Broncos: un nazionale lettone per la difesa

(da broncos.it) – Con grande soddisfazione la SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan annuncia che il giocatore della nazionale lettone Maksims Širokovs nella prossima stagione vestirà la maglia degli stalloni.
La dirigenza ha avuto occasione di vedere all’opera il 32enne di stecca destra ai mondiali di hockey a Praga, e ben presto il terzino a due vie alto 181 cm per 87 kg di peso è stato individuato come giocatore dalle qualità ideali per la rosa dei Broncos. Questa idea comunque veniva presto scartata come pio desiderio, in quanto non si pensava che potesse essere alla portata per una società come la nostra. Di conseguenza la sorpresa era grande e molto lieta, quando sulla scrivania c’era un’offerta del suo agente.

Nelle ultime due stagioni, il lettone era sotto contratto con il Red Ice Martigny nella NLB svizzera, dove in 85 partite collezionò 11 reti, 18 assists, 29 punti e 60 minuti di penalità. In Svizzera era anche compagno di squadra dei fratelli Zanatta, i quali, alla pari di loro padre Ivano Zanatta, dell’esperto terzino sapevano raccontare solo cose positive.

Prima ancora il giramondo aveva vestito la maglia di Sierre (NLB), L’viv (Ucraina), Arlan Kokshetau (Kazakistan), Torpedo Kazzinc (VHL russa), Karlskrona (SWE – Division 1), HK Nitra (SVK – Extraliga), Metalurgs Liepaja (ex EEHL e prima divisione bielorussa), Dynamo Riga e HK Riga 2000 (KHL e prima divisione lettone) nonché dei Fort Wayne Komets (IHL). Nei Komets, Širokovs era compagno di squadra dell’ex allenatore dei portieri dei Broncos, Kevin Reiter. In totale porta con sé un ricco bagaglio di esperienza, forte di 520 partite professionali, in cui segnò 64 reti, diede 156 assists, collezionando 220 punti e 836 minuti di penalità.

Da giocatore maturo riuscì anche a inserirsi nella cerchia della nazionale lettone, e nelle ben 18 partite disputate prima dei mondiali, convinse anche il nuovo tecnico nazionale Aleksandrs Belavskis. Così, per la prima volta nella sua carriera, Širokovs quest’anno scese sul ghiaccio per la nazionale lettone in occasione di un torneo mondiale di prima categoria, dove venne impiegato in tutte le situazioni di gioco.
Ora dunque passa ai Broncos nella Serie A italiana, e Maksims non vede l’ora di iniziare: “Ho parlato con Olegs Sorokins ed Agris Saviels, i quali mi hanno parlato molto bene di Vipiteno e della Wipptal. Avevo offerte dalla Bielorussia e dal secondo campionato russo, ma volevo giocare in un campionato mitteleuropeo, e così la decisione era logica. Direi che sono sopratutto un uomo di squadra e di carattere e sono dotato di una buona visione di gioco”.
Questa descrizione è identica alle informazioni avute dalle diverse fonti, ma si è dimenticato di aggiungere qualcosa sulle sue qualità tecniche: dotato di un buon tiro, è molto pericoloso in powerplay dalla linea blu, oltre ad essere un ottimo pattinatore con un’eccellente mobilità. In più, in difesa offre tanta stabilità e sa convincere grazie alla sua esperienza ed all’ottima visione di gioco, cosicché i tifosi biancoblu avranno tutte le ragioni per accogliere a braccia aperte il quarto ed ultimo import dei Broncos.
Un cordiale benvenuto in Wipptal, Maksims!

Il mercato di serie A 2015-16