EIHC: Italia sconfitta di misura dalla Bielorussia

E’ amaro l’esordio della Nazionale italiana nell’Euro Ice Hockey Challenge in corso di svolgimento a Liepaja (Lettonia). Contro la Bielorussia di coach David Lewis e Craig Woodcroft, vecchia conoscenza dell’hockey italiano dell’era Vipers, il Blue Team perde 1-0. Colpiti a freddo dopo appena 3’25” da Andrei Stepanov, lesto ad insaccare un rebound concesso da Alex Caffi, gli Azzurri non sono più in grado di riprendersi dal colpo del K.O.. Il reparto difensivo lavora con disciplina riuscendo ad arginare l’onda d’urto bielorussa, Caffi chiude ogni varco neutralizzando i successivi trentotto tentativi avversari. Con solo quindici conclusioni a referto, le bocche di fuoco Azzurre si sono presentate al primo appuntamento con le polveri bagnate evidenziando i cronici problemi di realizzazione; emblematico il minuto di doppia superiorità non sfruttata nella frazione centrale. L’attaccante maggiormente propenso al tiro è stato Brian Ihnacak con quattro tentativi.

2015_04_19 polonia italia mairSebbene sconfitta da una formazione di Top Division con elementi che giocano in KHL, coach Mair vede il bicchiere mezzo pieno, come commentato sul sito della Federazione:

“Sono molto soddisfatto della prestazione. Contro un avversario di Top Division, l’Italia è stata quasi tatticamente perfetta. Tanta disciplina ed una sola penalità presa nel giro di 60’ sono elementi su cui riflettere in positivo per questa giovane squadra. Sono molto soddisfatto del grande lavoro svolto da tutti i giocatori. Se devo fare un complimento particolare lo estendo a Larkin e Trivellato che hanno giocato una partita esemplare, ma ripeto tutti hanno dato il loro contributo. Bene anche Caffi in porta. Dopo la buona prestazione estiva contro le formazioni di KHL, ho rivisto la continuità che cercavo nel modo d’interpretare la partita come una squadra unita. Ora bisogna stare concentrati. Contro il Giappone sarà una partita difficile perché si potrebbe considerare un avversario più facile della Bielorussia. Proprio per questo chiedo la massima attenzione ai miei ragazzi.”

In serata la Lettonia ha battuto il Giappone 5-4 (3-2; 1-0; 1-2)

Bielorussia – Italia 1-0 (1-0/0-0/0-0)
Bielorussia: M.Karnaukhov (M.Samnakov); K.Khenkel.-N.Ustinenko; A.Yeronov-I.Kaznadei; A.Filichkin-R.Dykov; D.Zhakarenkho-P.Kazakevich; A.Stepanov-P.Razdavoski-S.Lopachuck; V.Andrushchenko-A.Volkov-A.Demkov; A.Levsha-P.Boyarchuck-A.Levko; D.Ambrazheychyk-N.Komorov-P.Musiyenko;
Allenatore: Dave Lewis; Assistenti: C.Woodcroft e O.Antonenko;
Italia: A.Caffi (T.Tragust); A.Trivellato-T.Larkin; A.Gellert-A.Hofer; D.Glira-H.Oberdorfer; R.Hofer-M.Zanatta; P.Zanette-B.Ihnacak-M.Spinell; J.Ramoser-A.Bernard-M.Insam; L.Frigo-D.Kostner-M.Gander; D.Deanesi-D.Frank-M.Castlunger; Allenatore: Stefan Mair;
Penalità: Bielorussia 2’x2 – Italia 2’x1
Tiri: Bielorussia 39 (11/18/10) – Italia 15 (3/8/4)
Marcatori: 03:25 (1-0) A.Stepanov (P.Razvadovski)

Classifica: Lettonia p.ti 3; Bielorussia p.ti 3; Italia p.ti 0; Giappone p.ti 0.