Jonas Johansson nuovo attaccante del Gherdëina

Il repentino doppio addio dei cugini Barry Almeida e Tj Syner ha colto di sorpresa il Gherdëina, l’incedere del fitto calendario di AHL, che non consente lunghi periodi di riflessione, ha obbligato la dirigenza delle Furie Rosse a mettersi prontamente alla ricerca di validi sostituti: la prima risposta ottenuta è stata quella di Jonas Johansson, vecchia conoscenza del campionato italiano avendo lo svedese vestito le maglie di Cortina ed Alleghe.
Giocatore di esperienza, dall’alto dei suoi 32 anni vanta un curriculum ricco di presenze in importanti leghe: draftato nel 2002 dai Colorado Avalanche al primo turno (28mo totale), lo svedese, dopo la trafila nelle giovanili dell’HV71, l’attaccante si trasferisce in nordamerica per cinque anni calcando i ghiacci della WHL (Kamploops Blazers), AHL (Portland Blazers, Hershey Bears e Grand Rapids Griffins) e ECHL (South Carolina Stingrays) e NHL (una presenza con i Washington Capitals). Conclusa l’esperienza oltreoceano, torna in Svezia: due anni con l’HV71 e uno in Allsvenskan con il VIk Västerås, a cui segue un lungo peregrinare che lo porta in giro per l’Europa: Italia (Cortina ed Alleghe), Norvegia (Frisk Asker e Stavanger Oilers), DEL2 (Lausitzer Füchse) e Danimarca (SønderjyskE e Troja Ljungby).

Una Calder Cup, vinta con gli Hershey Bears (2006), un campionato svedese (HV71 2008) e una Coppa Italia (Cortina 2012) sono i trofei conquistati dall’ala destra.
Johansson possiede un’eccellente visuale di gioco ed un buon controllo del disco. Il debutto con il Gherdëina potrebbe avvenire martedì nell’impegno casalingo contro il Feldkirch.

“Con l’ingaggio di Jonas Johansson siamo subito riusciti a trovare una soluzione adeguata per il nostro reparto offensivo – afferma il Direttore Sportivo dei ladini Guido Paur –. Lo svedese è un giocatore che ci aiuterà nel gioco fisico, in più a un buon fiuto del gol ed è schierabile su tutto il fronte d’attacco”.

Statistiche