Qualificazioni olimpiche: i 23 Azzurri di coach Mair

Il dado è tratto: Stefan Mair ha scelto i 23 giocatori (3 portieri più 20 uomini di movimento) che prenderanno parte al torneo preliminare di qualificazione olimpica, in programma dall’11 al 14 febbraio, a Cortina d’Ampezzo.

Il passaggio del turno è l’obiettivo a cui la Federazione italiana tiene particolarmente, centrarlo significherebbe andare a giocarsi le chance di qualificazione il prossimo settembre in Norvegia. Se gli Azzurri passassero il turno ad attenderli in Scandinavia li aspetterebbero Norvegia, Francia e Kazakistan.
Un girone, quello di Cortina, sulla carta alla portata di mano del Blue Team; Serbia, Olanda e Gran Bretagna proveranno a mettere il bastone tra le ruote alla truppa capitanata da Anton Bernard. Il divario tecnico con le altre Nazionali è tale da non far presagire alcuna sgradita sorpresa, tuttavia, delle tre avversarie, la più temibile dovrebbe essere quella britannica. Nessuna distrazione, quindi, o cali di tensione, sarà fondamentale non sottovalutare i rivali.

2015_04_25 italia kaz andreas bernardL’Italia farà affidamento in porta sulle capacità di Andreas Bernard, Thomas Tragust e Gianluca Vallini. Il bolzanino si presenterà ai piedi delle Tofane con 4 shutout collezionati il Liiga, il massimo campionato finlandese, un biglietto da visita di tutto rispetto che renderà complicata la vita degli attaccanti avversari. Tragust rappresenta quella esperienza che deve fondersi con le giovani leve per creare la giusta chimica, mentre Vallini dovrà farsi trovare pronto ad ogni evenienza.

Bellissimo-PlastinoIn difesa coach Mair potrà contare su giocatori che hanno numeri importanti in maglia Azzurra come Christian Borgatello e Alexander Egger, pilastri di una Nazionale che si avvarrà anche giocatori del campionato italiano rappresentato anche da Stefano Marchetti e Alex Gellert. Provenienti da campionati esteri, o transnazionali, completeranno il reparto difensivo Thomas Larkin, Alex Trivellato, Hannes Oberdorfer e Nick Plastino. Larkin, dopo l’esperienza in AHL con i Springfield Falcons, è volato ad inizio stagione a Zagabria per disputare, e continuare il suo percorso di crescita, in KHL. Trivellato, nonostante la stagione complicata dello Schwenninger Wild Wings (DEL), è riuscito a mettere a referto, in 42 partite, 7 punti (1 goal e 6 assist) risultando uno dei giocatori più utilizzati da coach Helmuth Da Raaf. Positiva la stagione fin qui disputata da Oberdörfer, il bolzanino, in 48 partite, vanta 10 punti (3 goal e 7 assist), ma soprattutto presenta nella sua statistica un +10 di plus/minus, risultando il quarto giocatore della sua squadra in questa graduatoria, dietro solo a Jerry Pollastrone, Egger e Taylor Vause. Nick Plastino ritorna in Nazionale a distanza di tre anni; l’ultima presenza in Azzurro risale alla gara con l’Olanda nel torneo di qualificazione a Sochi disputato a Bietigheim Bissingen. Nella Liiga, con il Tappara, in 42 gare ha messo a segno 17 punti (5 goal e 12 assist).

