Gara 5 delle semifinali va ai Rittner Buam

Gara 5 va ai Rittner Buam che con una condotta di gara sparagnina ed utilitaristica, violano il ghiaccio del Lungo Rienza vincendo col risultato di 3-2, grazie ad una doppietta di Simon Kostner. Il Val Pusteria ha cercato fino al 60° di recuperare; ha, in pratica, “fatto” la partita mentre i Rittner hanno trovato i goal: questo in breve il riassunto della gara di stasera.

Ma vediamo in dettaglio cosa è accaduto nell’arco dei sessanta minuti di gioco. Il veleno, come si usa dire, è nella coda ed questo è ciò che è accaduto nel primo drittel della gara. Dopo i primi diciassette minuti che avevano fatto segnare una certa supremazia dei padroni di casa, con una improvvisa fiammata è arrivato, il goal del vantaggio ospite. L’azione è nata da un tiro di polso, dalla blu, di Ivan Tauferer, deviato, nello slot, dalla stecca di Patrick Rissmiller, lestissimo a spiazzare il portiere pusterese. La segnatura ha galvanizzato i campioni d’Italia (stasera in maglia nera) e sull’azione successiva Ivan Althuber ha commesso un fallo meritevole della conseguente penalità. Nel prosieguo, gli arbitri hanno visto un bastone alto di Armin Helfer che è stato punito con una ulteriore penalità di due minuti. Il Val Pusteria chiude quindi la prima frazione in affanno ma la doppia superiorità numerica non viene comunque sfruttata dai Rittner Buam.

Nel secondo tempo, si riparte con i Rittner Buam maggiormente presenti sul ghiaccio; l’occasione più grossa arriva al 25:45 con Dan Tudin, che dallo slot, non trova il fondo della gabbia. In seguito un altra buona occasione giunge sulla stecca di Thomas Spinell. Il momento di confusione tattica dei Lupi si conclude, paradossalmente, con il pareggio in power play. Il tiro dalla blu di Armin Helfer è deviato da Scandella, il puck si alza e scendendo verso il ghiaccio è toccato da Max Oberrauch che lo fa passare tra le gambe di Fabian Weinhandl, assolutamente incolpevole nell’azione della segnatura. Sulle ali dell’entusiasmo i Lupi trovano un’altra occasione con Devos servito nello slot da un passaggio da dietro la gabbia di Giulio Scandella. La pressione del Val Pusteria mette in difficoltà la difesa degli ospiti ed i Rittner Buam sono costretti a commettere una sequela di falli che lasciano la formazione di Marty Raymond in 5 vs 3. Nulla succede nonostante la doppia superiorità ma la gara si fa nervosa e le penalità fioccano da una parte e dall’altra senza, però che il risultato cambi.

Il terzo drittel si apre con l’improvviso vantaggio dei Rittner Buam. Il goal arriva grazie a Simon Kostner il quale, con un polsino, dalla blu, infila il puck all’angolino destro, proprio sotto la traversa. Il tiro sorprende il portiere Kuhn che, forse coperto, non è apparso, nell’occasione, esente da responsabilità. La reazione dei Lupi della Pusteria è veemente ma nel successivo power play, legato alla penalità di Scelfo, Armand Berzin non trova il bersaglio. Il Val Pusteria sembra tarantolato e mette sotto pressione i Buam colpendo un clamoroso palo con Elliscassis. Nel momento migliore del Val Pusteria i Lupetti dell’altipiano trovano però, il doppio vantaggio. Anche questo goal porta la firma dello scatenato Simon Kostner il quale, in azione di controfuga, dall’angolo, mette il puck tra il portiere ed il palo, sorprendendo, ancora una volta, l’estremo difensore Pusterese. Nonostante il doppio svantaggio i Giallo Neri non si arrendono e, fino alla sirena, continuano a mettere a ferro e fuoco il terzo difensivo ospite. Purtroppo per loro, però, le conclusioni di Scandella, Althuber e Bona, non trovano impreparato l’estremo difensore Austriaco. Ad oltre 3 minuti e mezzo dalla fine il Val Pusteria prova il tutto per tutto. Fa uscire il portiere per mettere sul ghiaccio un uomo in più di movimento. La mossa offre il risultato auspicato e su un passaggio di Giulio Scandella, Max Oberrauch anticipa i difensori ed insacca il puck tra le gambe di Weinhandl. Nell’ultimo minuto esce di nuovo Kuhn ed il Val Pusteria cerca nell’assalto finale di recuperare il risultato. I Lupi metteno pressione nel terzo difensivo dei Buam ma, nonostante i reiterati sforzi, il risultato non cambierà più. Gara 5 prende la via dell’Altipiano di Renon e sabato i Buam, sul ghiaccio di casa, avranno l’occasionissima per chiudere, vittoriosamente, la serie.

Serie A – Itas Cup – 52esima Giornata – Quarta Fase – 19 marzo 2015 – Playoff – Gara 5 – Semifinali (best-of-seven)

HC Val Pusteria – Rittner Buam 2 – 3 (0-1, 1-0, 1-2) – Stadio Lungo Rienza – Brunico – ore 20:30
MARCATORI: 0-1 Patrick Rissmiller (Ivan Tauferer, Luca Felicetti) 16:06; 1-1 Max Oberrauch (superiorità numerica) (Philip-Michael Devos, Giulio Scandella) 29:02; 1-2 Simon Kostner (Luca Ansoldi, Eric Johansson) 42:44; 1-3 Simon Kostner (Eric Johansson) 48:43; 2-3 Max Oberrauch (Armin Hofer, Giulio Scandella) 57:59.
Val Pusteria: (portieri) Kuhn Gerard, Kosta Philipp; (difensori) Tiefenthaler Hannes, Hofer Armin, Althuber Ivan, Glira Daniel, Elliscasis Danny, Helfer Armin, Mäkelä Tuuka; (attaccanti) Berzins Armand, Crepaz Lukas, Bona Patrick, Devos Philipp, Pichler Thomas, Oberrauch Max Scandella Giulio, Rizzo Patrick, Obermair Benno, Obermair Alex, Tauber Lukas, Andergassen Raphael, Schweitzer Viktor. Coach: Richer Mario.
Rittner Buam: (portieri) Weinhandl Fabian, Fink Roland; (difensori) Ramsey Travis, Rampazz Ruben, Ambrosi Andrea, Borgatello Christian, Gruber Ingemar; (attaccanti) Di Benedetto Justin, Felicetti Luca, Johansson Eric, Alber Andeas, Kostner Julian, Eisath Alexander, Tudin Dan, Spinell Markus, Kostner Simon, Daccordo Lorenz, Quinz Mirko, Spinell Thomas. Coach: Raymond, Marty, Assistente Allenatore: Scelfo, Roberto
Arbitri: Luca Cassol e Claudio Pianezze; Giudici di linea: Fabrizio De Toni ed Omar Piniè; Marcatore ufficiale: Alois Cimadom. Spettatori: 1,780. Superiorità Numeriche: HC Val Pusteria Lupi 1 – 6 : Rittner Buam 0 – 3. Tiri: HC Val Pusteria Lupi 35 (11 16 8) / Rittner Buam 31 (12 13 6).

Riepilogo semifinali.
Asiago vince la serie contro il Milano per 4-0 e si qualifica per la finale scudetto
Gara 1 – 10 marzo: Asiago – Milano 5-2
Gara 2 – 12 marzo: Milano – Asiago 1-4
Gara 3 – 14 marzo: Asiago – Milano 3-2
Gara 4 – 17 marzo: Milano – Asiago 2-5

I Rittner Buam sono in vantaggio per 3-2 nella serie
Gara 1 – 10 marzo Val Pusteria – Rittner Buam 2-3 d.t.r.
Gara 2 – 12 marzo Rittner Buam – Val Pusteria 3-4
Gara 3 – 14 marzo Val Pusteria – Rittner Buam 4-1
Gara 4 – 17 marzo Rittner Buam – Val Pusteria 3-2 d.t.s.
Gara 5 – 19 Marzo a Brunico Val Pusteria – Rittner Buam 2-3

Calendario:
Gara 6 – 21 Marzo a Collalbo
Eventuale Gara 7 – 24 Marzo a Brunico

Tags: