Ottime novità dalla NHL e torna a fare il papà Dany Briere

Nel bel mezzo della nostra analisi di Preseason, ci rituffiamo nel mondo firmato NHL con le corpose news che arrivano da oltreoceano, tra movimenti di mercato, partnership interessantissime concluse dai vertici della Lega e due parole sulla questione Patrick Kane; iniziamo il nostro giro di notizie però col dovuto omaggio a Daniel Briere.

A bientot dopo 17 stagioni!
Appende i pattini al chiodo un altro piccolo grandissimo hockeysta quest’estate, dopo il saluto di Martin St.Louis, anche il folletto di Gatineau lascia le piste ghiacciate a 37 anni; centro di 1,75mt di pura agilità, genio e perseveranza, si congeda dalle platee nordamericane dopo 973 uscite di campionato con le maglie di Phoenix, Buffalo, Phila, Montréal, Colorado (307 reti e 389 assist) unito a 124 presenze nei playoff di Stanley Cup (53+63) e finalista con Phila nel 2009/10.

Fino alla fine Dany (doppio oro ai Mondiali col Canada nel biennio 2003/4) è stato tentato dal ritorno sulle piste europee, avendo giocato a Berna e Berlino nelle stagioni del lockout, ma alla fine ha prevalso la ragion “a fare il papà piuttosto che il giocatore impegnato a migliaia di miglia da casa”, dopo l’esperienza in quel di Denver la scorsa stagione con la famiglia in quel di Philadelphia.
Nota curiosa, i tre figli dello straordinario Daniel (Caelan, Cameron e Carson) muovono le prime pattinate nel mondo juniores hockeystico.
Bonne Chance Daniel!

Mercato e FA
Relativamente fermo il mercato in questa prima parte di Agosto, con i navigati Matt Cullen (a Cortina nel 2004/5) e l’eterno Sergei Gonchar (try-out per il 41enne russo) @ Pittsburgh, Jared Stoll cambia costa passando da LA a New York sponda Rangers mentre Mike Santorelli firma per Anaheim.
Brandon Sutter si accorda con Vancouver per cinque anni (quasi 22 mln), Calvin Pickard resta con gli Av’s per un annetto così come Viktor Svedberg @ Chicago; Jakob Silfverberg e Carl Hagelin restano in quel di Anaheim per quattro annetti mentre Pavel Zacha (Devils), Joel Lowry (Kings) e Robbie Russo (Red Wings) firmano il loro primo contratto tra i -pro.
Altro tassello di rilievo si aggiunge per Toronto con la firma di Jacques Lemaire quale assistent-coach di Mike Babcock in panca Leafs, tornando nel mondo NHL dopo quattro anni di lontananza, avendo allenato Montréal, Minnesota e New jersey (in due riprese)

NHL tra diritti TV e Jersey
Doppia novità per quanto concerne il mercato delle coperture mediatiche e delle uniformi, con la partnership, stimata in 1,2 miliardi di dollari(!) tra la National Hockey League e la Major League Baseball Advanced Media (broadcaster TV e Web della MLB) per i diritti televisivi e streaming del campionato più bello del mondo a partire dalla stagione 2016/2017.
Proprio dalla stagione 2017/8 invece, terminerà il sodalizio con la Reebok per quanto concerne la produzione (e distribuzione) delle jersey NHL, passando alla consociata Adidas per quasi 70 milioni di dollari di investimenti, l’introduzione di sponsor per la prima volta sulle divise da gioco ufficiali con maggiori utili e proventi dal merchandising; i fuoriclasse Sidney Crosby e Connor McDavid saranno i testimonial del passaggio di consegna.

Patrick Kane
Ancora massimo riserbo dalle autorità della contea di Hamburg (Buffalo) sul caso della presunta aggressione da parte della stella dei Chicago B’Hawks Patrick Kane, accusato da un ventenne di averla aggredita sessualmente; nemmeno la dirigenza dei Blackhawks non lascia trapelare nulla sulla vicenda, con ulteriori novità da parte di chi coordina le indagini, solo dopo i dovuti esami ed accertamenti del caso.