Ihnacak 2014_05_16 ita canPlastino, insieme al citato Gellert, sarà uno dei pochi oriundi a roster. Abbandonata la strada che per più di trent’anni ha fatto le fortune dell’Italia, anche l’attacco si allinea a questa politica: gli “Italo” saranno rappresentati da Paul Zanette, fresco di ingaggio da parte dell’Asiago, Brian Ihnacak e Kevin Devergilio. Zanette, proveniente dal campionato britannico, incrocerà la stecca con giocatori a lui noti. Ihnacak sarà uno dei punti di riferimento dell’attacco italiano, come lo è nel campionato ceco con il Hradec Kralove, dove ha realizzato 30 punti, frutto di 15 goal e 15 assist in 41 gare. Devergilio dovrà dare fondo alle sue doti di sniper in una Nazionale che fatica a trovare la via del goal. Nella stagione in corso, con i Lupi della Val Pusteria, ha realizzato 22 goal conditi da 31 assist. I giocatori di scuola italiana saranno guidati dal capitano Anton Bernard, il quale ritroverà al raduno i compagni di squadra Marco Insam e Daniel Frank; l’esperienza con il Bolzano in EBEL ha contribuito ad accelerare la loro crescita ed oramai possono essere considerati uomini sui quali puntare. Coach Mair potrà contare anche su Joachim Ramoser, con il Monaco l’ala sinistra ha raggiunto il secondo posto in DEL e, malgrado solo 2 goal e 7 assist, il giocatore è tenuto sempre in considerazione dal suo allenatore. Dall’estero si aggregheranno anche Diego Kostner e Luca Frigo: Kostner sta vivendo una stagione complicata a Lugano, la Nazionale potrebbe rigenerarlo in vista della post season del campionato svizzero, mentre Frigo, nella Prima Divisione svedese, è tra i migliori marcatori del Kallinge/Ronneby. La Serie A completerà il quadro dei convocati con Raphael Andergassen, Simon Kostner e Jari Monferone, giocatori che, a forza di sbracciarsi nel torneo nostrano, sono stati in grado di attirare le attenzioni di Mair.

I convocati

Portieri
Thomas Tragust (SHC Fassa/AHC Vinschgau)
Andreas Bernard (Assat Pori-SM Liiga – Finlandia/SC Auer Ora)
Gianluca Vallini (HC Gherdeina/Ev Bozen 84)

Difensori
Thomas Larkin (Medvescak Zagabria – KHL – Croazia)
Alex Trivellato (Serc Schwenninger Wild Wings – DEL – Germania)
Stefano Marchetti (Asiago Hockey 1935)
Christian Borgatello (Rittner Buam)
Alexander Egger (HC Bolzano 2000 – Ebel)
Hannes Oberdorfer (HC Bolzano 2000 – Ebel)
Alex Gellert (SG Cortina)
Nick Plastino (Tappara Tampere – Liiga – Finlandia)

Attaccanti
Paul Zanette (Edinburgh Capitals-EIHL- Gran Bretagna- Asiago Hockey)
Brian Ihnacak (HK Hradec Kralove – Extraliga- Rep. Ceca)
Marco Insam (HC Bolzano 2000 – Ebel)
Kevin Devergilio (HC Val Pusteria)
Joachim Ramoser (EHC Red Bull Munchen- DEL – Germania/Rittner Buam)
Raphael Andergassen (HC Val Pusteria/SV Caldaro)
Anton Bernard (HC Bolzano 2000 – Ebel)
Diego Kostner (HC Lugano – LNA – Svizzera/HC Gherdeina)
Luca Frigo (Kallinge/Ronneby IF – Division I – Svezia/HC Valpellice)
Simon Kostner (Rittner Buam)
Daniel Frank (HC Bolzano 2000 – Ebel/SV Caldaro)
Jari Monferone (SHC Fassa/Alleghe Hockey)

Riserve a casa:
Portieri: Alex Caffi  (SG Cortina/HC Egna);
Difensori: Armin Helfer (HC Val Pusteria); Armin Hofer (HC Val Pusteria);
Attaccanti: Markus Spinell (Rittner Buam); Martin Castlunger (SHC Fassa); Michele Marchetti (SHC Fassa); Markus Gander (HC Bolzano 2000 – Ebel)

Staff
Team Manager: Gianfranco Talamini
Capo Allenatore: Stefan Mair
Assistente allenatore: Roberto Scelfo
Assistente allenatore: Clayton Beddoes
Medico: Dott. Francesco De Vita
Fisioterapista: Guido Tonelli
Attrezzista: Cesare Apollonio

Qualificazione Olimpica 2018: round 2 – Cortina – Stadio Olimpico – (11/14 febbraio 2016)
Raduno a Cortina (8-10 febbraio)

Giovedì 11 Febbraio
ore 20:45 Italia – Serbia

Sabato 13 Febbraio
ore 20:45 Olanda – Italia

Domenica 14 Febbraio
ore 20:45 Italia – Gran Bretagna