EWHL – Bolzano, sconfitta, tiene in gioco il Salisburgo. Budapest quasi alla finalina

Sabato a Salisburgo il Bolzano avrà tutte le carte in regola per togliersi ogni remora e pensare alla finale. Sì, perché alla finale che sarà ospitata ad Egna il Bolzano non è ancora sicuro di esserci. A tre partite dalla conclusione, con Vienna talmente in alto che non lo si vede più, i 4 punti di vantaggio sul Salisburgo che il Bolzano ha messo via per l’ultimo posto disponibile potrebbero ridursi pericolosamente a uno in caso di vittoria delle austriache sabato nella città di Mozart.
Nulla sarebbe perduto, visto che il Bolzano ha da giocare altre due partite contro il Neuberg ultimo in classifica mentre le salisburghesi devono vedersela due volte contro il Bratislava. Ma lasciare per strada un punto, quel punto, è un attimo. Le Eagles bolzanine puntano dunque alla vittoria per salire a +7 e diventare imprendibili. L’ultimo precedente è un largo successo un mese fa per 7-2 ma attenzione, nelle prime uscire il Salisburgo s’era imposto all’esordio per 3-2 e cedette ai rigori per 1-2.

Nello scorso weekend il Bolzano (senza Mattivi, De Rocco e Zandegiacomo ma con ancora la globetrotter piemontese Carignano) non ha concretizzato il match point che aveva di fronte. Nella doppia sfida di Bratislava le bolzanine si sono imposte per 2-1 il sabato (gol di Peroff e Furlani) e poi con lo stesso risultato hanno lasciato alle slovacche i tre punti (gol della bandiera di Elliscasis).
Mentre le bolzanine erano impegnate in Slovacchia, un orecchio era a Vienna per sapere cosa succedesse al Salisburgo, l’unica formazione che potrebbe appunto negare la finale del torneo alle italiane. Le Sabres hanno fatto ciò che sono brave a fare, stravincere, e per le Aquile salisburghesi non c’è stato niente da fare. 4 gol più 4 assist per Anna Meixner, al comando della classifica cannonieri con 29 gol e 13 assist (42 punti) in 14 partite. Nella due giorni anche 6 assist per Esther Kantor, seconda con 41 punti (18+23) in 15 partite, terza la compagna Regan Boulton con 37 punti (11+26) in 16 gare: 3 gol e altrettanti assist questo weekend. A referto anche la bolzanina Bettarini con un assist.

Tutta da scoprire anche la finale per il terzo posto dove assieme a Salisburgo (o Bolzano) in lizza ci sono Bratislava e Budapest. Mentre le slovacche contro il Bolzano raccoglievano tre punti, il KMH di Budapest spazzava via le ultime speranze del Neuberg vice campione in carica battendolo in Ungheria per 5-3 e 5-1. Sei punti importantissimi per le magiare che si tolgono definitivamente di dosso le mire delle Highlanders e lasciano dietro 3 punti il Bratislava. Sabato dunque sarà chiave anche lo scontro diretto alla Vlado Dzurilla Ice Rink della capitale slovacca tra Bratislava e Budapest. I precedenti parlano di due vittorie slovacche, 4-3 e 2-1, e un successo magiaro per 2-1. La gara di sabato è da di vita o di morte per Budapest perché gli ultimi due impegni sono contro l’imbattibile Vienna, mentre sono più abbordabili le sfide del Bratislava contro il Salisburgo.


Eagles, il bicchiere mezzo pieno

(dal sito dell’EV Bozen Hockey Academy) – Il fine settimana a Bratislava doveva essere la cartina tornasole per la battaglia per il secondo posto in EWHL. Infatti, anche se l’esito non era proprio quello sperato.
Il rullo compressore Vienna Sabres fuori portata, ci sono due squadre che si concentrano sulla seconda piazza che comunque garantisce l’accesso alla finale e, nel caso delle Eagles, la possibilità di difendere il titolo.
Obiettivo abbastanza scontato per le Eagles quindi in vista del doppio scontro contro la squadra affiancata al corpo di polizia della Repubblica Slovacca: sei punti. Nel doppio scontro parallelo tra il Salisburgo e le fortissime viennesi era preventivabile un doppio successo delle ultime, quindi le Eagles avrebbero fatto un grande passo in avanti.
Iniziamo con una doverosa parentesi sulla squadra di Bratislava. SPK sta per Gruppo Sportivo della Polizia: tramite questo progetto, la Federazione slovacca vuole riportare la nazionale femminile ai fasti d’un tempo. La squadra è sovvenzionata direttamente dal Ministero degli Interni con 200.000 Euro l’anno. Alle atlete del Bratislava viene dato un lavoro o un posto di studio e un alloggio.
L’avversario delle Eagles nel doppio scontro per parecchio tempo sembrava essersi assicurato abbastanza tranquillamente il quarto posto e quindi il diritto di giocarsi almeno la medaglia di bronzo. Alcune battute d’arresto nelle ultime settimane e la squadra è scesa al quinto posto. Chiaro che le partite contro le Eagles sarebbero state l’ultima spiaggia. Ragion per cui il roster comprendeva anche le due esperte Maria Herichova e Edita Rakova.
Il piccolo campo allo stadio intitolato a Vladimir Dzurilla ha creato on pochi problemi alle Eagles e ha facilitato il lavoro difensivo alla squadra di casa. Diverse ottime occasioni sono state sprecate già nella prima frazione di gioco. Bisogna attendere il secondo tempo per assistere come Jo Peroff si fionda su un disco vagante davanti alla porta del Bratislava e metterlo dentro. Una situazione di superiorità numerica consente alle Eagles di raddoppiare. Tiro dalla linea blu di Chelsea Furlani e il portiere della Nazionale slovacca è nuovamente battuto.
Nel terzo tempo le Eagles costruiscono diverse occasioni da gol, ma non sono sufficientemente precise o veloci. A quattro minuti dal termine il Bratislava accorcia le distanze dopo un disimpegno errato delle Eagles. Sull’1-2 il Bratislava butta tutto in avanti, ma la difesa regge fino alla fine.

14/02/2015
HC SKP Bratislava – EV Bozen Eagles 1-2 (0-0, 0-2, 1-0)
Marcatrici: 21:04 (0-1) Peroff J. (Saletta C., Masperi M.), 30:46 (0-2, PP) Furlani C. (Dalprà E.), 55:56 (1-2) Palova N. (Trebulova R., Maskalova V.)
HC SKP Bratislava: Romana Kiapesova; Tatiana Korenkova, Romana Kosecka, Petronela Novotna, Lucia Zaborska, Radka Trebulova, Maria Herichova, Silvia Fedorockova, Viktoria Maskalova, Olga Jablonovska, Lucia Drabekova, Honeckova R., Tatiana Istocyova, Alexandra Gaborcikova, Gabriela Zitnanska, Ivana Petrasova, Natalia Palova
EV Bozen Eagles: Daniela Klotz (Magdalena Hölller); Beatrix Larger, Carola Saletta, Hanna Elliscasis, Mia Campo Bagatin, Silvia Carignano, Jordanna Peroff, Samantha Gius, Alice Gasperini, Eleonora Bonafini, Anna De la Forest, Eleonora Dalpra, Chelsea Furlani, Michelle Masperi, Anneke Orlandini, Franziska Stocker, Nadine Zaccherini, Elena Ballardini
Arbitri: Redec T. (Kanich M., Besedicova I.)
Tiri: 16-24
Penalità: 12-8
Spettatori: 100

(dal sito dell’EV Bozen Hockey Academy) – Che la partita domenicale avesse preso una piega diversa lo lasciava presagire già la fase di riscaldamento pre partita. Concentratissimo il Bratislava, quasi addormentate le Eagles. Il Bratislava era consapevole che solo una vittoria le avrebbe riportate in carreggiata avendo vinto il Budapest concorrente diretto per il quarto posto, la partita contro le Highlanders. Una nuova sconfitta avrebbe significato la fine della stagione. Le slovacche giocano quindi con la forza della disperazione. Le Eagles si siedono e fanno passare il Bratislava due volte nel giro di 2 minuti. Dal secondo tempo in poi sono invece sveglie e iniziano a macinare gioco, e infatti arriva il gol di Franziska Stocker.
Nella frazione conclusiva Beatrix Larger parte da sola e ubriaca prima un difensore e poi il portiere ma non riesce a spingere il disco nella porta ormai vuota. Sarebbe stato il gol del secolo. Non è comunque giornata, perché nonostante occasioni d’oro, il disco non varca la linea. E quando si segna, l’arbitro non concede il gol per motivi che non intende spiegare.
Obiettivo colto quindi solo a metà. Fortunatamente il Salisburgo ha perso entrambe le partite contro il Vienna per cui il distacco rispetto alle Eagles è aumentato a quattro punti. C’è comunque ancora suspence nelle rimanenti tre partite. Lo scontro diretto a Salisburgo, sabato prossimo alla Red Bull Arena, darà un primo verdetto e dirà se le Eagles devono tremare o se possono affrontare le ultime due partite con tranquillità.

15/02/2015
HC SKP Bratislava – EV Bozen Eagles 2-1 (2-0, 0-1, 0-0)
Marcatrici: 13:16 (1-0) Herichova M. (Zitnanska G.), 15:03 (2-0) Novotna P. (Rakova E., Klimasova I.), 34:43 (3-0) Elliscasis H. (Peroff J.)
HC SKP Bratislava: Romana Kiapesova; Tatiana Korenkova, Romana Kosecka, Petronela Novotna, Lucia Zaborska, Radka Trebulova, Maria Herichova, Silvia Fedorockova, Viktoria Maskalova, Olga Jablonovska, Lucia Drabekova, Honeckova R., Tatiana Istocyova, Edita Rakova, Alexandra Gaborcikova, Gabriela Zitnanska, Ivana Petrasova, Natalia Palova
EV Bozen Eagles: Daniela Klotz (Magdalena Hölller), Beatrix Larger, Carola Saletta, Hanna Elliscasis, Mia Campo Bagatin, Silvia Carignano, Jordanna Peroff, Samantha Gius, Alice Gasperini, Eleonora Bonafini, Anna De la Forest, Eleonora Dalpra, Chelsea Furlani, Michelle Masperi, Anneke Orlandini, Franziska Stocker, Nadine Zaccherini, Elena Ballardini
Arbitri: Celarova N. (Kasasova T., Zvadova)
Tiri: 23-37
Penalità: 8-10
Spettatori: 100

freccia Calendario

Risultati

Sabato, 14 febbraio 2015
Budapest – Neuberg 5-3 (3-1, 1-1, 1-1)
Bratislava – Bolzano 1-2 (0-0, 0-2, 1-0)
Vienna – Salisburgo 7-1 (1-0, 2-1, 4-0)

Domenica, 15 febbraio 2015
Budapest – Neuberg 5-1 (0-0, 2-1, 3-0)
Bratislava – Bolzano 2-1 (2-0, 0-1, 0-0)
Vienna – Salisburgo 4-1 (1-0, 3-0, 0-1)

Classifica

Classifica        pt GP  V -et  P    gol +/-
1. Sabres Vienna  51 17 17 0-0  0 108-31  77
2. Eagles Bolzano 31 17  9 2-0  6  58-46  12
3. Salisburgo     27 17  7 2-2  6  40-43  -3
4. KMH Budapest   19 17  5 1-2  9  33-54 -21
5. SKP Bratislava 16 17  5 0-1 11  38-62 -24
6. Neuberg High.   9 17  2 1-1 13  47-88 -41

Ultimi impegni

Sabato, 21 febbraio 2015
Neuberg – Vienna
Salisburgo – Bolzano
Bratislava – Budapest

Sabato, 28 febbraio 2015
Neuberg – Bolzano
Salisburgo – Bratislava
Vienna – Budapest

Domenica, 1 marzo 2015
Neuberg – Bolzano
Salisburgo – Bratislava
Vienna – Budapest

Sabato, 7 marzo 2015
Finale gara 1
16:30 3° vs 4°
19:00 1° vs 2°

Domenica, 8 marzo 2015
Finale gara 2
11:00 3° vs 4°
14:00 1° vs 2°

Gli altri tabellini

14/02/2015
KMH Budapest – Neuberg Highlanders 5-3 (3-1, 1-1, 1-1)
Marcatrici: 06:42 (1-0) Odnoga L. (Nemeth B., Somogyi V.), 08:07 (2-0) Dabasi R. (Farkas N., Ronai A.), 11:30 (2-1) Ballendine S. (Skeats D.), 11:52 (3-1) Farkas N. (Dabasi R., Odnoga L.), 21:12 (3-2) Skeats D., 31:32 (4-2) Gowie A. (Trencsenyi K., Dettrich S.), 46:47 (4-3) Skeats D. (Ballendine, 51:33 (5-3) Dabasi R. (Odnoga L.)
KMH Budapest: Riley N.; Trencsenyi K., Gowie A., Ferik E., Somogyi V., Ronai A., Dettrich S., Dabasi R., Ungar R., Lovics R., Farkas N., Csiszer S., Szlaby G., Odnoga L., Pal V., Toth E., Nemeth B.
Neuberg Highlanders: Schellnegger K. (Gastgeber S.); Johann T., Schneeberger J., Pesendorfer J., Willenshofer J., Grascher T., Ballendine S., Lagamba P., Skeats D., Hochegger E., Kness M., Schneeberger K., Johann A.
Arbitri: Nemeth M. (Muzsik N., Gebora Z.)
Tiri: 38-33
Penalità: 8-31 (pen. part.: Johann T.)
Spettatori: 50

14/02/2015
EHV Sabres Vienna – DEC Salzburg Eagles 7-1 (1-0, 2-1, 4-0)
Marcatrici: 17:46 (1-0) Hanser A. (Bettarini V., Hybler K.), 20:28 (2-0) Meixner A. (Ungar R., Odnoga L.), 32:51 (2-1) Welch J., 36:37 (3-1) Meixner A. (Boulton R.), 43:59 (4-1) Boulton R. (Kantor E., Meixner A.), 50:58 (5-1) Wittich C. (Kantor E.), 53:19 (6-1) Pren P. (Kantor E.), 58:34 (7-1) Boulton R. (Hybler K., Meixner A.)
EHV Sabres Vienna: Vigilanti V. (Arnberger N.); Pren P., Hanser A., Kropf I., Meixner A., Kantor E., Schemmerl S., Vlcek M., Heuberger K.; Granitz N., Wittich C., Boulton R., Hybler K., Bettarini V.
DEC Salzburg Eagles: Marchhart P. (Schoibl S.); Brunner M., Laking A., Volgger S., Brunner N., Hager M., Pancakova V., Brunner S., Lopez A., Hausberger S., Welch J.; Fazokas A., Kittredge K., Polczik P., Kainberger J.
Arbitri: Csoka Arpad (Gindl Patrick, Weegh Harriet
Tiri: 34-23
Penalità: 6-10
Spettatori: 100

15/02/2015
KMH Budapest – Neuberg Highlanders 5-1 (0-0, 2-1, 3-0)
Marcatrici: 32:02 (1-0) Ungar R. (Somogyi V., Dettrich S.), 34:27 (2-0) Dettrich S. (Ungar R., Odnoga L.), 39:56 (2-1) Ballendine S. (Trebulova R.), 40:59 (3-1) Gowie A. (Odnoga L.), 44:21 (4-1) Ronai A. (Dabasi R.), 55:46 (5-1) Trencsenyi K. (Nemeth B.)
KMH Budapest: Riley N.; Gadient T., Gowie A., Ferik E., Trencsenyi K., Ronai A., Dettrich S., Dabasi R., Ungar R., Lovics R., Somogyi V., Csiszer S., Szlaby G., Odnoga L., Pal V., Toth E., Nemeth
Neuberg Highlanders: Schellnegger K. (Gastgeber S.); Johann T., Schneeberger J., Willenshofer J., Grascher T., Ballendine S., Lagamba P., Skeats D., Hochegger E., Kness M., Schneeberger K.,
Arbitri: Gernyi K. (Sandor Z., Gebora Z.)
Tiri: 35-31
Penalità: 2-12 (10′ Misconduct: Skeats D.)
Spettatori: 50

15/02/2015
EHV Sabres Vienna – DEC Salzburg Eagles 4-1 (1-0, 3-0, 0-1)
Marcatrici: 16:18 (1-0) Meixner A. (Hybler K., Kantor E.), 27:40 (2-0) Boulton R. (Kantor E., Meixner A.), 33:39 (3-0) Hanser A. (Boulton R.), 35:03 (4-0) Meixner A. (Pren P., Boulton R.), 50:57 (4-1) Welch J. (Kantor E., Meixner A.)
EHV Sabres Vienna: Arnberger N. (Ekrt J.) Kantor E., Killisch von Horn Z., Heuberger K., Schemmerl S., Meixner A., Kropf I., Spurling K., Hanser A., Pren P., Vlcek M.; Granitz N., Wittich C., Boulton R., Hybler K., Bettarini V.
DEC Salzburg Eagles: Marchhart P.; Volgger S., Hausberger S., Lopez A., Brunner S., Hager M., Brunner N., Brunner M., Laking A., Welch J.; Fazokas A., Kittredge K., Polczik P., Kainberger J.
Arbitri: Fichtner Patrick (Vaczi Thomas, Weegh Harriet)
Tiri: 28-19
Penalità: 8-10
Spettatori: 100