valgardena.it – : – S.G. Cortina 4- 5 (1-1, 0-2, 3-2)

Stadio del Ghiaccio Pranives di Selva di Val Gardena; Spettatori: 500; Arbitri: Strasser e Ceschini; Giudici di Linea: Pace e Mutz.

MARCATORI: 05:37 1:0 PP1 Straka Josef (Eastman D. – Ellis B.); 19:22 1:1 Leen Connor Joseph (Burton T. – Caletti E.); 28:34 1:2 Fontanive Nicola (De Biasio F. – Brighento Moretti T.); 32:51 1:3 SH1 Adami Francesco (Rizzo P.); 47:56 2:3 PP1 Eastman Derek (Straka J.): 48:22 2:4 De zanna Ronny (Adami F. – Brighento Moretti T.); 49:06 3:4 Kostner Fabio (Brugnoli J. – Kostner B.); 58:50 4:4 Straka Josef (Iori D.), 59:17 4:5 Caletti Edoardo (De Biasio F. – Leen C.).

 

CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA:

1 – HDD SIJ Acroni Jesenice 21 punti (differenza reti +25) (fatti 36 subiti 11) – 7 gare disputate

2 – Rittner Buam 19 punti (differenza reti + 17) (fatti 31 subiti 12) – 7 gare disputate

3 – FBI VEU Feldkirch 18 punti (differenza reti + 11) (fatti 29 subiti 18) – 7 gare disputate

4 – Val Pusteria/Pustertal 18 punti (differenza reti + 10) (fatti 24 subiti 14) – 7 gare disputate

5 – EHC Alge Elastic Lustenau 15 punti (differenza reti + 11) (fatti 27 subiti 16) – 7 gare disputate

6 – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 11 punti (differenza reti – 2) (fatti 19 subiti 21) – 7 gare disputate

7 – EC ‘Die Adler’ Stadtwerke Kitzbühel 9 punti (differenza reti -4) (fatti 19 subiti 23) – 6 gare disputate

8 – HC Egna/Neumarkt Riwega 9 punti (differenza reti -6) (fatti 17 subiti 23) – 7 gare disputate

9 – KAC Klagenfurt 2 – 8 punti (differenza reti -10) (fatti 14 subiti 24) – 7 gare disputate

10 – RBJ, EC Red Bull Salzburg 7 punti (differenza reti -2) (fatti 16 subiti 18) – 6 gare disputate

11 – EK Zeller Eisbären 6 punti (differenza reti -9) (fatti 11 subiti 20) – 7 gare disputate

12- HC Fassa Falcons 5 punti (differenza reti -3) (fatti 9 subiti 12) – 5 gare disputate

13 – Migross Supermercati Asiago 5 punti (differenza reti-4) (fatti 12 subiti 16) – 6 gare disputate

14 – EC Bregenzerwald 4 punti (differenza reti-3) (fatti 16 subiti 19) – 6 gare disputate

15- HC Gherdëina valgardena 4 punti (differenza reti -17) (fatti 15 subiti 32) – 7 gare disputate

16 – WSV Vipiteno/Sterzing Broncos Weihenstephan 0 punti, (differenza reti-16) (fatti 15 subiti 31) – 7 gare disputate.

Tags: