SFG3: Il Val Pusteria vince 4 a 1 e si porta avanti nella serie

Val Pusteria – Rittner Buam 4 – 1 (0 – 0, 1 – 0, 3 – 1)

Gara Tre di semifinale scudetto va al Val Pusteria che sconfigge 4-1 i Rittner Buam. Il Match, diciamolo subito per chi si lasciasse condizionare dal risultato numerico, è stato combattutissimo ed il risultato finale è stato incerto fino ad un minuto dalla sirena allorquando i Lupi hanno violato per ben due volte, in meno di venti secondi, la gabbia incustodita dei Buam.
Riavvolgendo dall’inizio il film della partita, dobbiamo parlare di un primo drittel molto tattico, senza grandi acuti né da una parte né dall’altra. Il primo sussulto si registra, addirittura al 5:30, quando il disco giunge a Simon Kostner che tira a colpo sicuro dallo slot ma Kuhn, molto attento, para. Al minuto 6 controfuga dei Buam con Eric Johansson che si presenta davanti al portierone pusterese che para col corpo la conclusione dell’attaccante. La prima penalità di un drittel tutto sommato corretto, si registra al 10° allorquando una carica di Dan Tudin viene sanzionata dagli arbitri. Il power play pusterese è comunque un po’ troppo sterile e non si registrano tiri importanti verso la gabbia di Weinhandl. Il Val Pusteria costruisce un discreto forechecking e la migliore opportunità giunge sulla stecca di Rizzo che, al 12:05, cerca senza risultato di sorprendere il portiere ospite.

Il secondo drittel si apre con l’improvviso vantaggio dei padroni di casa che giunge dopo appena 46 secondi di gioco. Il Val Pusteria ha ancora uno scampolo del power play maturato in chiusura del primo tempo per lo sgambetto sanzionato a Christian Borgatello. Il disco, in zona d’attacco, è lavorato da Devos che da dietro alla gabbia serve Hofer il quale, dallo slot, lascia partire uno slap dal basso all’alto, che si insacca alle spalle del portiere austriaco. Al 6:24 Devos ruba disco e serve da dietro alla gabbia l’accorrente Scandella che tira addosso al portiere. Il Val Pusteria al 14:07 avrebbe l’occasione per allungare il suo vantaggio. Una carica scorretta di Thomas Spinell viene sanzionata, la panchina ospite protesta platealmente con il lancio di un paio di borracce d’acqua sulla pista ghiacciata; tale atteggiamento viene ulteriormente sanzionato ed un altro giocatore dei Buam deve accompagnarsi sul pancone dei puniti. Il Val Pusteria però, non riesce ad approfittare della situazione di doppia superiorità numerica e nei successivi due minuti non trova lo spiraglio giusto per incrementare il suo vantaggio. Con le formazioni a ranghi completi sono i Buam che cercano il pareggio ma in un paio di occasioni sono i gambali di Gerry Kuhn a salvare la gabbia dei gialloneri.
Nel terzo tempo la partita giunge al suo definitivo Climax.
Al 40° secondo, Mäkelä va nel bancone dei puniti e meno di 50 secondo dopo, in penalty killing, il Val Pusteria trova il punto del 2 – 0. La segnatura arriva infatti al 1:28, per merito di Armand Berzins che, servito da Armin Hofer, dalla blu, lascia partire uno slap incredibile che spenge la sua corsa nel sette della gabbia, alla sinistra del portiere ospite. Al 4:21 va via in controfuga Simon Kostner e Daniel Elliscassis da dietro lo aggancia: il rigore è indiscutibile, lo stesso Kostner cerca la trasformazione ma Kuhn, attentissimo, chiude con il gambale destro, la corsa del puck. I Buam insistono ed al 8:33 trovano il goal che potrebbe riaprire l’incontro. L’azione, molto bella, si snoda sull’asse Ansoldi – Di Benedetto con un apertura sulla destra dello schieramento offensivo verso l’accorrente Borgatello che, non marcato, lascia partire uno slap che si insacca alle spalle di Kuhn. Il goal ravviva decisamente la gara, i Buam cercano il punto della parità ma i Lupi non mollano di un millimetro. Si arriva così ad un minuto dalla fine con l’uscita dalla gabbia di Weinhandl. La mossa tattica, punisce però i Buam che nel breve lasso di tempo di 19 secondi subiscono due segnature da Devos e Scandella che chiudono definitivamente i conti e lasciano la tifoseria giallo – nera a festeggiare e cantare.

Val Pusteria: (portieri) Kuhn Gerard, Kosta Philipp; (difensori) Tiefenthaler Hannes, Hofer Armin, Althuber Ivan, Glira Daniel, Elliscasis Danny, Helfer Armin, Mäkelä Tuuka; (attaccanti) Berzins Armand, Crepaz Lukas, Bona Patrick, Devos Philipp, Oberrauch Max Scandella Giulio, Harraser Simon, Rizzo Patrick, Obermair Benno, Obermair Alex, Tauber Lukas, Andergassen Raphael, Schweitzer Viktor. Coach: Richer Mario.
Rittner Buam: (portieri) Weinhandl Fabian, Fink Roland; (difensori) Ramsey Travis, Rampazz Ruben, Ambrosi Andrea, Borgatello Christian, Gruber Ingemar; (attaccanti) Di Benedetto Justin, Felicetti Luca, Johansson Eric, Alber Andeas, Kostner Julian, Eisath Alexander, Tudin Dan, Spinell Markus, Kostner Simon, Daccordo Lorenz, Quinz Mirko, Spinell Thomas. Coach: Raymond, Marty, Assistente Allenatore: Scelfo, Roberto
MARCATORI: 1 – 0 Armin Hofer (superiorità numerica) (Giulio Scandella, Philip-Michael Devos) 20:46; 2 – 0 Armand Berzins (inferiorità numerica) (Armin Helfer, Armin Hofer) 41:28; 2 – 1 Christian Borgatello (Justin Di Benedetto, Luca Ansoldi) 48:33; 3 – 1 Philip-Michael Devos (porta vuota) (Max Oberrauch, Giulio Scandella) 58:57; 4 – 1 Giulio Scandella (porta vuota) (Philip-Michael Devos, Tuukka Makela) 59:16
Arbitri: Claudio Ferrini e Luca Marri; Giudici di linea: Christian Cristeli e Marco Mori; Marcatore ufficiale: Alois Cimadom.
Spettatori 2,010. Durata incontro: 2:16. Tiri: HC Val Pusteria Lupi 28 ( 7 12 9 ) – Rittner Buam 32 ( 9 9 14 ).

Tags: