Ryan Kavanagh, un giramondo in Val Pusteria. Christian Willeit torna nella tana dei Lupi

Il Val Pusteria mette a segno i primi acquisti, destinati al reparto difensivo, ingaggiando il canadese Ryan Kavanagh e riabbracciando Christian Willeit.
Kavanagh, ventiquattrenne, conclusa la trafila nelle leghe giovanili,  è messo sotto contratto dal Salisburgo nella stagione 2011/12 coi quali totalizza 39 presenze e 20 punti (7 goal e 13 assist); nella città natale di Mozart ha anche un primo contatto con l’attuale coach dei Lupi pusteresi Mario Richer.  Le sue doti offensive lo portano a firmare il contratto con il Monaco guidato da Pat Cortina, tuttavia risulta essere meno incisivo: i 12 punti (4 goal e 8 assist) messi a segno in 41 gare non sono sufficienti a confermarlo. Tornato in Nordamerica trova l’accordo con i Reading Royals, formazione di ECHL, per la stagione 2013/14, tuttavia a stagione in corso è chiamato dai norvegesi del Tonsberg, coi Vichinghi retrocede in seconda divisione dopo aver disputato il girone di qualificazione alla massima serie, senza riuscire a centrare l’obiettivo.
Il suo girovagare in Europa non si arresta e nell’ultima stagione si trasferisce nel campionato britannico messo sotto contratto dai Braehead Clan; dopo aver raggiunto il secondo posto in regular season, con la formazione scozzese Kavanagh accede ai playoff eliminati nel primo turno dal Hull Stingrays. Nell’esperienza in EIHL il terzino ha totalizzato 37 gettoni e 21 punti (7 goal e 14 assist).

Christian Willeit

Christian Willeit


Christian Willeit è noto ai tifosi gialloneri; prodotto delle giovanili pusteresi, il ventottenne lasciò la formazione di Brunico nel 2013 firmando un contratto con l’Egna. Nella prima stagione con le Oche Selvagge conquista la INL totalizzando 49 presenze e 32 punti, frutto di 9 goal e 23 assist, ai quali si sommano i 2 assist in 6 gare ottenuti nel parallelo torneo di A2. Nell’ultima edizione della Serie A, Willeit ha realizzato 24 punti (6 goal e 18 assist) nei 40 match disputati.
Considerato dal Val Pusteria giocatore “con un tiro potente e una sana durezza di gioco”, il difensore vanta anche diverse presenze in Nazionale; con la maglia Azzurra nel 2013, sotto la direzione di Pokel, disputò anche il torneo di qualificazione alle Olimpiadi di Sochi.
Le prime parole del giocatore, rilasciate alla società brunicense, delineano l’obiettivo stagionale dei Lupi:

“Sono molto felice di essere ritornato a Brunico, non vedo l’ora di riniziare. Con l’HCP voglio giocare una stagione di successo”

Il mercato della Serie A