L’Egna non perdona ed espugna l’Agorá

2015_10_03 MI EGNA 029Scontro al vertice questa sera all’Agorà tra i padroni di casa e l’Egna. Nei rossoblù ancora assente Tommaso Migliore, mentre negli ospiti presenti Bertignoll, Bustreo, Simonazzi, Dorigatti e i due Sullmann. In porta, coach Ekrt schiera Steiner mentre in panchina come backup c’è Martin Rizzi. Ancora ottima la cornice di pubblico grazie alle oltre 1600 presenze.

Pronti via e dopo solo 1.44 gli ospiti passano in vantaggio con Alex Tava. Al 3.52 viene fischiata la prima penalità; a finire in penalty box è March. Con un uomo di movimento in più il Milano prova ad impegnare il portiere avversario ma sono ancora gli altoatesini a creare il pericolo maggiore con Manuel Bertignoll. Recuperata la parità numerica sul ghiaccio i padroni di casa creano con Finessi ma un ottimo Steiner non si lascia sorprendere.

2015_10_03 MI EGNA 530Il secondo periodo inizia con le oche selvagge in avanti; Tesini respinge prima su Wieser e poi su March. I ragazzi di Da Rin tentano una reazione ed impegnano il goalie avversario con un tiro dalla blu di Radin. Al 7.37, in situazione di powerplay, i padroni di casa impattano il risultato con Re. L’Egna non ci sta e in meno di otto minuti chiude di fatto il match grazie alle reti di Zambaldi, Dorigatti e Bustreo.

2015_10_03 MI EGNA 121Nel terzo drittel gli ospiti controllano mentre il Milano non riesce a colpire. In doppia superiorità, le oche selvagge realizzano ancora con Bustreo e Sullmann. Ottima vittoria questa sera per l’Egna in un ghiaccio difficile. Il Milano ha retto per un tempo e mezzo poi ha dovuto soccombere ad una squadra decisamente piú forte. Il prossimo impegno per Re e soci è fissato per domenica 11 ottobre quando andranno a far visita ai pirati di Appiano.

Hockey Milano Rossoblu? – HC Egna Riwega 1-6 (0-1, 1-3, 0-2)
Reti: 0-1 Alex Tava (Matteo Peiti, Alexander Sullmann) 1:44, 1-1 Alessandro Re (superiorità numerica) (Nicolo Latin, Marcello Borghi) 27:37, 1-2 Patrick Zambaldi (superiorità numerica) (Radovan Gabri) 31:18, 1-3 Enrico Dorigatti (Florian Wieser, Matteo Peiti) 37:29, 1-4 Paolo Bustreo (Manuel Bertignoll, Patrick Zambaldi) 39:14, 1-5 Paolo Bustreo (superiorità numerica 2) (Matteo Peiti, Manuel Basso) 53:27, 1-6 Alexander Sullmann (superiorità numerica 2) (Gianluca March, Michael Sullmann) 53:50

Penalità: Milano 7 (14 minuti), Egna 4 (8 minuti)

Arbitri: Marco Mori, Antonio Pirasne Federico Pace

Spettatori: 1631