I Rittner Buam restano sempre più soli in testa alla classifica.

Serie A – Stagione Regolare 2015/16 – 10° Giornata – Sabato 17 ottobre 2015

La decima giornata della Stagione Regolare porta risultati interessanti che modificano la Tabella Generale ed aprono, forse, nuovi scenari nel campionato di Serie A italiano.

Innanzi tutto, dobbiamo parlare di una conferma, quella dei Rittner Buam che vincono largamente a Torre Pellice e rafforzano il loro primato in classifica;  poi dobbiamo parlare di “un ritorno”, quello dell’Asiago che, sconfiggendo, in rimonta (in puro “Asiago’s Style”) il Vipiteno ne ferma la rincorsa alla vetta della classifica ed infine ci dobbiamo occupare di due ulteriori certezze, il Fassa che, si riprende dalla brutta caduta di Brunico, e travolge, allo Scola, il Gherdëina ed il Val Pusteria che, colleziona la seconda vittoria in ventiquattr’ore, scavalca gli stessi Broncos e si pone, solitario, nella scia della capolista Renon.

Fassa Falcons – HC Gherdëina valgardena.it 7-1 (3-0, 2-0, 2-1)

Stadio G.Scola – Alba di Canazei – ore 19:45
I Falcons vincono il derby ladino in termini numerici talmente ampi da non lasciar adito a dubbi. La formazione di Ivany è stata, da subito, padrona del match con un Veggiato (due goal ed un assist)  sugli scudi. Diverso il discorso per il i Gardenesi che ancora una volta mettono a nudo preoccupanti carenze difensive che la fanno essere, ad oggi, la peggior difesa del Campionato con 51 reti subite dopo dieci partite disputate.
MARCATORI: 1-0 Federico Gilmozzi (Manuel Da Tos, Martin Castlunger) 8:10; 2-0 Jari Monferone (Michele Marchetti, Marco Marzolini) 11:32; 3-0 Michele Marchetti (superiorità numerica) (Jason Lawrens Lepine, Luca Felicetti) 13:31; 4-0 Daniele Veggiato (Mark Thomas Lee, Marton Vas) 51:32; 5-0 Carlo Lorenzi (Daniele Veggiato) 57:14; 6-0 Michael Jouko Vaskivuo (superiorità numerica) (Marton Vas) 48:06; 6-1 Fabrizio Senoner (Luke Moffatt) 51:31; 7-1 Daniele Veggiato (Michael Jouko Vaskivuo) 51:57;
Dati Della Partita: Durata incontro: 2:00, Spettatori: 362 Arbitro: Thomas Gasser, Arbitro 2: Claudio Pianezze, Primo Giudice di linea: Claus Unterweger, Secondo Giudice di linea: Patrick Gruber, Marcatore ufficiale: Cristian Bernard.

Asiago Hockey 1935 – SSI Vipiteno Weihenstephan Broncos 4-2 (1-0, 0-2, 3-0)
Stadio Odegar – Asiago – ore 20:30
L’Asiago vince in rimonta contro un Vipiteno che, pur sconfitto, conferma di non essere una meteora. La formazione dell’alta val d’Isarco, nonostante la battuta a vuoto, anche stasera, ha confermato di poter dire la sua contro qualsiasi avversario.
MARCATORI: 1-0 Andreas Lutz (Anthony Nigro, Mirco Presti) 16:56; 1-1 Adam Hughesman (Simon Baur) 24:10; 1-2 Jason Walters (John Lazo) 27:53; 2-2 Sean David Bentivoglio (Layne Ulmer, Marco Josè Magnabosco) 50:47; 3-2 Anthony Nigro (superiorità numerica) (Marco Josè Magnabosco, Daniel Anthony Sullivan) 54:40; 4-2 Layne Ulmer (Daniel Anthony Sullivan, Enrico Miglioranzi) 57:50;
Dati Della Partita: Durata incontro: 2:01, Spettatori: 750, Arbitro: Fabio Lottaroli, Arbitro 2: Leandro Soraperra, Primo Giudice di linea: Nicola Basso, Secondo Giudice di linea: Stefano Terragni, Marcatore ufficiale: Mariano Sartor.

HC Valpellice Bodino Engineering – Rittner Buam 1-4 (0-0, 1-3, 0-1)
Valmora Arena Cotta Morandini – Torre Pellice – ore 20:30
Il Renon supera agevolmente l’ostacolo costituito dalla trasferta Piemontese e si conferma come prima forza del campionato. Tra i Torresi dobbiamo segnalare delle pesanti assenze: Beca e Canzanello ancora in tribuna, per problemi fisici (il primo) e burocratici (il secondo) mentre Roehl che non è stato confermato, ha già lasciato la città. I Buam debbono invece fare a meno del lungodegente Thomas Spinell, ma, nonostante la defezione, sono in grado di schierare ugualmente, le quattro linee d’attacco. Dopo i primi venti minuti molto equilibrati, la Valpe riesce ad andare in vantaggio violando l’imbattibilità personale del portierone dei Buam che non subiva goal da ben 144 minuti.
Gli altoatesini mostrano grande compattezza e recuperano facilmente il risultato. La formazione dell’altipiano, pur palesando un pizzico di fortuna sul goal del sorpasso (1-2) allorquando un tiro dalla grande distanza di Borgatello viene deviato alle spalle di Madolora, va al secondo riposo sull’1-3.
Nel drittel finale ancora Brendan Cook in evidenza a siglare la quarta rete per i lupetti, sua terza personale.
MARCATORI: 1-0 Stefan Della Rovere (superiorità numerica) (Andre Signoretti, Edoardo Caletti) 24:07; 1-1 Dan Tudin (Luca Ansoldi, Markus Spinell) 32:18; 1-2 Brendan Cook (Christian Borgatello, Simon Kostner) 37:09; 1-3 Brendan Cook (Mark Van Guilder, David Ceresa) 39:54; 1-4 Brendan Cook (Mark Van Guilder) 45:52;
Dati Della Partita: Durata incontro: 2:00, Spettatori: 1,143. Arbitro: Luca Cassol, Arbitro 2: Alex Lazzeri, Primo Giudice di linea: Mauro De Zordo, Secondo Giudice di linea: Luca Zatta.

SG Cortina Hafro – HC Val Pusteria Lupi 3-4 (1-1, 2-2, 0-1)
Stadio Olimpico – Cortina – ore 20:30
Non era facile per il Val Pusteria confermare la vittoria di 24 ore prima col Fassa. Non lo era perché era facilmente  prevedibile che il Cortina prima di subire la quinta sconfitta consecutiva, per lo più sul ghiaccio di casa, ed ad opera di una formazione così poco amata dalla tifoseria di casa, avrebbe gettato, veramente, il cuore oltre l’ostacolo.
L’incontro, per di più, alla vigilia non concedeva alcun vantaggio agli ospiti poiché Mario Richer doveva, anche stasera, fare a meno di Danny Elliscasis, Lukas Tauber e Giulio Scandella mentre coach John Parco aveva l’intero organico a sua disposizione. La Partita iniziava con i fuochi d’artificio e gli scoiattoli passavano subito in vantaggio sfruttando con Angelo Esposito una doppia superiorità numerica. Il Val Pusteria rispondeva sessanta secondi dopo, in power play, con Kevin DeVergilio ed impattava il risultato. Nella parte finale del tempo il Cortina faceva più pressione ed il Val Pusteria si salvava con l’aiuto del sempre attento Juuso Riksman. Il Cortina ripartiva sparato anche nel secondo drittel e dopo meno di cinquanta secondi dal face-off Ranallo servito da Esposito, trovava il pertugio giusto per battere il portiere pusterese. Anche questa volta il pareggio arrivava grazie ad una invenzione ( in PP ) di DeVergilio al suo sesto centro stagionale. Ma il Cortina, neppure 50 secondi più tardi tornava ancora in vantaggio con un “tirazzo” dalla blu di Zandonella che trovava impreparata tutta la difesa ospite. Entrambe le squadre si affrontavano a viso aperto e fioccavano le occasioni; Infine la pressione finale dei lupi era premiata. DeVergilio, su assist di Max Oberrauch, non aveva problemi a realizzare il suo terzo gol della serata, beffando lo sfortunato Caffi. Nel terzo e decisivo tempo, il Val Pusteria trovava il goal-partita con Raphael Andergassen, alla sua quarta realizzazione stagionale. Alla rete Pusterese sono seguiti 15 minuti di veementi tentativi del Cortina che sfiorava il pareggio in diverse occasioni, senza riuscire a riacciuffarlo.
I gialloneri resistevano fino alla sirena riportando a Brunico, insieme ai circa ottanta tifosi che li avevano seguiti nella trasferta, i tre punti della vittoria.
MARCATORI: 1-0 Angelo Esposito (superiorità numerica 2) (Nicola Fontanive, Riccardo Lacedelli) 1:46; 1-1 Kevin DeVergilio (superiorità numerica) (Ryan Kavanagh, Francois Bouchard) 3:41; 2-1 Marcello Ranallo (Angelo Esposito) 20:46; 2-2 Kevin DeVergilio (superiorità numerica) (nessun assist) 25:58; 3-2 Luca Zandonella (Christian Menardi, Francesco Adami) 26:43; 3-3 Kevin DeVergilio (Max Oberrauch) 39:00; 3-4 Rapahel Andergassen (superiorità numerica) (nessun assist) 45:25;
Dati Della Partita: Durata incontro: 2:13, Spettatori: 569, Arbitro: Andrea Benvegnù, Arbitro 2: Andrea Colcuc, Primo Giudice di linea: Christian Cristeli, Secondo Giudice di linea: Manuel Manfroi, Marcatore ufficiale: Enrico Polato.

Classifica Generale:
1) Renon 25 punti;
2) Val Pusteria 21 punti;
3) Vipiteno 20 punti;
4) Fassa 14 punti;
5) Asiago 13 punti;
6) Valpellice 12 punti
7) Gherdëina 9 punti;
8) Cortina 6 punti.

Tags: