Il Val Pusteria vince all’Olimpico di Garmisch-Partenkirchen

La prima vittoria stagionale per il Val Pusteria, arriva sul difficile ghiaccio di Garmisch-Partenkirchen dove i Lupi superano il Riessersee, ai tiri di rigore. Il match è stato invero, molto combattuto e, nei tre drittel, il risultato è sempre stato in bilico. Poi, dopo il tempo supplementare chiuso a reti inviolate, gli uomini di Mario Richer hanno prevalso nei tiri di rigore, celebrando la prima vittoria stagionale e, in un certo qual modo, “vendicando” la pesante sconfitta interna subita Venerdì sera.
Tra i Giallo Neri all’assenza di Thomas Erlacher, si è aggiunta quella di Patrick Rizzo, e coach Richer ha dovuto ricorrere all’innesto dei giovani Alex De Meo Lorenzo ed Elias Thum, mentre, a difesa della gabbia, ha dato fiducia a Philipp Kosta preferendolo a Juuso Riksman.
La partita ha avuto un inizio molto scintillante con due occasioni per parte, già nei primi sette minuti. Dopo la ghiotta occasione avuta da Giulio Scandella, al tredicesimo minuto, sono i Lupi ad aprire le marcature. L’azione nasce da un tiro da François Bouchard fermato con difficoltà; il puck danza pericolosamente sulla linea fino a che Capitano Helfer sfrutta la confusione sotto porta, riprende l’affannosa respinta e mette a segno dalla lunga distanza suscitando la gioia della trentina di tifosi gialloneri presenti allo Stadio Olimpico.

La risposta dei padroni di casa giunge prontamente con Mark Heatley la cui conclusione, deviata, riporta il risultato in parità. Nei restanti minuti del primo Drittel, il Val Pusteria tiene in mano il bandolo del gioco e cerca il vantaggio con le conclusioni di Elias Thum, Justin Maylan e François Bouchard, mentre i bavaresi rispondono solo con sporadiche azioni di controfuga.
Nel secondo drittel con l’uomo in meno il Val Pusteria trova addirittura il goal del vantaggio ma la conclusione di Giulio Scandella viene annullata perché la porta era stata precedentemente spostata. Una successiva buona occasione parte dalla stecca di Max Oberrauch mentre tra i locali si registra l’infruttuoso tentativo di Mattias Beck. Per il nuovo vantaggio dei Lupi della Pusteria, bisogna attendere il minuto trenta allorquando Giulio Scandella infila la puck nella gabbia, sfruttando un cross teso di Ryan Kavanagh. Il Riessersee risponde prontamente e, anche in questo caso il pareggio (2-2) porta la firma del trentunenne canadese Mark Heatley
Il terzo drittel parte nel segno della squadra di casa che già al secondo minuto, si porta in vantaggio (3-2) con Michael Rimbeck. Il Val Pusteria non ci sta ed impatta il risultato grazie a Giulio Scandella, il quale, in fuga verso la porta, viene fermato da un evidente fallo. Il conseguente Penalty è trasformato dallo stesso giocatore italo-canadese (3-3) ed il risultato di parità, appena raggiunto, non cambierà più fino alla terza sirena.
Nei cinque minuti di overtime, è il Val Pusteria ad avere le migliori possibilità per arrivare alla vittoria, tuttavia, Vollmer blocca ogni conclusione e tutto viene deciso ai tiri di rigore. Per i lupi Justin Maylan colpisce il palo, mentre François Bouchard e Kevin DeVergilio vanno a bersaglio. Sul lato opposto un attento Philipp Kosta riesce a mantenere inviolata la sua gabbia ed a salvaguardare la meritata vittoria della sua squadra.

SC Riessersee – HC Val Pusteria 3:4 (d.t.r.) (1:1, 1:1, 1:1, 0:0, 0:1).