Caldaro di misura sull’Appiano. Delle lombarde si salva solo il Chiavenna

di Massimo Airoldi

Giornata senza particolari sorprese tra le partite in calendario, il quale, a parte un paio di incontri, ha opposto, contemporaneamente, le squadre della prima metà classifica, alle squadre della seconda metà. L’eccezione a quanto appena scritto, era rappresentata dal match Appiano-Caldaro, interessantissima sfida di alta classifica vinta di misura dagli ospiti che hanno trovato l’unica rete del match al 18’32” con Deanesi.

Il Milano ha fatto visita al palaghiaccio di Collalbo al Rittner Buam e ne è uscito sconfitto per 4 a 1: per i meneghini la rete è stata marcata da Radin al 48’30”. Nel momento in cui i rossoblu avevano riaperto la sfida, una doppietta di Oberrauch ha definitivamente chiuso l’incontro nella parte finale dell’ultimo tempo.

Alleghe-Merano era una partita sulla carta interessante, perchè la concomitanza della crescita degli agordini e qualche difficoltà che nelle ultime gare ha incontrato il Merano, suggerivano un possibile equilibrio, che in effetti c’è stato per gran parte dell’incontro. Da dimenticare per le civette i due minuti dal 28° al 30°, in cui hanno subito tre reti. Qui il Merano ha vinto l’incontro, spezzando l’equilibrio del primo e terzo periodo: 4 a 6 il finale.

Incontro senza storia quello tra Egna e Val Pusteria, in cui i favoritissimi padroni di casa hanno avuto vita facile sui giovani ragazzi di Brunico, vincendo 8 a 1. Negli ultimi minuti del primo parziale l’Egna va a segno ben tre volte, per poi allungare nei primi minuti del secondo tempo. Gestisce e allarga il divario nella pate restante del match.

Altra sfida sulla carta piuttosto equilibrata era quella tra Chiavenna e Val Venosta. I chiavennati dovevano cercare la vittoria per risalire la classifica e togliersi dalle ultimissime posizioni, forti nel morale grazie a un gioco che nell’ultima sfida col Milano non ha trovato la concretezza meritata, mentre il Val Venosta avrebbe dovuto confermare qualche buona cosa fatta vedere fino ad ora. Chiavenna avanti in rimonta nel secondo periodo e un certo equilibrio è aleggiato fino alla prima parte del terzo drittel, poi il Chiavenna chiude la pratica con tre reti negli ultimi dieci minuti di gara, per il 7-3 finale.

Partita scontata nel pronostico e nel risultato nell’altro testa-coda della classifica, tra Ora e Varese. Mastini che incamerano la settima sconftta consecutiva, palesando ancora una volta la mancanza di un vero realizzatore in avanti e di un roster numericamente ridotto in difesa. Da segnalare nell’Ora la perfetta coppia Walter – Zergler (2 reti e 5 assist per il primo, 4 reti e 1 assit per il secondo). Micidiali gli “uno-due” degli altoatesini, capaci di andare due volte in rete nel giro di pochissimi secondi, in diverse occasioni. Alla sirena finale sono ben tredici le reti incassate dai mastini gialloneri: 13-1.

Continua la marcia del Fiemme che supera il Feltre per 7 a 3, ancora incapace di smuovere la classifica, inchiodata all’ultimo posto. Il Fiemme è davvero una buona squadra, forse una delle più piacevoli sorprese di queste prime giornate di campionato. La partita si indirizza già nel primo terzo di gara, per poi prendere la direzione in maniera più concreta anche nel secondo. Sussulto finale del Feltre, buono solo per il morale.

Anche il Pergine, partito male nei primi turni, trova continuità nelle vittorie, ottenendo tre preziosi punti sul Como, a cui non è bastato l’entusiasmo generato dalla vittoria nel derby infrasettimanale contro Varese, per trovare punti sul ghiaccio trentino. Anzi, il portiere Menguzzato, insuperabile nel turno infrasettimanale, si è dovuto inchinare diverse volte, sepolto dalle reti dei padroni di casa. Alla fine il passivo per i lombardi è stato pesante: 10-2 per i valsugani.

Nel prossimo turno spicca Fiemme-Appiano.

Risultati:
Rittner Buam Junior – Milano Rossoblu 4-1 (1:0, 1:0, 2:1)
Appiano – Caldaro 0-1 (0:1, 0:0, 0:0)
Alleghe – Merano Junior 4-6 (2:2, 1:3, 1:1)
Egna – Val Pusteria Junior 8-1 (3:0, 3:0, 2:1)
Chiavenna – Val Venosta 7-3 (1:2, 2:0, 4:1)
Ora – Varese 13-1 (5:0, 4:0, 4:1)
Nuovo Fiemme 97 – Feltreghiaccio 7-3 (3:0, 3:1, 1:2)
Pergine – Como 10-2 (5:1, 4:0, 1:1)

Classifica:
Egna 22, Ora, Caldaro 21, Nuovo Fiemme 97 20, Merano Junior, Pergine 17, Appiano, Rittner Buam Junior 15, Alleghe, Milano Rossoblu 10, Val Venosta 6, Chiavenna 5, Varese 4, Val Pusteria Junior, Como 3, Feltre 0

Tags: