Preview – Playoff, Quarti di Finale: Gara 2

Proseguono i Quarti di Finale, con Gara2 prevista questa sera e Gara3 in programma giovedì. Primo incontro non privo di sorprese, la più eclatante è il colpaccio dell’Appiano all’Odegar, ma anche la Valpe ha dato del filo da torcere al Milano. Vittoria agevole per il Val Pusteria, con qualche fatica la rimonta del Renon sul Gherdeina. Squadre tutte in pista alle 20:30

appiano-asiagoHC Appiano Roi Team – Asiago Hockey 1935
Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 20:30
Arbitri: Thomas Gasser, Karl Pichler; Christian Gamper, Alex Waldthaler
La serie è ancora lunga, ma l’Asiago ha già visto di avere davanti a sé un avversario ostico, in forma e determinato nel continuare a stupire dopo aver eliminato il Cortina ed essersi portato a casa gara1 sul ghiaccio dell’Odegar. I Pirati di Patrice Lefevbre cercheranno quindi il secondo colpaccio, dopo il primo sgambetto ad un Asiago che ha perso meritatamente, complice forse la mancanza di hockey giocato dopo la pausa e le ultime giornate della seconda fase sul velluto, col primo posto già acquisito. I Playoff sono un altra storia e i vicentini devono subito ritornare quella formazione pericolosa per chiunque. Per l’Appiano, gara2 col sorriso dopo la prima vittoria. Computo degli assenti: nell’Asiago Borrelli (squalifica), Stevan più Pace, Munari, A. Strazzabosco (impegnati col Pergine), Lacroix per l’Appiano.

Gara1: Asiago – Appiano 3-4

vipiteno-pusteriaSSI Vipiteno Weihenstephan  Broncos – HC Val Pusteria Lupi
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 20:30
Arbitri: Nadir Ceschini, Glauco Colcuc; Nicola Basso, Alberto Plancher
Il Val Pusteria va alla Weihenstephan Arena dopo l’agevole gara1 vinta per 7-2 dominando i Broncos storditi dall’approdo ai Playoff. Helfer e compagni vorrano ripetere quanto visto sabato, per cercare di mettere su binari favorevoli la lotta per la semifinale. Il Vipiteno ritrova il ghiaccio di casa con la consapevolezza di dover fare molto meglio di gara1 per non trovarsi col morale a terra e con le spalle al muro prima del previsto. Viste le difficoltà patite al LungoRienza, la pista di casa deve essere sfruttata come un fattore fondamentale dagli uomini di coach Kammerer, fino a questo momento protagonisti comunque di un buon campionato, migliore rispetto a quello dell’anno scorso. Il Val Pusteria però vuole la finale a tutti i costi, e non è intenzionato a fare sconti. Tra i Broncos è incerto Stofner, nel Brunico torna Berzins dopo la squalifica e Pichler è incerto.
Gara1: Val Pusteria – Vipiteno 7-2

gherdeina-renonHC Gherdeina valgardena.it – Rittner Buam
Stadio Pranives di Selva di Val Gardena – ore 20:30
Arbitri: Claudio Ferrini, Luca Marri; Marco Bettarini, Marco Mori
Gherdeina e Rittner Buam si incontrano al Pranives per gara2 dopo una prima sfida combattuta che ha sorriso al Renon, il quale ha però dovuto soffrire e recuperare lo svantaggio di 2-1 prima di terminare la gara sul punteggio di 5-3. Il Gherdeina ha comunque ritrovato fiducia, trovando un Demetz più sicuro dai pali ed una squadra intenzionata a dimostrare le sue capacità come durante la regular season. I Buam sono capaci di imporre il proprio gioco quando scendono in pista nella serata giusta, ma rischiano anche di concedere troppo. Questo difetto dovrà essere smussato in questa serie per cercare di agguantare la semifinale e difendere poi il titolo. Ma la strada è ancora lunga. Tra le Furie Rosse assente Vinatzer e incerto Bregenzer, Buam probabilmente con Di Benedetto a referto, dovendo decidere lo straniero che farà turnover.
Gara1: Rittner Buam – Gherdeina 5-3

valpellice-milanoHC Valpellice Bodino Engineering – Hockey Milano Rossoblu
Cotta Morandini Arena di Torre Pellice – ore 20:30
Arbitri: Fabio Lottaroli, Andrea Moschen; Simone Lega, Federico Pace
Dopo una gara1 protrattasi sino all’overtime, risolto dal gol di Campanale, il derby del nord-ovest si sposta a Torre Pellice, dove la Valpe si impegnerà nel mostrare il buon gioco visto all’Agorà, per arginare un Milano che ha fatto molta più fatica rispetto agli incontri precedenti con i piemontesi, vinti senza patemi. I Bulldogs sono esperti in chiave Playoff, e l’aumento d’intensità mostrato in gara1 ne è la dimostrazione. Il Milano però a saputo ribaltare i giochi rispondendo con Fontanive al gol del vantaggio di Pope e trovando il pertugio vincente all’overtime. Si preannuncia un’altra sfida combattuta su tutti i fronti, col Milano che cercherà di espugnare il Cotta Morandini come successe ad inizio campionato. La serie entra nel vivo. Valpellice al completo, tra gli ospiti assenti Gron, e probabilmente Latin.
Gara1: Milano – Valpellice 2-1 ot