Il 60° minuto: continua la corsa di LA alla post season

Sono undici gli incontri disputati tra Martedì 24 e Mercoledì 25 Marzo, di questi ben otto Martedi, di cui quattro oltre i tempi regolamentari. Ai rigori vince Minnesota contro gli Islanders, shootout decisivo di Zach Parise; 1 a 1 il risultato fino a quel momento con il vantaggio di Tavares, New York, prima del secondo intervallo e pareggio di Parise, vero protagonista della serata, poco dopo la metà dell’ultimo drittel. All’overtime vincono St. Louis, Arizona e Nashville rispettivamente contro Pittsburgh, Detroit e Montréal. Al Madison Square Garden di New York, Los Angeles supera i padroni di casa dei Rangers, facendo capire che non sarà facile far abdicare Kopitar e soci, e chi vorrà alzare la Stanley dovrà per forza far i conti con i campioni in carica. Pronti via e New York passa in vantaggio con Zuccarello dopo 51″. Gli ospiti premono ed impattano al 10.38 con Robyn Regehr. Nel primo intervallo Sutter “catechizza” i suoi e al rientro sul ghiaccio Marian Gaborik porta in vantaggio LA. I Rangers provano a colpire ma sono ancora gli ospiti ad allungare, prima, con Carter e, poi, con Muzzin che chiude ogni discorso. Di Hayes il definitivo 2 a 4.

Vincono, inoltre, Columbus, Tampa Bay e Vancouver contro Anaheim, Florida e Winnipeg.

Solo tre gli incontri Mercoledì. Tra le mura amiche vince nettamente 4 a 1 Philadelphia, avversari di giornata Chicago. Vittoria che da morale per Edmonton, 4 a 3 contro Colorado. Gli Oilers sono alla terza vittoria su undici incontri in questo mese, ed occupano il terz’ultimo posto in classifica di Lega a quota 55 punti. Match dai due volti: il primo drittel tutto di marca canadese con le tre reti realizzate in meno di dieci minuti, Marincin, Eberle e Tyler Hall i marcatori. Poi, dopo il primo intervallo, si assiste alla rimonta degli Avalanche che impattano il risultato grazie ai goal di Iginla, Tanguay e Ryan O’Reilly. Al 50.42 la svolta quando, in power play, Derek Roy regala la vittoria alla propria squadra. Infine Dallas espugna ai rigori, shootout decisivo di Tyler Seguin, lo Scotiabank Saddledome di Calgary.

Si fa serrata la corsa per gli ultimi posti disponibili per la post season. A Est Montreal, Tampa Bay, Detroit, Rangers, Islanders e Pittsburgh hanno già un piede in post season e sono quattro le squadre che lottano per due posti: Washington a quota 88, Ottawa a 85, Boston 84 e Florida 80. Ad Ovest, più o meno c’è la stessa situazione, con St. Louis, Nashville, Chicago, Anaheim, Vancouver e Minnesota, già praticamente qualificate, sono in quattro per due posti: Calgary, Winnipeg, Los Angeles e Dallas. Oramai fuori dai giochi San Jose, per la prima volta esclusi dai playoff dalla stagione 2002/3. Alla corte di Todd McLellan sembra esser arrivato il momento di rifondare.

Risultati Martedì 24 Marzo
Minnesota @ NY Islanders 2-1 SO
Los Angeles @ NY Rangers 4-2
St. Louis @ Pittsburgh 3-2 OT
Anaheim @ Columbus 3-5
Arizona @ Detroit 5-4 OT
Florida @ Tampa Bay 3-4
Montréal @ Nashville 2-3 OT
Winnipeg @ Vancouver 2-5

Risultati Mercoledì 25 Marzo
Chicago @ Philadelphia 1-4
Colorado @ Edmonton 3-4
Dallas @ Calgary 4-3 SO