Vipiteno si laurea campione anche nell’under 18

L’esaltante stagione dei giovani Broncos si fregia di un altro titolo, oltre a quello dell’under 20 festeggiato una settimana fa. La formazione dell’under 18 sconfigge in finale l’Asiago e sale anch’essa sul gradino più alto del podio. Il Vipiteno chiude quindi la stagione con due scudetti (under 18 e 20), un secondo posto (under 14) e la mancata qualificazione alla Final Four nell’under 16.

Ad Egna lo Juniorteams campione in carica e dominatore della regular season (salvo un periodo di stanca nel finale di stagione) viene eliminato da un Vipiteno quarto nel ranking staccato 10 punti e sempre sconfitto nei precedenti scontri diretti. Una rivincita per i ragazzi di Pohl battuti l’anno scorso in finale proprio dal combo Egna e Ora.
Broncos in avanti con Tschimben al 6°, in superiorità numerica Sbop impatta al 10°. I ragazzi della Wipptal tornano in avanti con Trenkwalder al 24° e gestiscono il risicato vantaggio fino alla fine quando sul suono della sirena Bernard infila il 3-1 a porta vuota.
Nell’altra semifinale l’Asiago era già soddisfatto di aver eliminato un Pergine in splendida forma ma la stanchezza di aver giocato anche giovedì nello spareggio non ha pesato per un’altra impresa. I vicentini, sesti in regular season causa un mese di gennaio da dimenticare, affossano con un secondo tempo devastante un Gherdeina reduce da 16 vittorie consecutive. Ladini in vantaggio con Bergmeister al 17°, nemmeno 20 secondi dopo c’è il pareggio di Basso. Nel secondo periodo 4 gol asiaghesi mettono in ginocchio un Gherdeina che però si rialza nell’ultima frazione. In 4 minuti dal 44° al 48° i rossoblù segnano 4 reti e si portano a -1 dal momento che Dumitran nel frattempo aveva segnato la sesta marcatura veneta. A interrompere il periodo di panico e spezzare i tentativi di rimonta altoatesini il gol di Stella al 54°. A testa bassa il Gherdeina non si dà per vinto togliendo il portiere per giocarsi le sue ultime carte ma arrivano solo altre due reti in empty net di Basso. Le 14 reti di questa partita sono state segnate da Damaian Bergmeister (3), Nocker e Vinatzer per i sudtirolesi; Michele Basso (3), Alessandro Stella (2), Eduard Dumitran (2) e Jozef Foltin (2) per l’Asiago.

Tanti gol anche nella finalina per il bronzo ma questa volta portano al successo il Gherdeina, in quella che alla vigilia sembrava dover rappresentare la sfida per lo scudetto. Il vantaggio dello Juniorteams al 7° firmato da Massar in inferiorità numerica ha tutto il tempo per essere digerito dal Gherdeina che pareggia all’8° con Holzknecht in superiorità numerica e va in vantaggio con Demetz al 26°. La fuga in avvio di terzo periodo con il powerplay micidiale ladino (4 su 8). Sull’1-5 i ragazzi di Sparer tornano a segnare ma ormai mancano 10 minuti al termine e la rimonta non si completa nemmeno togliendo il goalie un paio di minuti. I gol della giornata dei gardenesi Samuel Moroder (3), Holzknecht, Demetz e Piccolruaz; Michael Massar (3) e Bernard i marcatori della squadra di casa. Lo Juniorteams favorito chiude la stagione giù dal podio.

Una finale da tripla mette di fronte la quarta e la sesta forza del campionato, il Vipiteno e un sorprendente Asiago che perde Schivo per squalifica dopo la penalità maggiore rimediata in semifinale. Quagliato e Stevan si confermano tra i migliori prospect tra i goalie italiani concedendo poco o niente. I gol tutti nel terzo periodo con Pitschieler al 7° e Foltin al 57°. Serve l’extratime per decidere lo scudetto del campionato under 18. Ai rigori meglio i Broncos che ne segnano tre (Deluca, Bernard e Pitschieler) contro la sola rete di Dal Sasso. Un cerchio che si chiude: il Vipiteno ha esordito la stagione sconfitta ai rigori (Val Pusteria) e l’ha chiusa con i penalty, ma stavolta favorevoli.

