Cloutier, un goalie di razza per l’Asiago

Anche l’Asiago ha il suo goalie titolare. Salutato Chris Carrozzi, gli Stellati hanno ufficializzato l’ingaggio di Frédéric Cloutier.

La scelta dei vicentini non poteva essere migliore per tre motivi: l’estremo difensore, nativo di St. Honoré (Canada), non intaccherà la quota stranieri avendo acquisito quest’anno il passaporto italiano; dall’alto dei suoi trentacinque anni, vanta un’enorme esperienza che si rifletterà su tutto il reparto arretrato, ed infine, sarà a disposizione del settore giovanile per contribuire alla crescita dei giovani portieri giallorossi. In breve, un investimento che nel lungo periodo potrebbe dare frutti interessanti.

L’italocanadese prese contatto con la realtà italiana nel 2007, quando venne messo sotto contratto dal Renon. Nei quattro anni di permanenza sull’Altopiano di Bolzano, l’italocanadese vinse  una Coppa Italia e due Supercoppe italiane, tuttavia il trofeo più importante fu il legame nato con Mirjam, la compagna di vita che lo portò davanti all’altare dopo sette anni di fidanzamento. Concluso il contratto con il Ritten Sport, Cloutier rimase in Europa accasandosi prima in EBEL con il Graz 99ers e successivamente in DEL2 con i Starbulls Resenheim e Bierigheim Steelers. Nel 2014 decise di provare l’avventura in Finlandia con il Kookoo, prima in Mestis (campionato di seconda Divisione in cui raggiunse il secondo posto) e, un anno più tardi, in Liiga. Nella sua lunga carriera hockeistica raramente è sceso sotto il 90% nella media parate.

2016-04-24 Frederic Cloutier (Slovenia-Italia)
L’ottenimento del passaporto italiano gli ha spalancato le porte della Nazionale italiana: il debutto è datato 18 aprile, la gara è l’amichevole di preparazione disputata a Vienna contro l’Austria in cui l’estremo difensore giocò 31’. Inserito da Mair nella lista dei convocati dei recenti Mondiali di 1a Divisione Gruppo A di Katowice, Cloutier si è alternato con Andreas Bernard disputando due gare ed ottenendo una percentuale parate del 95.30.

Renato Tessari, Direttore Sportivo del sodalizio vicentino, spiega come è nata l’idea di portare Cloutier ad Asiago:

“Avevamo diverse possibilità per questo ruolo, ma quando si è presentata l’occasione di firmare con Cloutier non ce la siamo fatta sfuggire. Per noi è un accordo importante, che porta ad Asiago un portiere di assoluto livello e con un grande bagaglio di esperienza, che sicuramente farà comodo ad una squadra giovane come la nostra”.

Statistiche