U18, 21ª – Juniorteams riesce a tenere dietro Pergine e Ghedeina che alzano la voce. Decisivo l’Asiago

Lo Juniorteams là davanti torna a vincere dopo un periodo di 3 sconfitte nelle ultime 4 giornate, e lo fa ai danni di un Vipiteno che perde oltre momentaneamente alla quarta posizione in classifica anche ogni pretesa di salire sul podio. Ospiti in vantaggio dopo 14 secondi con Tschimben, lo Juniorteams di Sparer rimonta fino a chiudere i primi 20 minuti in vantaggio (in gol Plattner e Fink). Frogs e Gooses incrementano il vantaggio al 38° con Massar e sigillano il 4-1 a porta vuota con Girardi. Inutile la rete di Trenkwalder negli ultimi secondi.
Dietro però le inseguitrici Gherdeina e Pergine fanno ancora paura vincendo con due goleade da 14 gol. Prosegue l’ottimo periodo delle due che nelle ultime 13 giornate hanno avuto un bilancio rispettivamente di 13 e 12 vittorie. A Milano un netto dominio dei rossoblù dell’Alto Adige con 62-21 nel confronto dei tiri e 14 gol fatti: 4 di Andreas Vinatzer, 3 di Patrick Demetz, 2 Lukas Mair, una a testa per Nocker, Gluck, Runggaldier in inferiorità numerica e Bergmeister. Al 6° minuto i ladini erano già in vantaggio 4-0, i lombardi riescono a trovare la strada del gol al 25° sullo 0-7. Le reti meneghine di Finessi, Asinelli e Pirelli in inferiorità numerica. Con questa sconfitta il Milano non può più ambire al settimo posto, sotto di tre punti e con gli scontri diretti sfavorevoli nei confronti dei trentini del Fassa.

Doppia cifra anche del Pergine ad Appiano. Tanto Feltre nelle reti perginesi: poker (+ 2 assist) di Riccardo Nachtigal e di Matteo Dell’Agnol (+1), 2 reti di Francesco Pertoldi (+2), 1+2 di Rivis, altre marcature di Marchesini, Deluca e Decarli; 4 assist di Brezzi. I Pirati segnano sullo 0-8 con Fromenta e Buratti a cavallo del secondo riposo. Al 28° Decarli del Pergine viene fermato per 10 minuti di penalità per comportamento antisportivo.
Nell’anticipo il Val Pusteria aveva vinto contro il Val di Fassa mettendo in salvo i tre punti già nel primo tempo. Rete dopo 50 secondi di gara di E. Thum, poi Tommasini, De Lorenzo Meo e nel secondo periodo Ruben Tommasini due volte più Gabriele per un 6-0 al 38°. A quel punto il Val di Fassa inizia a segnare ma il passivo è troppo alto. In gol per i ladini Trottner, Defrancesco e Vigl. L’ultimo gol pusterese (il 100° dei gialloneri in questo campionato) è di J. Thum su rigore.
Il Vipiteno è acciuffato anche dall’Asiago che vince con 9 gol a Pieve di Cadore. Tutto chiaro dopo il 5-0 nel primo tempo, negli altri 40 minuti solo questione di controllo. Tripletta di Jozef Foltin, due Davide Dal Sasso, segnano anche Tura, Stella, Fracaro e Raccanelli. Il gol cadorino della bandiera è di Pompanin.
Nello scontro diretto per le posizioni fuori dai play-off il Caldaro vince a Merano ai rigori lasciando immutata la classifica. Per i Lucci tripletta di Thomas Dissertori e pareggio finale di Sölva. Il Merano, sotto nel primo tempo, ribalta a suo favore a metà gara con due gol in un minuto ma nel finale di drittel centrale subisce il pareggio. I gol bianconeri sono di Polita, Reiffeser, Schwienbacher e Pirri. Ai rigori segna solo Ziliani per i giovani di casa, Dissertori e Massar gli sniper caldaresi.

Un fotofinish thriller con lo Juniorteams ampiamente in vantaggio per tutta la stagione che all’ultima giornata rischia non solo il primo posto ma anche il secondo. Decisivo sarà l’ultimo impegno contro un Asiago che, sprofondato in basso negli ultimi mesi, è in piena rimonta. Turno difficile per il Gherdeina contro un Pusteria in un buon periodo di forma, più agevole quello del Pergine in casa col Milano.
Bagarre anche per le posizioni dal 4° al 6° posto con tre squadre in un punto. Il Vipiteno (che negli scontri diretti rispetto all’Asiago ha un quoziente migliore: 3-0 e 7-1) ha un’ultima giornata migliore in casa contro l’Appiano alla ricerca della sua prima vittoria piena in campionato. Difficili gli impegni di Asiago e Pusteria rispettivamente in casa contro una capoclassifica che deve assolutamente vincere e a Selva contro un Gherdeina che punta alla vetta.
Giornata decisiva anche in fondo alla classifica. A Merano il Pieve di Cadore, graziato sabato dalla sconfitta bianconera, deve difendere il suo nono posto. Agli orsetti basterà portare la gara nell’extratime. Col Caldaro in casa contro il Val di Fassa, in ogni caso anche con la combinazione migliore possibile (vittoria all’overtime del Merano) il Caldaro non potrà concludere al nono posto. Negli scontri diretti, infatti, i Lucci in caso di classifica avulsa avrebbero 5 punti, 6 per il Merano e 7 per il Pieve.

21ª giornata, sabato 28 febbraio 2015
Val Pusteria – Val di Fassa 7-3 (3-0, 3-1, 1-2) (anticipo del 27/2)
Appiano – Pergine 2-14 (0-4, 1-4, 1-6)
Juniorteams – Vipiteno 4-2 (2-1, 1-0, 1-1)
Merano – Caldaro 4-5 d.r. (1-2, 2-1, 1-1, 0-0, 0-1)
Pieve d.C. – Asiago 1-9 (0-5, 1-2, 0-2)
Milano – Gherdeina 3-14 (0-6, 1-5, 2-3)

Classifica     P.ti PG  V -et P     gol   +/-
.1 Juniorteams   54 21 18 0-0 3  105-46    59 ai play-off (1°, 2° o 3°)
.2 Gherdeina     52 21 16 2-0 3  132-60    72 ai play-off (1°, 2° o 3°)
.3 Pergine       52 21 17 0-1 3  105-48    57 ai play-off (1°, 2° o 3°)
.4 Val Pusteria  45 21 13 1-1 5  100-44    56 ai play-off (4°, 5° o 6°)
.5 Vipiteno      44 21 14 0-2 5   80-39    41 ai play-off (4°, 5° o 6°)
.6 Asiago        44 21 14 1-0 6  115-58    57 ai play-off (4°, 5° o 6°)
.7 Val di Fassa  27 21  8 1-1 11  59-71   -12 ai play-off (7°)
.8 Milano        24 21  8 0-0 13  72-100  -28 ai play-off (8°)
.9 Pieve d.C.    12 21  4 0-0 17  43-101  -58 non qualif. (9°,10° o 11°)
10 Merano        11 21  3 0-2 16  57-114  -57 non qualif. (9°,10° o 11°)
11 Caldaro       10 21  2 2-0 17  30-86   -56 non qualif. (10° o 11°)
12 Appiano        3 21  0 1-1 19  39-167 -128 non qualificata (12°)

ULTIMO turno, 22ª giornata, sabato 7 marzo 2015
ore 15:45 Vipiteno – Appiano
ore 16:30 Caldaro – Val di Fassa
ore 17:00 Gherdeina – Val Pusteria
ore 17:15 Merano – Pieve d.C.
ore 18:00 Asiago – Juniorteams
ore 18:15 Pergine – Milano

Quarti di finale
Best of three: 14, 21 ed ev. 24 marzo
Final Four: 28 e 29 marzo

freccia presentazione
freccia calendario

Tags: ,