Rittner Buam e Broncos in fuga inseguiti dal Val Pusteria

Serie A – Stagione Regolare 2015/16 – 6° Giornata; Martedì 6 ottobre 2015.
In questa sesta giornata del massimo campionato di Hockey su ghiaccio, spiccano le tre vittorie esterne sulle quattro partite disputate. Solo il Vipiteno, infatti, ha fatto valere il fattore-ghiaccio mentre Val Pusteria Valpellice e Rittner Buam hanno vinto in trasferta. La classifica, dopo i risultati di stasera, parla soprattutto Sudtirolese. Si conferma al vertice la “Strana Coppia” Buam-Broncos mentre il Val Pusteria liquida il Fassa e si installa, solitario, sulla terza poltrona. A quota nove troviamo proprio la formazione Ladina di Canazei, mentre a sei punti il Gherdëina ed il Cortina sono raggiunte dal Valpellice. Proprio i Torresi, con l’odierna vittoria sul ghiaccio dell’Odegar, aprono, ufficialmente, la crisi dei Campioni d’Italia dell’Asiago, mestamente e sorprendentemente soli soletti sul fondo della tabella generale, con solo tre (miseri) punti frutto di una (sola) vittoria e di ben cinque sconfitte.

Fassa Falcons – HC Val Pusteria Lupi 1-3 (0-2, 1-0, 0-1)

Stadio G.Scola – Alba di Canazei – ore 19.45
MARCATORI: 1-0 Thomas Erlacher (Patrick Rizzo) 8:03, 2-0 Viktor Schweitzer (Elias Thum) 12:14; 1-2 Marton Vas (superiorità numerica) (Daniele Veggiato, Michele Marchetti) 37:25; 1-3 Justin Maylan (porta vuota) (nessun assist) 59:35.
Il Val Pusteria continua a brillare lontano dal Lungo Rienza ed anche stasera, all’ombra dei Lamellari dello Scola, riesce a vincere cogliendo la sua quarta vittoria esterna consecutiva. Eppure, alla vigilia, i problemi per Coach Richer, non parevano trascurabili. La formazione brunicense, infatti, della nutrita pattuglia degli assenti nella gara interna di sabato, recuperava il solo Patrick Bona che tornava a disposizione dopo aver scontato la giornata di squalifica. Restavano, invece, ai box, gli indisponibili Max Oberrauch, Giulio Scandella e Lukas Tauber. La partita iniziava subito benissimo per i Giallo-Neri che già nel primo drittel costruivano la loro vittoria, grazie alle segnature del recuperato Thomas Erlacher e di Viktor Schweitzer. Nel secondo tempo il Fassa dimezzava il vantaggio con il punto, in power play, dell’Ungherese Màrton Vas. La gara si manteneva equilibrata anche nel terzo tempo e si chiudeva proprio a venticinque secondi dalla sirena quando Justin Maylan, in controfuga, segnava a porta vuota il punto del 1-3 che chiudeva i conti.
Arbitro: Claudio Ferrini, Arbitro 2: Luca Marri, Primo Giudice di linea: Manuel Manfroi, Secondo Giudice di linea: Christian Cristeli, Marcatore ufficiale: Cristian Bernard. Spettatori: 227

Asiago Hockey 1935 – HC Valpellice Bodino Engineering 1-4 (0-1, 0-2, 1-1)

Stadio Odegar – Asiago – ore 20:30
MARCATORI: 0-1 Stefan Della Rovere (Edoardo Caletti) 9:00; 0-2 Pietro Canale (Simone Olivero, Trevor Johnson) 30:40; 0-3 Stefan Della Rovere (superiorità numerica) (Trevor Johnson, Matthew Beca) 33:20; 0-4 Simone Olivero (Pietro Canale, Trevor Johnson) 50:18; 1-4 Sean David Bentivoglio (Layne Ulmer, Marco Josè Magnabosco) 56:13.
L’Asiago subisce la sua quinta sconfitta su sei gare disputate. Questa, senza perifrasi, è la notizia del giorno. I campioni d’Italia, dopo aver lasciato l’intera posta casalinga ai Pusteresi ed ai Rittner Buam, si debbono inchinare anche di fronte ad una Valpe, che, fino ad adesso, non era mai risultata particolarmente temibile lontano da Torre Pellice.
Durata incontro: 1:55, Spettatori: 400, Arbitro: Andrea Benvegnù, Arbitro 2: Andrea Moschen, Primo Giudice di linea: Nicola Basso, Secondo Giudice di linea: Federico Pace, Marcatore ufficiale: Mariano Sartor.

S.S.I. Vipiteno Weihenstephan – HC Gherdëina valgardena.it 10-1 (4-0, 1-0, 5-1)
Weihenstephan Arena – Vipiteno – ore 20:30
MARCATORI: 1-0 John Lazo (Adam Hughesman, Simon Baur) 4:10; 2-0 Jason Walters (Adam Hughesman, John Lazo) 6:49; 3-0 Fabian Hackhofer (superiorità numerica 2) (Maksims Sirokovs, Adam Hughesman) 14:51; 4-0 Maksims Sirokovs (superiorità numerica) (Adam Hughesman, John Lazo) 19:47; 5-0 Adam Hughesman (Jason Walters, Simon Baur) 38:32; 6-0 Simon Baur (superiorità numerica 2) (Jason Walters) 40:39; 7-0 Adam Hughesman (superiorità numerica) (Philipp Pircher, John Lazo) 40:56; 8-0 Adam Hughesman (superiorità numerica) (nessun assist) 43:58 8-1 Luke Moffatt (superiorità numerica 2) (Justin Mercier, Shane Sims) 47:04; 9-1 Maksims Sirokovs (Hannes Stofner, Simon Baur) 52:58; 10-1 Ivan Deluca (nessun assist) 57:21.
Un Vipiteno “Forza Dieci” si abbatte come un uragano sul povero Val Gardena. Anche stasera, alla Weheinstephan Arena, i Broncos hanno confermato di non essere una meteora, e di poter dire la loro, nella lotta per le primissime posizioni. La formazione di Coach Clayton Beddoes, ha dimostrato la sua Forza schiacciando, senza pietà il povero Gherdëina. Il risultato non è mai stato in discussione anche perché i Broncos vincevano per quattro a zero già dopo i primi venti minuti. Da segnalare, fra i padroni di casa, l’Hat-Trick (tripletta) del ventiquattrenne canadese Adam Hughesman.
Arbitro: Glauco Colcuc, Arbitro 2: Nadir Ceschini, Primo Giudice di linea: Alexander Waldthaler, Secondo Giudice di linea: Alexander Wiest. Marcatore ufficiale: Tahnee Wild. Durata incontro: 2:10. Spettatori: 626

S.G. Cortina Hafro – Rittner Buam 3-6 (1-2, 2-3, 0-1)
Stadio Olimpico – Cortina – ore 20:30
MARCATORI: 0-1 Brendan Cook (Christian Borgatello, Andreas Alber) 0:55, 0-2 Julian Kostner (Dan Tudin) 6:27; 1-2 Angelo Esposito (superiorità numerica) (Alexander Gellert, Nicola Fontanive) 9:42; 2-2 Angelo Esposito (Nicola Fontanive, Alexander Gellert) 22:02; 3-2 Riccardo Lacedelli (Marcello Ranallo) 27:07; 3-3 Andreas Alber (Mark Van Guilder) 28:31; 3-4 Brendan Cook (Alex Frei, Brad Cole) 31:25; 3-5 Emanuel Scelfo (Alex Frei, Brad Cole) 35:33; 3-6 Mark Van Guilder (Brendan Cook, Christian Borgatello) 52:28;
I Rittner Buam sbancano meritatamente l’Olimpico di Cortina e mantengono, in coabitazione col sorprendente Vipiteno, la prima poltrona della Classifica Generale. La formazione allenata da Riku-Petteri Lehtonen, ha messo in mostra un Brendan Cook in gran spolvero (2 goal ed un assist) e, soprattutto, una grande forza di carattere che li ha portati a recuperare il risultato rimediando la situazione di svantaggio che si era venuta a creare a circa metà gara. Tra i locali in mostra, anche stasera, dopo i fasti del Lungo Rienza, l’ex Milano Rossoblu, Angelo Esposito autore di due segnature.
Durata incontro: 2:05, Spettatori: 350 Arbitro: Luca Cassol, Arbitro 2: Claudio Pianezze, Primo Giudice di linea: Omar Piniè, Secondo Giudice di linea: Luca Zatta.

Classifica:
Vipiteno e Rittner Buam 15 punti;
Val Pusteria 12 punti;
Fassa 9 punti;
Cortina, Gherdëina e Valpellice 6 punti;
Asiago 3 punti;

Tags: