Preview – Playoff, Quarti di Finale: Gara 5

Solo una serie si è conclusa dopo 4 gare, decretando il passaggio in semifinale dei Rittner Buam campioni in carica. Milano torna all’Agorà per il secondo match point, ottenuto anche dal Val Pusteria. Emozionante e aggressiva serie in parità tra Asiago ed Appiano.

asiago-appianoAsiago Hockey 1935 – HC Appiano Roi Team 
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30
Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze; Fabrizio De Toni, Omar Piniè
L’Appiano continua a sorprendere e protrae la serie dopo aver fatto sua gara4. Un 5-1 che parla da solo, e che mette in guardia un Asiago forse troppo consapevole dei propri mezzi. Chi vince stasera si aggiudica il primo match point in gara6, entrambi i team devono però pensare solo a stasera, per un nuovo capitolo della serie che sino ad ora sta regalando più sorprese e probabilmente anche più scontri sul ghiaccio. Il gioco si fa ancora più duro, e i Pirati ora credono nel miracolo alla loro prima comparsa nei playoff della massima serie, mentre l’Asiago deve fare brainstorm e ritrovare la concentrazione. La vittoria per 5-2 risale solo a gara3, ma in mezzo c’è un amaro 5-1 da digerire in fretta. Due assenze per parte: gli squalificati DeVergilio (la sua assenza si sta facendo sentire) e Vallerand, più Stevan e Lacroix. Nessun provvedimento disciplinare per Iori, il cui colpo al goalie avversario Vallini è stato ritenuto involontario.

Gara1: Asiago – Appiano 3-4
Gara2: Appiano – Asiago 2-3 ot
Gara3: Asiago – Appiano 5-2
Gara4: Appiano – Asiago 5-1
pusteria-vipitenoHC Val Pusteria Lupi – SSI Vipiteno Weihestephan Broncos
Leitner Solar Arena di Brunico – ore 20:30 
Arbitri: Claudio Ferrini, Luca Marri; Patrick Gruber, Claus Unterweger
Dopo due striminziti 1-0 inflitti al Vipiteno al termine di due gare combattute su tutti i fronti all’insegna di un sostanziale equilibrio, il Val Pusteria ottiene il primo match point da giocarsi in casa, tra le mura amiche del Lungo Rienza, per raggiungere la semifinale e ritrovarsi a fronteggiare il Renon. Protagonista di questa serie è Max Oberrauch, che assieme a Jerry Kuhn sta rappresentando la solidità dei Lupi. Agli uomini di Kammarer serve la migliore partita per superare un portiere imbattuto da due gare (150 minuti). Dal canto suo, anche Puurula sta difendendo con merito la gabbia dei Broncos, che complessivamente stanno onorando l’impegno contro un avversario superiore, ma oggi dovranno fare di tutto per continuare a sperare in una semifinale che avrebbe del clamoroso. Il Val Pusteria resta comunque favorito. I Lupi ritrovano Rizzo dopo la squalifica e Schweitzer. Assenti Pichler ed Erlacher. Vipiteno privo di Stofner.
Gara1: Val Pusteria – Vipiteno 7-3
Gara2: Vipiteno – Val Pusteria 3-1
Gara3: Val Pusteria – Vipiteno 1-0
Gara4: Vipiteno – Val Pusteria 0-1
milano-valpelliceHockey Milano Rossoblu – HC Valpellice Bodino Engineering 
Stadio Agorà di Milano – ore 20:30
Arbitri: Alex Lazzeri, Leandro Soraperra; Matthias Cristeli, Federico Stefenelli 
Sciupato il primo match point il Milano ritrova il ghiaccio e il calore del pubblico di casa (che non è mancato nemmeno a Torre Pellice, dove sono accorsi in circa 300 supporter). L’obiettivo è lo stesso sfumato in gara4: raggiungere la semifinale. Il Valpellice ha sfruttato al meglio il sino ad ora unico vero e proprio momento di sbandamento della compagine di Curcio, infliggendo 3 gol che hanno pesato sul risultato finale, rimasto comunque in bilico. La fiamma si è riaccesa, ma gli uomini di Armani sono sempre con le spalle al muro, costretti alla vittoria per non salutare la stagione. I Rossoblu non possono permettersi distrazioni e dovranno scendere in pista con la massima determinazione che ha permesso loro di conquistare le prime tre gare della serie. I Bulldogs devono ripetere la prova di sabato per rimanere aggrappati sul treno che porta verso la semifinale. Milano senza Gron, Latin e con Petrov incerto. Valpellice al completo dopo il rientro di Signoretti dalla squalifica.
Gara1: Milano – Valpellice 2-1 ot
Gara2: Valpellice – Milano 0-3
Gara3: Milano – Valpellice 5-3
Gara4: Valpellice – Milano 5-3