KHL: Lokomotiv in gran forma, inciampa il CSKA, Avangard capolista ad est

di Gabriele Morganti

Siamo giunti a metà Ottobre e il massimo campionato hockeystico russo comincia ad entrare nel vivo della stagione. Sono passati quindici giorni dal nostro ultimo appuntamento con la KHL e ora andiamo a vedere da vicino come si stanno evolvendo le cose.

Western Conference – Cambio di leader in Western Conference con il CSKA superato dall’ottima Lokomotiv Jaroslavl. La compagine di Mosca nelle ultime uscite ha infatti subito qualche battuta di arresto di troppo, viene da due sconfitte in tre partite: ha perso a sorpresa per 2 a 1 per mano del Severstal, fanalino di coda, e per 4 a 1 dal Torpedo; mentre è tornata alla vittoria nell’ultimo incontro, 2 a 1 contro i bielorussi della Dinamo Minsk. Jaroslavl dal canto suo ultimamente non sbaglia nemmeno un colpo e, rendendosi protagonista di un bel balzo in avanti in classifica, approfitta delle incertezze del CSKA per portarsi al comando con 44 punti, moscoviti che scendono così in terza piazza superati anche dall’Helsinki. Finlandesi che confermano dunque la loro ottima seconda posizione nonostante un po’ di incostanza di troppo dato che alternano ottime e cattive uscite. In quarta posizione incontriamo un buon Torpedo che, grazie alle eccellenti prove messe sul ghiaccio ultimamente, si mette ad un solo punto di distanza dal CSKA. A seguire a ruota il gruppetto di testa abbiamo la Dynamo Mosca e i croati del Medvescak del nostro Thomas Larkin. Biancoblu di Mosca che dopo non aver particolarmente brillato nell’inizio di ottobre, stanno ora ritrovando la giusta strada e con due buone vittorie ottenute nelle ultime due uscite ritornano in carreggiata. Il team di Zagabria sta invece vivendo un momento di forma, così come il difensore italiano, che con 18 presenze all’attivo è in pianta stabile nelle rotazioni di coach Dwyer. Ottime prestazioni anche dall’ex bolzanino in forza ora allo Zagabria e protagonista lo scorso anno ad Espoo, Stefano Gigliati: sinora 19 presenze condite con 2 gol e 7 assist. Più dietro in classifica troviamo lo SKA, in ottava posizione condivisa a 30 punti con l’HC Sochi. San Pietroburgo che fatica ad ingranare e non riesce a mettere sul ghiaccio prestazioni convincenti. A fondo classifica, racchiuse in soli quattro punti, troviamo gli slovacchi dello Slovan, lo Spartak, i lettoni della Dinamo Riga ed infine il Severstal che chiude il tabellone con 18 punti.

Eastern Conference – Ad Est più in alto di tutti troviamo l’Avangard che, nonostante non abbia particolarmente brillato nelle sue ultime uscite, è davanti anche se con un solo punto di differenza al Sibir, che conta però due partite in meno. Per la squadra di Omsk nel mese di ottobre sono arrivate 4 vittorie, tre delle quali ottenute ai rigori, e 3 sconfitte. Lo scontro diretto tra Avangard e Sibir, giocatosi l’8 ottobre, ha visto proprio gli attuali capolisti trionfare con il punteggio finale di 3 a 2 in seguito agli shootout. Continua intanto la favola dell’Ugra e della sua piccola cittadina, la squadra di Khanty-Mansiysk condivide infatti la terza piazza insieme a Neftekhimik e Avtomobilist. Tutte e tre le compagini hanno racimolato 30 punti e continuano così un cammino niente male. Un solo punto indietro troviamo in sesta posizione il Metalurg di Magnitogorsk, che viene dalla difficile partita persa per 4 a 2 contro il Jokerit Helsinki. Nella parte bassa della classifica troviamo i kazaki finalisti lo scorso anno del Barys, attualmente in dodicesima piazza. La squadra di Astana dopo un inizio di campionato shock non riesce a riprendersi e continua a non brillare. Nel mese di ottobre sono arrivate per i Leopardi sconfitte pesanti contro CSKA, Torpedo, Dinamo Minsk e Sibir.
Nelle partite della giornata di oggi abbiamo il CSKA impegnato sul ghiaccio di Novokuznetsk per quello che sulla carta sembrerebbe un impegno agevole per Radulov e compagni, mentre in serata la Dynamo Mosca ospita l’Ugra. Segnaliamo inoltre, per quanto riguarda i big match, l’incontro di Yaroslavl del 18 ottobre tra Lokomotiv e Jokerit.

Vi proponiamo infine due video: il gol siglato da Stefano Gigliati contro il Salavat Ufa, risalente a quattro giorni fa, e il Daily Update in lingua inglese che mostra i gol più recenti.
Link
Link

Conference Ovest

 Conference Est

Tags: ,