I risultati di Gara 1 di Pre Playoff

Serie A – Itas Cup – Pre Playoff – Gara 1 (best of three) – 14 febbraio 2015
I risultati del primo turno dei Pre Playoff, arridono alle formazioni di casa che, sia pure in modi e termini differenti, l’una dall’altra, riescono, alla fine a far rispettare il fattore ghiaccio.
In Gara Uno soccombono quindi tutte e tre le formazioni che giocano in trasferta e che dovranno farsi trovar pronte già da martedì sera per evitare l’eliminazione.
Due delle tre contese hanno avuto un risultato abbastanza altalenante ed, addirittura il Vipiteno ha dovuto ricorrere ai tiri di rigore per vincere la gara e piegare l’accanita resistenza dell’Egna. Altrettanto incerto è stato l’esito della partita tra Appiano e Cortina con i Pirati che l’hanno spuntata solo grazie ad un secondo tempo giocato benissimo.
La terza sfida in programma nella serata, il Derby Ladino di scena al Pranives, è stato largamente appannaggio delle Furie che hanno strapazzato il Fassa.

SSI Vipiteno Wiehenstephan – HC Egna Riwega 2:1 d.t.r. (0:0, 1:0, 0:1, 0:0, 1:0) – Weihenstephan Arena – Vipiteno – ore 19:30
MARCATORI: 1:0 Jason Walters (superiorità numerica) (Simon Baur) 28:51; 1:1 Steve Pelletier (superiorità numerica) (Domenico Perna) 52:41; 2:1 Jason Walters (rigore decisivo).
Arbitri: Claudio Ferrini ed Andrea Moschen; Giudici di linea: Matthias Cristeli ed Ulrich Pardatscher. Spettatori: 591.
I Broncos recuperavano Sottsas, mentre gli tra ospiti, a difesa della gabbia, rientrava Thomas Tragust. Il primo drittel, nonostante le diverse situazioni di uomo in più che si venivano a creare sul ghiaccio, si concludeva sullo zero a zero. Nel secondo drittel, il Vipiteno trovava il vantaggio con Jason Walter in Power Play. Le Oche selvagge, restavano incollate al risultato della gara e nel terzo tempo, alla prima occasione, sfruttavano un altro Power Play [R. Jordan Sayers Owens in panca puniti per un Colpo di bastone] per riequilibrare il risultato, col goal del difensore Canadese Steve Pelletier. Durante il tempo supplementare non succedeva nulla di significativo e la sfida tra le due formazioni veniva decisa, agli Shootout, dalla trasformazione di Jason Walters, stasera, vero e proprio trascinatore dei Broncos.

HC Appiano Roi Team – SG Hafro Cortina 4:3 (1:1, 3:1, 0:1) – Stadio del Ghiaccio – Appiano – ore 19:30
MARCATORI: 0:1 Ryan Hayes Dingle (superiorità numerica) (Francesco Adami, Peter Wunderer) 9:50; 1-1 Jan Waldner (superiorità numerica) (Anthony De Hart, Gianluca Vallini) 17:04; 2-1 Marc-Oliver Vallerand (superiorità numerica) (Jonathan Hazen, Jan Waldner) 23:36; 3-1 Daniel Peruzzo (Jonathan Hazen, Philipp Jaitner) 25:24; 3-2 Ryan Hayes Dingle (Daniel Fabris, Peter Wunderer) 31:56; 4-2 Jonathan Hazen (superiorità numerica) (Fabian Ebner, Marc-Oliver Vallerand) 34:56; 4-3 Paul Albers (superiorità numerica) (Francesco Adami, Peter Wunderer) 43:18.
Arbitri: Nadir Ceschini e Glauco Colcuc; Giudici di linea: Federico Stefenelli ed Alexander Waldthaler; Spettatori: 550.
L’Appiano fa suo il primo match contro il Cortina sfruttando al meglio la superiorità numerica sul ghiaccio. Tre delle quattro segnature della formazione di Patrice Lefebvre, infatti, sono realizzati in power play, grazie alla buona predisposizione realizzativa dello “Special Team” dei Pirati. Il Cortina ha disputato una partita migliore (e la cosa non era poi così difficilmente realizzabile) rispetto all’opacissima prova messa in mostra, due sere fa, sul ghiaccio della Raiffeisen Arena di Caldaro. Ryan Dingle aveva addirittura aperto le segnature, poi, sul ritorno dei padroni di casa lo stesso attaccante americano aveva riportato sotto la pattuglia di Oly Hicks. Il successivo 4-2 di Hazen pareva chiudere la porta alle speranze di rimonta degli Scoiattoli che, nel terzo tempo, ritrovavano l’acuto con la realizzazione del trentenne difensore Canadese Paul Albers. A quel punto, mancavano quasi diciassette minuti alla sirena finale ma, nonostante i molti tentativi, gli ampezzani non riuscivano a completare la rimonta.

HC Gherdëina valgardena.it – SHC Val di Fassa 4:1 (2:0, 1:1, 1:0) – Stadio Pranives – Selva di Val Gardena – ore 20:30
MARCATORI: 1:0 Derek Thomas Eastman (superiorità numerica) (Justin Joseph Bruce Maylan, Jacob Leslie Newton) 4:24; 2-0 Jacob Leslie Newton (Joel Brugnoli, Matthias Fauster) 12:03; 3-0 Derek Thomas Eastman (Justin Joseph Bruce Maylan, Marko Luomala) 28:32; 3-1 Manuel Da Tos (Michele Marchetti, Sami Juhani Ryhanen) 35:18; 4-1 Marko Luomala (Jacob Leslie Newton, Justin Joseph Bruce Maylan) 47:51.
Arbitri: Alex Lazzeri e Luca Marri; Giudici di linea: Federico Pace ed Alexander Wiest. Spettatori: 800.
Il Gherdëina vince largamente e senza grossi problemi la prima sfida con il Fassa. Le Furie trovano presto il goal e chiudono il primo drittel sul doppio vantaggio. In apertura di secondo tempo Derek Eastman, dalla blu, insacca il secondo punto personale ed amplia ancora il vantaggio dei padroni di casa. Il Fassa segna il goal della bandiera grazie all’agordino Manuele Da Tos, ma, nel terzo drittel, Marko Luomala chiude definitivamente i conti fra le due formazioni.

Ricordiamo che Gara 2 di queste sfide “pre playoff” andrà in programma già il prossimo martedì 17 febbraio e che i “matches” si disputeranno ad Alba di Canazei, Egna e Cortina, mentre l’eventuale gara 3 è in programma il giovedì 19 febbraio sui ghiacci di Selva di Val Gardena, Vipiteno ed Appiano.

Tags: