La KHL si avvicina all’atto conclusivo

di Marco Meneghetti

Tempo di finali di conference nella massima serie euroasiatica, con le ultime quattro contendenti alla vittoria finale tutte provenienti dalla madrepatria della lega.

Ad Ovest, il favoritissimo CSKA, appaiato contro l’SKA San Pietroburgo in una sorta di “Derby di Russia”, ha conquistato poco fa la vittoria necessaria per l’approdo alla finalissima, da disputarsi contro la vincente nella sfida tra Salavat Yulaev Ufa e Metallurg Magnitogorsk: il Magnitka comanda la serie per 2-1, ma la recente vittoria ottenuta dai Baschiri per 3-2 fa pensare ad una loro possibile riscossa.

Nulla da fare, invece, per i Pietroburghesi, che come detto poche righe fa, sono stati letteralmente spazzati via dall’impeto della Red Army, dopo aver conquistato il primo titolo della loro storia proprio alla fine della scorsa stagione: dopo una strepitosa regular season, il CSKA ha spazzato via lo Slovan Bratislava per 4-0 ed il Torpedo per 4-1 nelle rispettive serie. Lo SKA, dunque, nonostante la vittoria contro i meglio piazzati Lokomotiv Yaroslavl e Dinamo Mosca, nulla ha potuto contro la leggendaria squadra moscovita, anche se le ultime gare, entrambe perse all’overtime, possono testimoniare di un club in rinascita dopo una stagione difficile, che può abbandonare il ghiaccio in modo più che onorevole. Il Salavat Yulaev Ufa, invece, dopo aver vinto le serie contro Bars Kazan ed Avangard Omsk a gara-7, si è trovato davanti un agguerrito Metallurg Magnitogorsk, vincente su Bars Kazan e Sibir Novosibirsk. Di seguito, una divertente e sfortunata azione di Wojtek Wolski (Metallurg) nella serie contro Ufa.
Link

Western Conference
Team Game 1 Game 2 Game 3 Game 4 Game 5 Game 6 Game 7 Score
1  CSKA 3 – 0 3 – 2
4 – 0
6  SKA OT 0 – 1 OT 1 – 2
Eastern Conference
Team Game 1 Game 2 Game 3 Game 4 Game 5 Game 6 Game 7 Score
2  Metallurg Magnitogorsk OT 3 – 2 6 – 1 31.03
3 – 1
4  Salavat Yulaev Ufa 3 – 2 29.03

Tags: ,