QFG3: l’Asiago vince e si porta in vantaggio nella serie con Appiano

(Comun. stampa Asiago Hockey 1935) – Con un grande secondo tempo l’Asiago Hockey 1935 è riuscito ad aggiudicarsi (5-2) gara 3 dei quarti di finale e a portarsi in vantaggio nella serie con l’Appiano che ora si trova a dover inseguire gli stellati. Squadre in campo senza gli squalificati in seguito alla rissa di gara 2: nell’Appiano non ci sono Vallerand (3 turni) e Messner (1), nell’Asiago Matteo Tessari (1) e DeVergilio (8 turni). In riferimento a quest’ultimo, la società ha presentato ricorso. Coach John Parco recupera capitan Dave Borrelli dopo i tre turni di squalifica e i giovani Pace, Andrea Strazzabosco e Munari. Ancora, pur se a referto, Lacroix dell’Appiano. Prima frazione che vede l’Asiago concludere verso la porta avversaria con buona frequenza ma con poca precisione; gli ospiti ne approfittano per sfruttare l’uomo in più e passare a condurre con Peruzzo che, da posizione defilata, riesce a sorprendere Marozzi sul primo palo con una conclusione al volo. Al primo intervallo, Pirati in vantaggio e partita che si fa complicata per l’Asiago che, però, ha il merito di rimetterla in carreggiata con una vigorosa seconda frazione, finalmente concreta e a tratti spettacolare. Bentivoglio, al 24’, sfrutta il bel passaggio di Magnabosco per saltare anche Vallini e a entrare in porta con il disco. Poi, uno-due micidiale firmato da Miglioranzi e Nigro che esalta l’Asiago e costringe Lefebvre al time-out. I padroni di casa scavano il solco in superiorità numerica, finalizzata con la personale doppietta di Bentivoglio che riesce a battere Vallini per la quarta volta in meno di otto minuti. Il palo salva l’Appiano dal quinto gol sul tiro di Nigro non trattenuto da Vallini che, all’inizio del terzo tempo lascia il posto in gabbia a Tomasi. Nel terzo tempo l’Asiago non riesce a mettere il risultato in cassaforte e l’Appiano, pur senza troppa convinzione si gioca le sue residue chances. Tobias Ebner devia davanti a Marozzi il tiro dalla blu di Fabian Ebner e poi spreca un paio d’occasioni per tornare definitivamente in partita. Buon per l’Asiago che la chiude con Iori nel finale. Sabato sera ad Appiano è in programma gara 4 che mette in palio il punto del pareggio o la possibilità di andare al match point per la semifinale.

Asiago Hockey 1935 – Appiano 5-2 (0-1; 4-0; 1-1)
Asiago: Marozzi (Tura); Sullivan, Strazzabosco A., Miglioranzi, Casetti, Marchetti, Hotham, Munari, Strazzabosco M.; Tessari N., Borrelli, Presti, Nigro, Ulmer, Bentivoglio, Benetti, Iori, Pace, Magnabosco All.: John Parco.
Appiano: Vallini (Tomasi); Stimpfl, De Hart, Beber, Ebner, Ceresa, Eisenstecken, Lacroix; Hazen, Unterkofler, Platter, Waldner J., Raffeiner, Jaltner P., Von Payr, Peruzzo, Ebner T., Jaltner A.. All.: Patrice Lefebvre.
Arbitri: Luca Cassol e Claudio Pianezze. Giudici di linea: Cristiano Biacoli e Omar Piniè.
Marcatori: 16’10” Peruzzo (Ap-PP), 24’24” Bentivoglio (As), 27’57” Miglioranzi (As), 28’12” Nigro (As), 32’19” Bentivoglio (As-PP), 50’17” Ebner T. (Ap-PP), 57’46” Iori (As).

Gara 3 Quarti di Finale playoff Serie A Itas Cup: Asiago – Appiano 5-2, Milano – Valpellice 5-2, Val Pusteria – Vipiteno 1-0, Rittner Buam – Gherdeina 3-0.
Rittner Buam e Milano conducono le serie con Gherdeina e Valpellice 3-0, Asiago e Val Pusteria conducono le serie 2-1 con Appiano e Vipiteno.

Tags: