Conferme e qualche sorpresa: Ora a punteggio pieno.

E’ sempre troppo presto dare giudizi dopo due partite di campionato: squadre che deludono, altre che sorprendono, altre ancora che restano “indefinite”, ma tutto è (e deve) essere basato soltanto su intuizioni derivanti soltanto da due partite giocate (per alcune una sola) e quindi qualsiasi valutazione, commento, opinione, dovrà essere confortata e confermata eventualmente nel corso del tempo.

La terza giornata si sviluppa (finalmente) quasi in contemporanea, prevedendo 5 incontri al sabato e soltanto uno alla domenica, a causa della disponibilità al “prestito” della Wurth Arena di Egna ai vicini di casa di Ora che accolgono il Como.

Dopo la giornata di riposo e dopo la vittoriosa trasferta all’esordio, l’Appiano è chiamato sul ghiaccio ancora lontano da casa, affrontando il Feltre. Subito gli ospiti premono fin dai primi minuti mettendo alle corde i padroni di casa che però ergono il fortino a difesa della propria porta. L’ultimo secondo del primo tempo è fatale perchè l’Appiano trova la rete che spiana poi la strada alla goleada. Termina 9 a 1 per gli altoatesini.

Milano – Pergine è certamente una sfida che si presenta interessante, con i padroni di casa capaci di portare le prime due sfide ai rigori e di giocare partite di una certa intensità. Gli ospiti invece, si presentano a punteggio pieno e con le carte in regola per poter disputare un buon incontro. La realtà però appare diversa perchè i rossoblu si dimostrano più forti e confermano le loro ambizioni. Dopo il minimo vantaggio con cui si chiude il primo tempo, la chiave arriva al minuto 38, quando i meneghini trovanbo due marcature in meno di 60″ e da qui legittimano poi il successo per 5 a 1.

Trasferta difficile per i Mastini Varese che salgono a Caldaro dopo due sconfitte maturate prevalentemente nei primi tempi, ma dando poi ampi segnali positivi nella seconda metà di gara, mentre i lucci  portano due punti in classifica, frutto della vittoria ai rigori nella partita di esordio a Milano. Partono discretamente i Mastini e il primo tempo si chiude sull’1 a 1 con tanto di rissa finale. Due reti in powerplay lanciano poi il Caldaro, favorito anche da una giornata sfortunata del portiere giallonero, che fissa il risultato sul 6 a 1 finale.

L’Alleghe affronta tra le proprie balaustre, un buon Fiemme a punteggio pieno, ma gli agordini sanno sorprendere e incamerare il successo per 6-3. Difendono bene le civette in penalty killing e il Fiemme non ne sa approfittare. Sfida in bilico fino alla metà quando poi l’Alleghe mette la freccia e passa avanti. Il power play del Fiemme non è incisivo quanto serve e la partita si incanala verso i binari agordini, trascinata da De Val e Manuel De Toni.

Partita tutta altoatesina tra Merano e Rittner Buam, con il pronostico che pende a favore dei primi nonostante un avvio zoppicante di campionato. Anche l’avvio di gara non è fluido per le aquile e sono così costrette alla rimonta verso un sorprendente e positivo Ritten. La partita cambia nel terzo tempo, quando i meranesi ingranano la terza, siglando ben tre reti, rivelatesi poi determinanti per il 4 a 2 finale.

Il posticipo domenicale è affidato per questa occasione a Ora e Como, entrambe a punteggio pieno. I lombardi hanno avuto un avvio di stagione per certi versi sorprendente e incredibilmente ricco di reti, mentre anche l’Ora, nonostante una rosa apparentemente meno competitiva della scorsa stagione, ha saputo sorprendere e ottenere un doppio successo nei primi due turni, confermandosi anche in questa giornata; infatti gli altoatesini battono 6 a 1 un buon Como, che dopo un inizio un po’ timido ha provato a forzare i ritmi uniformandosi ad una pattinata veloce degli avversari. Se il primo terzo è stato nettamente favorevole all’Ora come occasioni, il secondo e l’inizio dell’ultimo hanno visto i lariani provare in tutti i modi la rimonta ma senza successo.

 

RISULTATI 3a Giornata

FELTRE – APPIANO 1-9 (0:1 1:4 0:4)

MILANO – PERGINE 5-1 (1:0 2:0 2:1)

CALDARO – VARESE 6-1 (1:1 3:0 2:0)

ALLEGHE – FIEMME 6-3 (1:1 3:1 2:1)

MERANO – RITTNER 4-2 (1:1 0:1 3:0)

ORA – COMO 6-1 (2:0 2:1 2:0)

Riposa: Chiavenna

CLASSIFICA

Ora 9, Appiano, Como, Fiemme, Pergine, Alleghe, Milano, Alleghe 6, Caldaro 5, Merano 4, Ritten, Varese, Feltre, Chiavenna 0

Feltre, Appiano, Chiavenna 1 partita in meno

Tags: