Sirene svedesi per Luca Frigo

Un altro talento del Blue Team, il 22enne Luca Frigo, varca i confini nazionali per tentare l’avventura col club del Kallinge/Ronneby, team appartenente alla Division 1 (terza serie) svedese.

imageTorna quindi on-the-road  dopo un annetto scarso nella sua Valpellice con sole 27 uscite stagionali (14 reti e 13 assist in regular-season, 5 nei playoff con 1+1) accompagnato da qualche infortunio/risentimento di troppo e la squalifica comminata a gennaio, l’ala 22enne azzurra (presente ai Mondiali di Division A in Polonia, ndr) dopo l’ottima esperienza maturata nelle juniores della United States Hockey League nel biennio 2012-2014 con gli Omaha Lancers, ad affacciarsi in un interessante palcoscenico comunque sia elitario per una terza serie, nella piccola contea di Blekinge, estremo sud della penisola scandinava.

Fuori dalla doppia sfida amichevole del Blue Team contro Metallurg e Traktor, il nativo di Moncalieri, avrà l’ottima opportunità di arricchire il proprio bagaglio di esperienza avendo di che sgomitare per ottenere punti (e fiducia) in una formazione come quella del Kallinge, team dalle buone ambizioni di medio/alto livello nella propria divisione regionale che, nonostante sia solo la terza serie per ordine di importanza, viene sempre tenuta sott’occhio vigile ed attento sia della ottima Swedish Hockey League (SHL), sia della buonissima serie B svedese (la Allsvenskan) alla ricerca di eventuali giocatori da impiegare a gettone in stagione regolare.