I risultati di Gara 1 delle Semifinali

Serie A – Itas Cup – 48esima Giornata – Quarta Fase – 10 marzo 2015 – Playoff – Gara 1 – Semifinale (best-of-seven)

Con le sfide di stasera è iniziata la Quarta Fase del Campionato di Serie A Itas Cup. La Gara Uno di semifinale ha visto la secca vittoria dell’Asiago nei confronti del Milano mentre nell’altra gara i Rittner Buam sbancano il Lungo Rienza ai tiri di rigori.

Asiago Hockey 1935 – Hockey Milano Rossoblu – Stadio Odegar 5-2 (0-1, 2-1, 3-0) – Asiago – ore 20:30
I Leoni giallorossi vincono in rimonta contro un Milano che era partito benissimo ma che è arrivato alla sirena, praticamente, con la lingua di fuori. I ragazzi di Pat Curcio con un atteggiamento tattico molto abbottonato e basandosi su rapidi e ficcanti controfughe erano riusciti a mettere in difficoltà i padroni di casa, almeno nella prima metà della partita. La segnatura quasi a freddo di Terzago ed il raddoppio giunto su generosissimo regalo di David Borrelli, avevano, addirittura, fatto accarezzare ai meneghini l’idea di poter sbancare l’Odegar. A questo punto però l’Asiago iniziava a macinare il suo gioco e, piano piano i padroni di casa venivano fuori. La segnatura di Nigro e le doppiette di Bentivoglio e Borrelli chiudevano i conti con un Milano che dava l’impressione, soprattutto nel terzo drittel, di essere un po’ in apnea. Gara Uno va quindi, meritatamente ai padroni di casa ma già giovedì prossimo sul ghiaccio di via dei Ciclamini ci sarà l’occasione per la rivincita.

MARCATORI: 0-1 Tommaso Terzago (Matthew Campanale, Marcello Borghi) 1:51; 0-2 Edoardo Caletti (Nicola Fontanive) 24:58; 1-2 Anthony Nigro (Daniel Anthony Sullivan, David Aaron Borrelli) 34:19; 2-2 Sean David Bentivoglio (Layne Ulmer, Stefano Marchetti) 37:41; 3-2 Sean David Bentivoglio (superiorità numerica) (Layne Ulmer, Enrico Miglioranzi) 41:20; 4-2 David Aaron Borrelli (superiorità numerica) (Layne Ulmer, Anthony Nigro) 49:50; 5-2 David Aaron Borrelli (superiorità numerica) (Sean David Bentivoglio, Enrico Miglioranzi) 52:55.
Tiri: Asiago 45 – Milano 18 (15-4, 16-5, 14-9)
Arbitri: Alex Lazzeri ed Andrea Moschen; Giudici di linea: Patrick Gruber e Claus Unterweger. Spettatori: 1,060.
Asiago avanti nella serie per 1-0.

Hc Val Pusteria Lupi – Rittner Buam – Stadio Lungo Rienza d.t.r. 2-3 d.t.r. (2-1, 0-0, 0-1, 0-0, 0-1) – Brunico – ore 20:30
I Rittner Buam si confermano la bestia nera della formazione di Mario Richer e, come avvenuto più volte nell’arco di tutta la stagione, riescono a violare il ghiaccio di Brunico. I Giallo neri erano, partiti benissimo trovando il vantaggio con Bona dopo neppure 4 minuti di gioco. Il pareggio di Ansoldi non smontava i padroni di casa che sempre nell’arco del primo tempo riacciuffavano il vantaggio con Scandella. Nei successivi due drittel, però, i campioni d’Italia mettevano a ferro e fuoco il terzo difensivo dei Lupi che resistevano finché potevano ma, infine, subivano il meritato goal del pareggio a meno di cinque minuti dalla sirena. I successivi 20 minuti di Overtime erano un po’ più equilibrati ma non riuscivano a cambiare il risultato. Si arrivava così ai tiri di rigore. Partiva Simon Kostner e realizzava il vantaggio momentaneo dei Buam. Poi sbagliavano in sequenza: Oberrauch (VP), Rissmiller (RB), Hofer (VP), Johansson (RB), Scandella (VP), Luca Ansoldi (RB). Quindi Devos pareggiava i conti per il Val Pusteria ed ancora sbagliavano Tudin (RB) ed Andergassen (VP). Si andava ad oltranza. Devos falliva la realizzazione mentre Eric Johansson infilava il pack al sette della gabbia difesa da Kuhn chiudendo la sfida.
MARCATORI: 1-0 Patrick Bona (Daniel Glira, Raphael Andergassen) 3:47; 1-1 Luca Ansoldi (Eric Johansson, Ivan Tauferer) 13:18; 2-1 Giulio Scandella (Philip-Michael Devos, Max Oberrauch) 18:02; 2-2 Eric Johansson (Luca Ansoldi) 55:02; Rigore decisivo: Eric Johansson.
Tiri: Val Pusteria 41 – Rittner Buam 56 (17-14, 8-15, 5-9, 11-18)
Arbitri: Daniel Gamper e Gregory Loreggia; Giudici di linea: Marco Mori ed Ulrich Pardatscher. Spettatori: 1,730.
Rittner Buam avanti nella serie per 1-0.

Tags: ,