Final Four
28 e 29 marzo
Würtharena di Egna

Juniorteams (1°) – Vipiteno (4°) 1-3
(precedenti: 3-1, 4-2)

Gherdeina (2°) – Asiago (6°) 5-9
(precedenti: 2-3, 6-4)

Finale 3°-4° posto
Juniorteams (1°) – Gherdeina (2°) 4-6

(precedenti: 7-2, 2-5)

Finale 1°-2° posto
Vipiteno (4°) – Asiago (6°)
(precedenti: 3-0, 7-1)

freccia presentazione
Regular season: freccia calendariofreccia classifica finale
Quarti di finale: freccia gara 1freccia gara 2 freccia gara 3

Classifica finale

.1 Vipiteno
.2 Asiago
.3 Gherdeina
.4 Juniorteams
.5 Pergine
.6 Val Pusteria
.7 Val di Fassa
.8 Milano
.9 Pieve di Cadore
10 Merano
11 Caldaro
12 Appiano

Albo d’oro recente

2015 Vipiteno
2014 Juniorteams Ora/Egna
2013 Val Pusteria
2012 Cortina
2011 Real Como

Il Vipiteno campione d’Italia

Portieri: Quagliato Robin, Piazza Lukas, Rabanser Jakob, Rederlechner Thomas
Difensori: Anger David, Bernard Dominik, Bonvicini Lorenzo, De Colle Diego, Prünstner Markus, Salina Callegari Danile, Spornberger Peter, Trenkwalder Markus
Attaccanti: Baier Armin, Biasi Pietro, Covre Philipp, Dagostin Daniele, Deluca Ivan, Eisendle Martin, Eisendle Paul, Glatz Stefan, Gschnitzer Tommy, Jager Maximilian, Ninz Alex, Pitschieler Simon, Planatscher Alex, Prunster Renè, Strickner Alex, Thaler Martin, Tschimben Felix, Windegger Mike
Allenatore: Michael Pohl

I tabellini della Final Four

Juniorteams – SSI Vipiteno 1-3 (1-1, 0-1, 0-1)
Marcatori: 5:40 (0-1) Felix Tschimben, 9:03 (1-1, Pp) Gabriel Sbop, 23:52 (1-2) Markus Trenkwalder (Alex Strickner), 59:59 (1-3, ENG) Dominik Bernard
Juniorteams: Steiner M. (Flatz M.); Braito D., Corbella F., Christoph V., March G., Massar M., Sbop G., Bernard J., Zerbetto R., Cazzanelli E., Vampari V., Pranti P., Fink K., Pichler J., Girardi I., Oberrauch H., Nicolodi G. Allenatore: Markus Sparer
Vipiteno: Quagliato R. (Piazza L.); Strickner A., Ninz A., Spornberger P., Jager M., Prunster R., Eisndle M., Anger D., Deluca I., Bernard D., Trenkwalder M., Prünstner M., De Colle D., Dagostin D., Eisendle P., Tschimben F., Pitschieler S., Gschnitzer T. Allenatore: Michael Pohl
Penalità: 14-18 (2-8, 8-6, 4-4)
Tiri: 32-21 (13-3, 11-13, 8-5)
Spettatori: 348
Arbitro: Simone Mischiatti (Alexander Wiest, Stefano Ricco)

HC Gherdeina – Asiago Hockey 1935 5-9 (1-1, 0-4, 4-4)
Marcatori: 16:49 (1-0) Damaian Bergmeister (Leo Holzknecht), 17:07 (1-1) Michele Basso (Davide Dal Sasso), 21:45 (1-2) Dumitran Eduard, 29:16 (1-3) Jozef Foltin (Davide Dal Sasso), 30:25 (1-4, Pp) Jozef Foltin (Michele Basso), 39:42 (1-5, Pp) Alessandro Stella (Jozef Foltin, Davide Dal Sasso), 43:20 (2-5) Damaian Bergmeister (Leo Holzknecht, Simon Piccolruaz), 44:10 (3-5) Patrick Nocker, 45:33 (3-6) Dumitran Eduard (Alessandro Stella), 45:53 (4-6) Andreas Vinatzer, 47:51 (5-6) Damaian Bergmeister (Leo Holzknecht, Juri Runggaldier), 53:51 (5-7) Alessandro Stella (Jozef Foltin), 58:23 (5-8, ENG) Michele Basso, 58:53 (5-9, ENG) Michele Basso
Gherdeina: Stuffer L. (dal 45:33 Kostner L.); Grobrubatscher A., Nocker P., Frisch M., Peter M., Demetz P., Bergmeister D., Demetz J., Mair L., Demetz D., Schmalzl B., Gluck D., Pesacosta D., Vinatzer A., Piccolruaz S., Holzknecht L., Runggaldier J., Moroder S., Demetz A., Comploi M., Moroder F. Allenatore: Marcel Skokan
Asiago: Stevan L. (Longhini A.); Tura A., Basso M., Spiller A., Stella A., Stona A., Sneizhnievskyi P., Foltin J., Dal Sasso D., Olivetto M., Lievore E., Forte F., Biasi A., Eduard D., Martello G., Sahman E., Fracaro G., Schivo R., Raccanelli M., Topatigh T. Allenatore: Peter Holaza
Penalità: 14-26 (6-18, 6-2, 2-6) – Al 12:06, 2+10′ a Riccardo Schivo (A) per carica da tergo
Tiri: 39-26 (12-10, 10-9, 17-7)
Spettatori: 279
Arbitro: Massimo De Col (Alberto Plancher, Piero Giacomozzi)

