Il Bolzano batte il Villach al Palaonda

(Comun. stampa HC Bolzano) – Finalmente i tre punti. L’HCB Alto Adige Alperia si fa trascinare dal tifo dei 2.567 del Palaonda e batte per 2 a 1 il Villach. Un primo tempo fenomenale per i biancorossi, che dominano segnando due reti con Root e Gander. Poi il VSV prova a riprendersi nel periodo centrale, accorciando le distanze, ma il Bolzano tiene botta e si porta a casa un successo meritatissimo. Più che positivo l’esordio di Ryan Glenn, che ha portato esperienza e tranquillità alla retroguardia.

Domenica, alle ore 16 in diretta su Video33, i Foxes se la vedranno nella tana dei Red Bull Salzburg.

Il Bolzano spinge fortissimo fin dal primo minuto. In powerplay Yogan va a un passo dal vantaggio, poi ci prova anche Palmieri. La rete del vantaggio arriva nel corso di una successiva superiorità numerica, al minuto 05:44, con Jesse Root che risolve in mischia dopo il tentativo di Vallerand e l’assist di Bernard. I Foxes continuano a premere, sfiorano il raddoppio con Gander e Insam, poi il Villach prova a rispondere e colpisce in pieno il palo dopo una splendida azione personale di Kromp. Sono però i biancorossi a cercare con più insistenza il goal, con Yogan che incanta e con due giochi di prestigio mette i brividi a Roy, poi al 16:17 Markus Gander sfrutta al meglio una situazione confusa davanti alla gabbia austriaca e fa 2 a 0. Un primo tempo da incorniciare per il Bolzano, che chiude con 18 tiri a 3.

Più equilibrato il periodo centrale, con il Villach che accorcia subito le distanze grazie al facile tocco sotto misura di McBride, che sfrutta al meglio il servizio vincente di Johner. I carinziani sfiorano persino il pareggio con McGrath, che si ritrova solo davanti a Melichercik bravo a stoppare l’azione. Il Bolzano torna a spingere, buone le occasioni sulle stecche di Insam e Palmieri, ma il Villach prova a pungere con le ripartenze e prima Hunter spreca davanti alla porta, poi Melichercik ci mette una pezza sul tentativo sotto misura di McGrath. Il match cala poi d’intensità, fino a un powerplay in favore del Bolzano a 5 minuti dalla sirena: i Foxes spingono, ma non riescono a trovare la via del goal, rischiando anche qualcosa in contropiede. A un minuto dal termine Melichercik salva ancora il risultato, distendendo il gambale sul tiro di McBride.

Ritmi blandi in avvio di terzo drittel, poi dopo 4 minuti Palmieri prova a suonare la carica con un potente slapshot dalla media distanza, fermato da Roy. Le squadre si annullano a vicenda, fino ad arrivare nei momenti finali del match: a meno di due minuti dal termine Hunter si deve accomodare in panca puniti per una carica in balaustra e per proteste, il Bolzano prova a chiuderla con Palmieri, ma rischia tantissimo quando il Villach riparte in contropiede togliendo il portiere e andando vicino al pareggio. Ma ormai i giochi sono fatti e il pubblico bolzanino può esplodere di gioia.

HCB Alto Adige Alperia – EC VSV 2 – 1 [2-0; 0-1; 0-0]
Reti: 05:44 Jesse Root PP1 (1-0); 16:17 Markus Gander (2-0); 24:34 Brock McBride (2-1)

Intervista a Markus Gander

Tags: