Il Pergine supera un Varese impreciso

Seconda giornata di campionato che vede di fronte due squadre che hanno motivazioni diverse, ma sempre ottime per fare da base ad una buona stagione. I padroni di casa, vera e propria sorpresa della passata stagione, capaci di raggiungere la finale, avranno l’obiettivo di sorprendere ancora, mentre il Varese ha sicuramente l’obiettivo di “smentire” la brutta stagione passata.

Gi ospiti, col rientrante Andreoni, sono al completo (a parte Daniele Di Vincenzo out da un po’ di tempo e Giancarlo Merzario), mentre il Pergine può contare anche sul suo pittoresco pubblico.

Primo tempo di chiara marca trentina. Alla prima occasione il Pergine fa centro: lancio rasoghiaccio verticale dal terzo di difesa da parte di Ambrosi a raggiungere la linea blu opposta e Conci si invola tutto solo infilando Bertin dopo poco più di un minuto. Da lì a poco l’azione si ripete ma questa volta la difesa del Varese si oppone con efficacia. Passata la metà del primo drittel il Pergine raddoppia con Presti ben servito da Rigoni, mentre un paio di minuti dopo è ancora quest’ultimo a servire il puck al compagno per la doppietta personale. Varese non c’è nel primo tempo e paga dazio, come anche fece domenica scorsa nel match di esordio con il Como.

Il secondo tempo è caratterizzato da alcune penalità subite dai padroni di casa, che però non portano i Mastini a finalizzare con concretezza. Anzi, la rete giallonera arriva proprio nel momento in cui i varesini si trovano con l’uomo in meno: un bel lancio dalla difesa viene intercettato da M. Mazzacane il quale si presenta a pochi passi da Tononi e lo batte con un tiro preciso sul palo di sinistra. Per 8 minuti il Varese ha avuto l’uomo in più in questa frazione senza mai riuscire a portare pericoli alla gabbia avversario e anche l’avvio di terzo periodo sarebbe favorevole ai Mastini, i quali però fanno molta fatica nel giocare il loro powerplay. In quelle rare occasioni in cui Tononi è chiamato in causa, la risposta dell’estremo valsugano è pronta.

Il terzo periodo viene affrontato dai gialloneri col piglio giusto, con un gioco più fluido e maggiormente organizzato, il che porta gli avanti varesini a impegnare maggiormente il portiere avversario, sempre concentrato e presente. La difesa biancorossa del Pergine però è attenta e pronta ad avviare azioni he creano sempre pericoli, costringendo Bertin a parare un paio di conclusioni di Conci e di Presti. L’occasione per riaprire l’incontro il Varese l’avrebbe, ma l’ennesimo powerplay finisce in niente e ancora a pochi minuti dal termine un disco ben giocato da Silva danza davanti alla porta di Tononi senza che nessuno trovi la deviazione. Passano pochi secondi e l’azione della quarta rete del Pergine è da manuale: Presti riceve il disco, entra nel terzo di attacco, si allarga leggermente e attira verso di sè un paio di avversari, scarica il disco in cetro per l’accorrente Xamin che da 1 metro brucia l’incolpevole Bertin. Si chiude qui l’incontro.

Il Pergine ha mostrato un gioco attento e fluido, fatto di rapidi tocchi, mentre il Varese avrà da lavorare molto, innanzitutto sulle situazioni di superiorità numerica se vuole provare a migliorare la classifica della scorsa stagione, cercando di apprendere al più presto i nuovi metodi e schemi portati dal nuovo coach. Per gli ospiti rilevante è la prestazione di F. Borghi, mentre per i padroni di casa Conci e Meneghini, insieme a Presti, meritano sicura menzione.

PERGINE – VARESE 4-1 (3:0 0:1 1:0)

HC PERGINE: 50 Tononi (42 Peiti), 2 Al. Meneghini, 15 Marchesini, 17 Munari, 19 Brezzi, 21 Pedrolli, 24 Al. Ambrosi, 26 An. Ambrosi, 8 An. Meneghini, 9 Pozzi, 10 De Toni, 13 Rigoni, 18 Rodighiero, 20 Decarli, 22 Valorz, 23 Xamin, 27 De Luca, 54 Conci, 61 Presti, 88 Colombini, 91 Viliotti. All. Fabio Armani

HC VARESE: 29 Bertin (40 Tesini), 31 Frizzera, 34 F. Borghi, 42 Termanini, 58 Rivoira, 59 Salomon, 87 Gaggini, 8 Principi, 9 Senigagliesi, 19 Ziliani, 21 M. Mazzacane, 22 E. Mazzacane, 24 Andreoni, 27 Sorrenti, 32 P. Borghi, 67 Silva, 68 Rocca, 71 Mandelli, 88 Privitera, 97 Odoni. All. Massimo Fedrizzi

Marcatori:

1-0 01.07 Conci (Ambrosi)

2-0 11.23 Presti (Rigoni, Conci)

3-0 13.11 Presti (Rigoni, Ambrosi)

3-1 30.19 Mazzacane M.

4-1 56.04 Xamin (Presti)

Spettatori 365