Juniorteams – HC Gherdeina 4-6 (1-1, 0-1, 3-4)
Marcatori: 6:38 (1-0, Pk) Michael Massar (Gianluca March, Valentin Christoph), 7:44 (1-1, Pp) Leo Holzknecht (Patrick Nocker, Simon Piccolruaz), 25:35 (1-2) Patrick Demetz (Samuel Moroder, Andreas Vinatzer), 41:15 (1-3, Pp) Samuel Moroder (Andreas Vinatzer, Alex Grobrubatscher), 45:51 (1-4, Pp) Simon Piccolruaz (Samuel Moroder, Patrick Demetz), 49:12 (1-5) Samuel Moroder (Patrick Nocker, Andreas Vinatzer), 49:57 (2-5) Michael Massar (Kevin Fink, Johannes Bernard), 52:22 (2-6, Pp) Samuel Moroder (Andreas Vinatzer, Simon Piccolruaz), 54:00 (3-6) Michael Massar (Kevin Fink, Johannes Bernard), 56:10 (4-6) Johannes Bernard (Michael Massar, Kevin Fink),
Juniorteams: Steiner M. (Flatz M.); Braito D., Mader P., Corbella F., Christoph V., March G., Massar M., Sbop G., Bernard J., Zerbetto R., Cazzanelli E., Vampari V., Pranti P., Fink K., Pichler J., Girardi I., Oberrauch H., Nicolodi G. Allenatore: Markus Sparer
Gherdeina: Kostner L. (Stuffer L.); Grobrubatscher A., Nocker P., Frisch M., Peter M., Demetz P., Bergmeister D., Demetz J., Mair L., Demetz D., Schmalzl B., Gluck D., Pesacosta D., Vinatzer A., Piccolruaz S., Holzknecht L., Runggaldier J., Moroder S., Demetz A., Comploi M. Allenatore: Marcel Skokan
Penalità: 18-10 (8-0, 6-8, 4-2)
Tiri: 38-32 (7-11, 12-7, 19-14)
Spettatori: 413
Arbitro: Marco Bettarini (Federico Pace, Alexander Wiest)

SSI Vipiteno – Asiago Hockey 1935 2-1 d.r. (0-0, 0-0, 1-1, 0-0, 1-0)
Marcatori: 46:25 (1-0) Simon Pitschieler (Peter Spornberger), 56:10 (1-1) Jozef Foltin (Davide Dal Sasso, Tommaso Topatigh). Rig. decisivo: (2-1) Dominik Bernard
Rigori: I. Deluca (V) GOL, J. Foltin (A) NO; F. Tschimben (V) NO, T. Topatigh (A) NO; D. Bernard (V) GOL, D. Dal Sasso (A) GOL; S. Pitschieler (V) GOL, M. Basso (A) NO
Vipiteno: Quagliato R. (Piazza L.); Strickner A., Ninz A., Spornberger P., Jager M., Prunster R., Eisndle M., Anger D., Deluca I., Bernard D., Trenkwalder M., Prünstner M., De Colle D., Dagostin D., Planatscher A., Eisendle P., Tschimben F., Pitschieler S., Gschnitzer T. Allenatore: Michael Pohl
Asiago: Stevan L. (Longhini A.); Tura A., Basso M., Spiller A., Stella A., Stona A., Sneizhnievskyi P., Foltin J., Dal Sasso D., Olivetto M., Lievore E., Forte F., Biasi A., Eduard D., Martello G., Sahman E., Fracaro G., Raccanelli M., Topatigh T. Allenatore: Peter Holaza
Penalità: 6-4 (2-2, 2-2, 2-0, 0-0)
Tiri: 21-26 (6-6, 8-11, 5-8, 2-1)
Spettatori: 429
Arbitro: Luca Marri (Pietro Gagliardi, Antonio Piras)

Giudice sportivo

UNDER 18 – Semifinale, partita del 28/03/2015 tra HC Gherdeina valgardena.it e Asiago Hockey 1935

Squalifica per 1 giornata inflitta a Schivo Riccardo (Asiago)
Al minuto 12.06 veniva punito con una penalità minore più 10 minuti di p.c.c. per aver caricato da tergo un giocatore avversario facendolo sbattere contro la balaustra. Il direttore di gara fa presente che il giocatore che ha subito la carica, dopo le cure del caso, riprendeva regolarmente il gioco.
Precedenti:
GSP14177 del 24/02/2015: Squalifica di 1 giornata

Spese di procedura addebitate:
€ 52 – a Asiago