Under 12 – Asiago campione Veneto-Trentino

(dal sito dell’Asiago Hockey) – La formazione under 12 dell’HC Asiago Junior 1935 ha vinto i playoff del campionato Veneto-Trentino. Sette giorni dopo aver ottenuto la qualificazione in finale, i leoncini giallorossi hanno completato l’impresa, superando nella partita secca per il 1° posto il Pieve con il punteggio di 6 reti a 2. Bellissima giornata in quel di Pergine, sede scelta dal Comitato Trentino per giocare l’ultimo atto del campionato con tutte le formazioni partecipanti impegnate già dalle 8.30 del mattino per un totale di 8 incontri giocati. Perfetta l’organizzazione del Pergine, società ospitante e nostro farm-team, che ha provveduto a “sfamare” ragazzi, allenatori e accompagnatori e dato la possibilità ai genitori e sostenitori al seguito di mettere su un po’ di peso. Asiago e Pieve sono state le ultime squadre a scendere sul ghiaccio e nelle tappe di avvicinamento al face off iniziale già si intuiva quale sarebbe stato il verdetto del campo. Per prima cosa, forse quella di cui la società HC Asiago Junior 1935 va più orgogliosa, il dover chiedere, nei giorni precedenti la finale, il permesso di poter schierare tutti i giocatori a disposizione, andando così oltre il numero standard (2 portieri e 20 di movimento): permesso accordato dal Comitato Trentino e conseguente compilazione di un referto con 23 giocatori, ovvero 4 linee abbondanti. Nessun’altra società fra quelle presenti a Pegine può disporre di tanta abbondanza che si è rivelata anche di qualità, ma su questo non avevamo dubbi. Grandissima serenità da parte dei ragazzi che hanno svolto il consueto riscaldamento sotto la guida di Massimo Mocellin. Parecchia preoccupazione, invece, a riguardo del “sistema cambio” mai usato in partita dai nostri ragazzi e, al contrario, testato in un paio di partite dal Pieve. Questa regola, del tutto insensata e assurda, ha snaturato il gioco hockey facendo diventare determinanti i cambi o la scaltrezza e la malizia di qualche giocatore per proporsi in uno contro zero davanti al portiere avversario. Il fallimento di tale “sistema” è stato evidente a tutti ma, se dovesse venire riproposto in futuro, l’Asiago si batterà (sicuramente assieme a molte altre società) per la sua eliminazione. Tornando a noi… prima della partita, lunga chiacchierata in spogliatoio con coach Peter Holaza e coach Massimo Mocellin e giusta e positiva carica per l’importante incontro che stava per iniziare. Poi, una volta entrati sul ghiaccio, i nostri ragazzi hanno iniziato a volare e ad andare, meritatissimamente verso la vittoria che è il frutto di un lavoro di squadra e di un gruppo fantastici. La partita è stata dura, il Pieve, soprattutto all’inizio ci ha messo in difficoltà, ma l’Asiago ha sempre condotto, dal gol di Tristano Oro in poi. Le altre reti sono state segnate da Tommaso Lazzari, Matteo Longhini (2), Marco Matonti e Mattia Mocellin. Bravissimi ragazzi siete il nostro orgoglio, il nostro presente e il nostro futuro!

HC Asiago Junior 1935 – HC Pieve 6-2

Classifica
1° HC Asiago Junior 1935
2° HC Pieve
3° SG Cortina

La società HC Asiago Junior 1935 si congratula con i campioni under 12 Veneto/Trentino che sono riusciti a bissare il successo ottenuto l’anno scorso, con gli allenatori Peter Holaza, Massimo Mocellin e Marian Holaza e con gli accompagnatori Luca Dal Sasso e Gianni Stella.
In occasione di gara 1 di semifinale scudetto fra l’Asiago e il Milano (martedì 10 marzo, inizio ore 20.30), i ragazzi, allenatori e accompagnatori, durante il primo intervallo della partita sfileranno sul ghiaccio con il trofeo conquistato (portare medaglia e pattini).
Formazione Asiago: Bortoli Stefano, Fracaro Davide, Longhini Andrea, Campello Alberto, Mandruzzato Giovanni, Segafredo Alessandro, Mocellin Mattia, Rigoni Filippo, Vignaga Paolo, Mansueto Niccolò, Longhini Matteo, Dal Sasso Nicola, Forte Nicola, Matonti Marco, Rigoni Pierpaolo, Lazzari Tommaso, Rigoni Filippo, Scarpati Davide, Sobberi Abderahmane, Oro Tristano, Vissa Dario, Forte Nicola, Tescari Luca, Pinton Mattia.


(com. stampa Hockey Pergine) – Si sono concluse domenica 8 marzo le finali per il campionato Trentino – Veneto categoria U12.
Tutte le squadre partecipanti ai rispettivi campionati si sono affrontate domenica allo stadio di Pergine nelle rispettive finali conquistate in base ai piazzamenti dei play off.
Nel corso dell’intensa giornata si sono svolte le varie partite che mettevano in palio i piazzamenti dal 13° al 1° posto, oltre 250 ragazzi sono scesi sul ghiaccio di Vigalzano per dare vita oltre all’avvenimento sportivo ad una grande festa per concludere la stagione agonistica. Onore a tutti i partecipanti che hanno dimostrato sul campo grinta e tanta voglia di divertirsi. Per tutti i ragazzi e accompagnatori è stato preparato un buon pranzo a base di pasta pasticciata e wurstel da parte dei numerosi genitori e volontari che hanno lavorato tutto il week end per organizzare al meglio la manifestazione.
Le nostre giovani Linci, reduci dalla pesante sconfitta contro il Pieve hanno affrontato per la conquista del 3° posto la forte formazione del Cortina. Partita decisamente tirata e agguerrita, giocata con tanta grinta da entrambe le squadre, con continui cambi di fronte. Dopo l’iniziale vantaggi i nostri ragazzi si sono subito visti agganciare e sorpassare dagli ampezzani concludendo il primo tempo sotto per 4 a 2. Secondo tempo sempre a pieno ritmo con forte reazione d’orgoglio dei ragazzi che si portavano avanti 5 a 4 per poi cedere fisicamente nei minuti finali, concludendo la partita sul 7 a 5 per il Cortina. Per la finalissima si sono affrontate Asiago e Pieve di Cadore, anche questa partita dall’alto contenuto atletico e tecnico ha dimostrato come le squadre venete stiano lavorando molto sul settore giovanile, dispondendo, nonostante i bacini demografici non siano così grandi di numerose leve riuscendo a schierare in campo 3-4 linee complete. Risultato finale che premia l’Asiago per 6 a 2. A conclusione della partita, premiazione sul campo con tutte le squadre schierate e la nostra Lince a salutare ogni giocatore.
Un caloroso ringraziamento a tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita della giornata, vedere i sorrisi sui volti dei giovani atleti, accompagnatori e genitori è il risultato più bello che si possa ottenere.