Top Division Gruppo B: Finlandia super ai rigori e prima vittoria per la Slovenia

Di Simone Lenzi

Finisce a favore della Finlandia una delle sfide più avvincenti finora disputate nei Campionati del Mondo alla Czech Arena di Ostrava per il girone B; gli scandinavi piegano solo ai rigori la resitenza di una tenacissima Bielorussia che, come da abitudine, oppone un muro rossoverde alle capacità di pattinaggio e di gestione tattica espresse con maestria dalla compagine finnica.
I primi due drittel, a dispetto del permanere del risultato ad occhiali dell’inizio, sono tutt’altro che noiosi; le due squadre si confrontano sul ghiaccio in maniera aperta e senza esasperati tatticismi nonostante la posta in palio sia maltissima e le giornate a disposizione prima della fine del “round-robin” oramai alla fine.
C’è tanto pattinaggio nelle azioni della Finlandia, che gestiscono il puck in percentuale superiore ma la Belarus oppone un muro difensivo rocciosissimo che ha nel goalie Lalande il suo baluardo insuperabile, il quale riesce ad intercettare e respingere i diciotto shots che Kempinnen e compagni scaricano verso la gabbia rossoverde nei primi due tempi.

Per contro gli uomini di Minsk ripartono con pericolosità gestendo i break-away ed esaltando le doti acrobatiche del goalie finlandese Rinne.
E’ nel terzo drittel che la gara si incendia definitavemente:il merito è del bielorusso Kovyrshin,pronto a raccogliere e deviare in rete una golosa assitenza di Stepanov per il vantaggio bielorusso.
Gli scandinavi non si disuniscono:alzano il baricentro e aggrediscono con maggior intensità tanto che, nel giro di pochi minuti, un preciso slap di Donskoi su assistenza di Lindell, converte nel pareggio una delle rare superiorità dell’incontro.
Ora la partita è molto accesa e divertente: i rovesciamenti di fronte si susseguono a ritmo velocissimo e, su un ennesimo tentativo finnico, il terza linea Hartikainnen su assist di Jaakola regala il vantaggio agli uomini dei grandi laghi quando mancano poco meno di nove minuti alla fine.
L’assedio della Bielorussia si fa adesso pressante: per due volte gli uomini di coach Lewis tolgono anche il goalie nell’assalto all’arma bianca per un pareggio che varrebbe oro nel torneo dei rossoverdi e, quando oramai mancano solo poco più di trenta secondi alla fine, da una mischia furibonda,il capitano Kalyuzhny azzecca il tiro che fa esplodere l’urlo della panca e dei tifosi bielorussi per l’overtime.
Ma la Finlandia non si scompone; sembra più fredda la squadra biancoblù e sembra ragionare meglio.
L’OT passa paradossalmente più lento di tutto il resto della gara,fino alla roulette dei rigori, allorquando tutti segnano tranne il bielorusso Kostitsyn e la Finlandia vince in volata un incontro che ha regalato belle emozioni al pubblico accorso.
Con questo risultato la Finlandia è lassù e comincia a crederci, la Bielorussia avrà contro la Norvegia l’occasione di ottenere un piazzamento notevole nel girone.

Finlandia – Bielorussia 3-2 SO (0-0, 0-0, 2-2, 0-0 OT, 1-0 SO )

Reti: (0-1) 45.09 Kovyrshin (Stepanov, Kulakov); (1-1) 51.57 Donskoi (Lindell, Jokinen J.) PP; (2-1) 52.51 Hartikainen (Jaakola, Kemppainen); (2-2) 59.29 Kalyuzhny (Kostitsyn, Gavrus) EN; (3-2) 65.00 (Donskoi)

 

 

Sono le 24 parate del goalie sloveno Kroselj a blindare la gabbia e a permettere alla Slovenia col minimo sforzo di lasciare quota zero in classifica ed avvicinarsi alla Danimarca.
Match dalle pochissime emozioni e quelle poche sono tutte di marca slovena che riesce a finalizzare attorno alla metà del primo drittel con un tocco ravvicinato di Pance su staffilata dalla media di Kovacevic.
La partita delle occasioni da gol termina qui e soltanto le parate del goalie sloveno, alcune delle quali davvero spettacolari in butterfly, regalano al pubblico della Czech Arena un po’ di adrenalina in una partita altrimenti giocata molto blandamente soprattutto dai biancorossi danesi cui, è vero, si oppone un goalie in serata di grazia ma che, dall’altra parte della medaglia, non riescono a creare azioni da rete particolarmente pericolose.
Con questo risultato la Slovenia onora il proprio generoso campionato lasciando quota 0 ed avvicinandosi alla Danimarca con la possibilità di superarla nella ultima giornata del round-robin e accedere così ad una griglia migliore.

Slovenia – Danimarca  1-0 (1-0, 0-0, 0-0)

Reti: (1-0) Pance (Kovacevic, Kopitar)

Classifica: USA 15 punti (6 partite), RUS 14 (6 partite), FIN 14 (6 partite), BLR 11 (6 partite), SVK 8 (6 partite), NOR 6 (6 partite), DEN 4 (7 partite), SLO 3 (7 partite)