Borrelli bloccato negli Usa in attesa della Green Card, l’Asiago Hockey torna sul mercato

(Comun. stampa Asiago Hockey 1935) – Dave Borrelli non ce la fa. Il Capitano giallorosso è costretto ad alzare bandiera bianca di fronte alla burocrazia legata alla Green Card, autorizzazione rilasciata dagli Stati Uniti per consentire ad uno straniero di risiedere nel suolo americano per un determinato periodo.

Borrelli, che vive negli USA assieme alla famiglia, è da tempo in attesa del documento ma la legge gli impone di rimanere ancora nel paese fino a che non l’avrà ottenuto. Solo allora sarà libero di lasciare il suolo americano e di rientrarvi poi. Una condizione, quella in cui si trova, che gli impedisce di raggiungere i compagni dell’Asiago Hockey in tempi brevi e che ha costretto le due parti, a malincuore, a prendere atto della situazione.

“Sfortunate circostanze legate ai documenti americani mi impediscono di essere ad Asiago per la stagione 2015-2016 – fa sapere con dispiacere Dave Borrelli dagli States – è davvero difficile per me accettare questo perchè la cosa che volevo di più era tornare nella straordinaria Asiago e giocare un altro anno a hockey con la mia squadra.”

Piercarlo MantovaniDispiaciuto, inevitabilmente, anche il Presidente giallorosso Piercarlo Mantovani:

“Dave è uno di noi e lo sarà sempre. Assieme abbiamo scritto pagine importanti nella storia dell’hockey italiano e questi ricordi non ce li toglierà nessuno. Ma la realtà ci impone di prendere atto della situazione e di guardare con fiducia al proseguo della stagione che stiamo vivendo: in campionato stiamo crescendo e dal 20 al 22 novembre scenderemo sul ghiaccio nel girone di Continental Cup. I ragazzi e coach Lefebvre stanno lavorando bene; è chiaro però che di fronte all’ufficialità del fatto che Borrelli non arriverà, ci stiamo già muovendo alla ricerca di un top player che possa prenderne il posto e diventare parte della nostra squadra.”

L’Asiago Hockey torna quindi sul mercato alla ricerca di un top player. Il tutto per due ragioni: rafforzare il roster, in vista anche della Continental Cup e ovviamente sostituire sul ghiaccio capitan Borrelli.

E l’affetto verso Asiago, Borrelli lo mostra rivolgendosi direttamente al cuore dell’hockey giallorosso:

“Parlo alla mia seconda famiglia, quella che in questi anni è diventata Asiago. Per prima cosa vorrei dire grazie a tutte le straordinarie persone conosciute ad Asiago, a tutti i tifosi; ai ricordi che mi legano a voi che rappresentano un qualcosa di speciale, indescrivibile a parole. Abbiamo trovato una seconda famiglia ad Asiago in questi anni. E’davvero triste non essere riuscito a salutarvi uno a uno come avrei voluto. Senza il vostro supporto i successi che abbiamo ottenuto in questi anni non sarebbero stati possibili. Il calore che mi avete trasmesso in questi anni durante le grandi sfide che abbiamo giocato e vissuto è un qualcosa che mi porterò dentro per il resto della vita. 

Voglio ringraziare inoltre la dirigenza e il management dell’Asiago Hockey per aver dato a me e alla mia famiglia l’opportunità di vivere questi anni straordinari. Avete creduto in me, in me come persona e come giocatore. E anche grazie a questa vostra considerazione, ho potuto contribuire a queste grandi stagioni vissute assieme. Mi avete sempre appoggiato, avete sempre creduto in me e di questo ve ne sarò grato a vita.

Ultimo, ma non per questo meno importante, voglio ringraziare e salutare tutti i miei compagni di squadra assieme ai quali abbiamo vissuto momenti straordinari. Da quando vincemmo soltanto sette partite nella prima stagione in cui vestii la maglia stellata a quando, da veri “Leoni” abbiamo iniziato a vincere e a divorare gli avversari, trionfando in maniea straordinaria. Sono cose che non dimenticherò mai e che avranno sempre un posto speciale nel mio cuore. Considero ciascuno di voi come un fratello. Vi amo ragazzi.

L’Asiago Hockey è una grande squadra, l’augurio è di avere sempre il meglio.”

Originario di Sault ste. Marie in Ontario dove è nato il 14 gennaio del 1981, Dave Borrelli ha iniziato la sua carriera hockeystica in NCAA con la squadra del Mercyhurst College nel 2002; in 4 stagioni ha collezionato 129 punti (68 goal e 61 assist) giocando 137 partite. L’anno successivo gioca in ECHL con tre diverse squadre, i Reading Royals, i Cincinnati Cyclones e i Fresno Falcons, mettendo a segno 20 punti, frutto di 9 goal e 11 assist in 67 incontri. Nel 2007 il passaggio all’Asiago dove in 8 stagioni realizza 128 goal e 189 assist per un totale di 317 punti in 316 partite di campionato. In Continental Cup il numero 10 giallorosso segna 10 goal e serve 7 assist in 16 partite contribuendo in maniera decisiva alla conquista delle due finali disputate nel 2012 e nel 2014.
Borrelli è l’unico capitano dell’Asiago ad aver alzato più di una volta lo scudetto; sono infatti 3 le volte in cui l’Asiago ha conquistato il titolo da quando Borrelli è il capitano della squadra. Oltre agli scudetti il capitano ha conquistato insieme alla squadra una Supercoppa e uno storico terzo posto nella Super Final di Continental Cup disputata nel gennaio 2014 a Rouen.